Medagliere, cifre e record dell'Italia ai XVI Giochi Paralimpici Estivi di Tokyo 2020

Le Paralimpiadi di Tokyo 2020 si sono concluse e la spedizione azzurra ha confezionato un medagliere da record, secondo solo a Roma 1960 (80 podi). 11 discipline, 14 ori, 29 argenti, 26 bronzi, con il nuoto a fare oltre metà bottino, Bebe Vio più trascinatrice che mai e l'atletica leggera a chiudere con l'ubriacatura di medaglie nei 100 metri femminile.

Foto di 2021 Getty Images

Meglio di Tokyo 2020 solo Roma 1960

I XVI Giochi Estivi Paralimpici di Tokyo 2020 si concludono con il secondo miglior successo dell'Italia nel medagliere assoluto, a -11 dal record di 61 anni fa, di Roma 1960. Un'edizione, quella romana, che francamente non è paragonabile all'attuale rassegna, sia per il fattore "casa" che per il contesto e la portata che ha assunto il movimento, Paralimpico e non, negli ultimi anni.

Le cifre dei sogni

69 - I podi conquistati dall'Italia in 12 giorni di competizioni. Una media di più di sei medaglie al giorno, dato che solo nell'ultima giornata, quella di chiusura del 5 settembre, non c'è stato il tricolore sul podio.

39 - I podi dell'Italia del nuoto, che termina nella Top5 Paralimpica: quinta posizione nel medagliere della disciplina con 11 ori, 16 argenti e 12 bronzi.

14 - Gli ori azzurri complessivi: 1 nella scherma (Bebe Vio, fioretto individuale, cat. B), 1 nel ciclismo su strada (Paolo Cecchetto, Luca Mazzone e Diego Colombari, Mixed H1-5 Team Relay), 1 nell'atletica (Ambra Sabatini, 100m T63 femminile) e ben 11 nel nuoto.

9 - La posizione conclusiva dell'Italia nel medagliere, ne guadagna una rispetto a quello Olimpico (decimo posto), confermandosi nella Top10 dello sport mondiale.

7 - Gli azzurri e le azzurre a firmare record in quest'edizione, in 4 discipline diverse: atletica, nuoto, tiro a segno e tiro con l'arco (vedi più avanti).

Giulia Terzi
Foto di 2021 Getty Images

Bebe Vio: esserci non è scontato, figurarsi un altro oro...

Ancora una storia straordinaria con protagonista Bebe Vio. La tegola ad inizio aprile, un'infezione da stafilococco con la prognosi peggiore che si possa leggere: amputazione dell'arto sinistro e morte. Destino ribaltato ancora una volta: l'azzurra si rimette in carreggiata in 65 giorni, sbanca nell'individuale del fioretto e trascina le sue compagne nel torneo a squadre, fino all'argento.

Bebe Vio
Foto di Tasos Katopodis

Tris-100m femminili leggendario e unico: solo nella scherma i precedenti

Nella penultima giornata di Tokyo 2020, l'Italia ha fatto piazza pulita sul podio dei 100 metri femminili. Ambra Sabatini, Martina Caironi e Monica Graziana Contrafatto sono entrate nella storia dello sport italiano facendo en plein di medaglie nella corsa regina. Pochissimi i precedenti, tre, e nessuno nell'atletica: il più recente, a Londra 2012, con il dominio di Elisa di Francisca, Arianna Errigo e Valentina Vezzali a fare rispettivamente oro, argento e bronzo, nel fioretto individuale. Per i restanti due bisogna risalire addirittura a Melbourne 1956 - con Giuseppe Delfino, Edoardo Mangiarotti e Carlo Pavesi - e a Berlino 1936 - con Giancarlo Cornaggia-Medici, Saverio Ragno e Franco Riccardi - entrambe le triplette nella spada.

Nel blu dipinto di blu, anche sotto la pioggia incessante

Non ha mai smesso di piovere il 4 di settembre, nella penultima giornata dell'atletica leggera. Le sprinter azzurre sfrecciano comunque sul rettilineo dei 100 metri, prendendosi ciascuna un posto sul podio e nella storia. Ambra Sabatini fa record del mondo e Paralimpico (il suo allenatore dichiarerà che se non ci fosse stata la pioggia Sabatini sarebbe andata sotto i 14 secondi, considerando i tempi maturati nell'ultima stagione), e con Martina Caironi e Monica Contrafatto si travolgono al traguardo e aggiungono le lacrime di gioia sulla pista giapponese. Poco dopo, l'Inno di Mameli risuona all'Olimpico di Tokyo, ma poi lo stadio intero intona in coro Nel blu dipinto di blu, perchè la festa è azzurrissima.

