Beijing 2022, Goggia non scioglie le riserve sulla presenza nella discesa Olimpica

Secondo Andrea Panzeri, il medico della FISI che sta seguendo la 29enne bergamasca nel suo tentativo di difendere il titolo vinto a PyeongChang nella discesa libera femminile (in programma martedì 15 febbraio), Sofia Goggia "sarà al cancelletto di partenza solamente se la condizione clinica lo consentirà, a breve controlleremo lo stato del ginocchio".

di Michele Weiss
Foto di 2022 Getty Images

Non arriva ancora la fumata bianca sulla partecipazione della campionessa Olimpica in carica alla discesa libera di Beijing 2022, in programma martedì 15 febbraio sulla pista "Rock" di Yanqing.

Secondo Andrea Panzeri, medico FISI, che ha rilasciato alcune dichiarazioni alla Rai sulle condizioni di salute della 29enne bergamasca, "Sofia Goggia sarà al cancelletto di partenza della gara se la condizione clinica lo permetterà. Non vogliamo sottoporla a nessun rischio. Se siamo qui a questo punto è perché può provarci".

Sofia Goggia, che si è infortunata al ginocchio sinistro in occasione del super-g di Cortina il 23 gennaio, dopo aver cominciato un percorso di riabilitazione a Mantova, Italia, ha deciso di volare in Cina per provare a difendere il titolo vinto a PyeongChang 2018.

E dopo aver scelto di non partecipare al super-g di oggi vinto dall'elvetica Lara Gut-Behrami, proverà in tutti i modi a esserci anche se le condizioni di salute non sono ottimali: "Sta abbastanza bene, se non avesse una gara tra poco saremmo più tranquilli. La rinuncia al super-g è dovuta a motivi medici e tecnici. Sofia ha messo gli sci solamente mercoledì, è inutile sprecare energie senza la giusta preparazione".

LEGGI ANCHE: Intervista esclusiva con Sofia Goggia, "Non temo la pressione Olimpica"

"A breve prenderemo tutti insieme la decisione"

Dal canto suo, nei giorni scorsi la vincitrice di 6 gare stagionali in Coppa del Mondo aveva dichiarato: "Devo provare giorno per giorno, poi vediamo. Star bene è ancora un miraggio, non posso garantire nulla".

"Sta abbastanza bene, se non avesse una gara tra poco saremmo più tranquilli. La rinuncia al SuperG è dovuta a motivi medici e tecnici: Sofia ha messo gli sci solamente mercoledì, è inutile sprecare energie senza la giusta preparazione" le parole di Andrea Panzeri

Le prime prove cronometrate della discesa sono in programma già domani: "Stiamo lavorando in modo graduale e progressivo per trovare la forma e le giuste sensazioni - ha aggiunto il medico FISI - La prova cronometrata di sabato? Non siamo qui per rischiare, se ci sarà è perché la situazione sarà chiara e definita".

"Ora avremo qualche giorno in più a disposizione per aumentare i carichi di lavoro, andare in progressione e trovare la fiducia. A breve ci sarà un ulteriore controllo al ginocchio, per capire come risponde. Poi capiremo le sue sensazioni per poter prendere tutti insieme la decisione"

AMI LO SCI ALPINO? RESTA AL PASSO.

Ricevi notizie, video e highlight dei Giochi olimpici invernali sullo sci alpino e molto altro ancora.