Martina Caironi, Ambra Sabatini e Monica Graziana Contrafatto
Foto di NAOMI BAKER/GETTY IMAGES

Vasche da matti

Il nuoto è stata la disciplina che più podi ha collezionato in quest'edizione dei Giochi, ben 39. Per capire la portata di questo risultato basti pensare che corrisponde al numero complessivo di medaglie dell'Italia Paralimpica a Rio 2016, dove il nuoto si era fermato a 13 allori in totale: 2 ori, 8 argenti e 3 bronzi. 29 i nuotatori e le nuotatrici azzurre in gara. Stefano Raimondi è il più premiato in assoluto, con 7 metalli (2 bronzi, 4 argenti e 1 oro), mentre le primatiste azzurre sono Carlotta Gilli e Giulia Terzi, entrambe con 5 allori. Ancora dal nuoto il numero maggiore di record azzurri battuti in questa Paralimpiade, grazie a Simone Barlaam, Antonio Fantin, Arjola Trimi e Giulia Terzi che hanno riscritto i primati delle loro specialità.

LEGGI ANCHE: Il medagliere dei record dell'Italia ai XXXII Giochi Olimpici Estivi di Tokyo 2020.

Stefano Raimondi
Foto di GETTY IMAGES

Ecco i record degli azzurri e delle azzurre alle Paralimpiadi di Tokyo 2020

Atletica

  • Ambra Sabatini, 100 m femminile T6314.11 - record del mondo e Paralimpico

Nuoto

  • Barlaam Simone, 50 stile libero S924.71 - record Paralimpico
  • Fantin Antonio, 100 stile libero S61:03.71 - record del mondo e Paralimpico
  • Trimi Arjola, 50 stile libero S340.32 - record del mondo e Paralimpico
  • Terzi Giulia, 100 stile libero S71:09.21 - record Paralimpico

Tiro a segno

  • Liverani Andrea, carabina 10 m in piedi635.3 punti - record qualifiche Paralimpico
  • Liverani Andrea, carabina 10 m a terra639.4 punti - record qualifiche Paralimpico

Tiro con l'arco

  • Eleonora Sarti, arco compound femminile146 punti - record Paralimpico

Tutte le medaglie e i podi dell'Italia alle Paralimpiadi di Tokyo 2020

ATLETICA


  • 100m T63 femminile – Ambra Sabatini · Oro
  • 100m T63 femminile – Martina Caironi · Argento
  • 100m T63 femminile – Monica Graziana Contrafatto · Bronzo
  • Salto in lungo T63 – Martina Caironi · Argento
  • Lancio del disco femminile F11 – Assunta Legnante · Bronzo
  • 1500m maschile T20 – Ndiaga Dieng · Bronzo
  • Lancio del disco maschile F11 – Oney Tapia · Bronzo
  • Getto del peso maschile F11 – Oney Tapia · Bronzo

CANOA

  • Kayak Singolo 200m KL2 – Federico Mancarella · Bronzo

CICLISMO

Strada

  • Staffetta mista H1-5 open – Italia Paolo Cecchetto, Luca Mazzone e Diego Colombari · Oro
  • Cronometro H1 maschile – Fabrizio Cornegliani · Argento
  • Prova su strada H1-2 maschile – Luca Mazzone · Argento
  • Cronometro H2 maschile – Luca Mazzone · Argento
  • Cronometro T1-2 maschile – Giorgio Farroni · Argento
  • Cronometro H1-3  femminile – Francesca Porcellato · Argento
  • Prova su strada H5 femminile – Katia Aere · Bronzo
Katia Aere
Foto di GETTY IMAGES

EQUITAZIONE

  • Grado I stile libero individuale – Sara Morganti e Royal Delight · Bronzo
  • Grado I individuale – Sara Morganti e Royal Delight · Bronzo

JUDO

  • +70kg femminile – Carolina Costa · Bronzo

NUOTO

  • 100m Rana maschile SB9 - Stefano Raimondi · Oro
  • 100m Stile libero maschile S5 - Francesco Bocciardo · Oro
  • 100m Stile libero maschile S6 – Antonio Fantin  · Oro
  • 200m Stile libero maschile S5 - Francesco Bocciardo · Oro
  • 50m Stile libero maschile S9 – Simone Barlaam  · Oro
  • 100m Farfalla femminile S13 – Carlotta Gilli · Oro
  • 100m Farfalla femminile S3 – Arjola Trimi · Oro
  • 100m Farfalla femminile S7 – Giulia Terzi · Oro
  • 200m Misti femminile SM13 – Carlotta Gilli · Oro
  • 4x100m Stile libero femminile 34 punti – Italia Xenia Francesca Palazzo, Vittoria Bianco, Giulia Terzi e Alessia Scortechini Carlotta · Oro
  • 50m Dorso femminile S3 – Arjola Trimi · Oro
  • 100m Dorso maschile S10 - Stefano Raimondi · Argento
  • 100m Farfalla maschile S10 - Stefano Raimondi · Argento
  • 100m Farfalla maschile S9 – Simone Barlaam  · Argento
  • 100m Stile libero maschile S4 – Luigi Beggiato  · Argento
  • 200m Misti maschile SM10 - Stefano Raimondi · Argento
  • 400m Stile libero maschile S6 – Antonio Fantin  · Argento
  • 400m Stile libero maschile S8 – Alberto Amodeo  · Argento
  • 4x100m Stile libero maschile 34 punti – Italia Antonio Fantin, Simone Ciulli, Simone Barlaam, Stefano Raimondi . · Argento
  • 100m Dorso femminile SM13 – Carlotta Gilli · Argento
  • 100m Rana maschile SB4 – Giulia Ghiretti · Argento
  • 100m Farfalla femminile S13 – Alessia Berra · Argento
  • 200m Misti femminile SM8 - Xenia Francesca Palazzo · Argento
  • 400m Stile libero femminile S7 – Giulia Terzi  · Argento
  • 50m Stile libero femminile S4 – Arjola Trimi · Argento
  • 4x50m Stile libero Misto 20 punti – Italia Arjola Trimi, Arianna Talamona, Francesco Bocciardo, Antonio Fantin, Giulia Terzi, Luigi Beggiato · Argento
  • 100m Dorso maschile S1 – Francesco Bettella · Bronzo
  • 100m Stile libero maschile S10 - Stefano Raimondi · Bronzo
  • 4x100m Misti maschile 34 punti – Italia Riccardo Menciotti, Federico Morlacchi, Simone Barlaam, Federico Bicelli, Stefano Raimondi, Antonio Fantin· Bronzo
  • 50m Dorso maschile S1 – Francesco Bettella · Bronzo
  • 50m Stile libero maschile S4 – Luigi Beggiato· Bronzo
  • 100m Stile libero femminile S5 – Monica Boggioni · Bronzo
  • 200m Stile libero femminile S5 – Monica Boggioni · Bronzo
  • 200m Misti femminile SM5 – Monica Boggioni · Bronzo
  • 400m Stile libero femminile S8 - Xenia Francesca Palazzo · Bronzo
  • 50m Farfalla femminile S7 - Giulia Terzi · Bronzo
  • 50m Stile libero femminile S13 – Carlotta Gilli · Bronzo
  • 50m Stile libero femminile S8 - Xenia Francesca Palazzo · Bronzo
Lonela Mogos, Beatrice Vio e Loredana Trigilia
Foto di 2021 Getty Images

SCHERMA

  • Fioretto femminile individuale – Beatrice Maria Vio · Oro
  • Fioretto femminile squadre - Italia con Ionela Andrea Mogos, Trigilia Loredana, Beatrice Maria Vio · Argento

TIRO A SEGNO

  • Carabina 10 metri in piedi SH2 – Andrea Liverani · Bronzo

TIRO CON L’ARCO

  • Arco ricurvo open femminile individuale – Vincenza Petrilli · Argento
  • Arco ricurvo Mixed team - Elisabetta Mijno e Stefano Trevisani · Argento
  • Individuale compound – open femminile - Andrea Maria Virgilio · Bronzo

TENNIS TAVOLO

  • Squadre femminile Classi 1-3 – Giada Rossi e Michela Brunelli · Bronzo

TRIATHLON

  • PTVI femminile – Anna Barbaro · Argento
  • PTWC maschile – Giovanni Achenza · Bronzo
  • PTS2 femminile – Veronica Yoko Plebani · Bronzo