Niente Jacobs ma è ritrovo di stelle per la Diamond League di Eugene: ecco come sarà il Prefontaine Classic 2022

Non ci sarà Marcell Jacobs all'attesissimo appuntamento della Diamond League in Oregon (USA) del 27 e 28 maggio, ma il grande livello dei big in pista promette scintille.

Foto di 2019 Getty Images

Il 27 e 28 maggio Eugene diventerà il palcoscenico su cui si avvicenderanno i giganti dell'atletica leggera. Assisteremo a un nuovo capitolo delle vecchie rivalità, attacchi ai record del mondo, rese dei conti e strenue difese dei titoli in carica.

Il Prefontaine Classic 2022 sembra a tutti gli effetti la prova generale dei Campionati del Mondo che si svolgeranno nella stessa sede, il prossimo luglio.

LEGGI ANCHE: Jai Hindley è il vincitore del Giro 2022: ecco com'è andata la cronometro di Verona, tappa finale della Corsa Rosa 105.

Diamond League, meeting di Eugene 2022: quando, dove e specialità

Il meeting di Eugene della Diamond League 2022 si celebrerà venerdì 27 e sabato 28 maggio presso l'Hayward Field di Eugene, in Oregon (USA). Intitolato alla memoria del mezzofondista Olimpico Steve Prefontaine - scomparso nel 1975 in seguito a un incidente mortale in auto qualche giorno prima dell'evento -, il Prefontaine Classic è un appuntamento fisso del calendario dell'atletica dal 1975.

Quest'anno la manifestazione ospiterà le seguenti gare femminili:

  • 2 miglia
  • 5000m
  • Salto in alto
  • Salto in lungo
  • 100m
  • Lancio del disco
  • 100m ostacoli
  • 1500m
  • 800m
  • 3000m siepi
  • 200m

mentre le gare maschili comprenderanno:

  • 5000m
  • 1500m
  • Salto con l'asta
  • 400m ostacoli
  • 5000m
  • 400m
  • Getto del peso
  • 100m

Inoltre, la competizione maschile prevede anche la gara del miglio, una distanza non inserita nel programma Olimpico ma molto diffusa nei paesi anglosassoni.

Chi ci sarà alla Diamond League di Eugene 2022: Jacobs tra gli assenti

Come si può vedere dalla lista di partenza, non sono stati molti gli atleti e le atlete che hanno scelto di mancare l'appuntamento statunitense.

Purtroppo, Marcell Jacobs sarà il grande assente dell'evento: il campione Olimpico dei 100m di Tokyo ha annunciato il forfait a causa di una distrazione-elongazione muscolare patita durante il Meeting di Savona dello scorso 18 maggio.

I 100m maschili dunque, l'ultimo evento del meeting, presenterà una line-up finale costituita dagli statunitensi Fred Kerley, Erriyon Knighton, Christian Coleman e Noah Lyles, una schiera di gambe tutte in lizza per il podio, a cui c'è da aggiungere il fuoriclasse canadese Andre De Grasse.

Uno degli eventi più attesi della Diamond League di Eugene sono i 100m femminili. La due volte medaglia d'oro Olimpica nei 100 e 200 metri (Rio 2016 e Tokyo 2020), Elaine Thompson-Herah, torna nella stessa pista in cui ha realizzato il suo tempo più veloce di sempre, il 10.54 dello scorso anno. Il crono della giamaicana è stato di soli 0.05 secondi più lento del record del mondo e l'ha resa la seconda donna più veloce della storia.

Nella gara di sabato Thompson-Herah si confronterà con la statunitense Sha'Carri Richardson, la britannica Dina Asher-Smith - vincitrice della Diamond League di Birmingham dello scorso fine settimana - e la connazionale Shericka Jackson, bronzo a Tokyo 2020.

Anche i 200 metri femminili presentano un parterre di livello mondiale, tra cui la giamaicana Shelly-Ann Fraser-Pryce, tre volte oro Olimpico, e la bahamense Shaunae Miller-Uibo, due volte campionessa Olimpica nei 400m. Anche la svizzera Mujinga Kambundji punterà a difendere il suo titolo del Prefontaine Classic sulla distanza.

Se passiamo in pedana si sente odore di nuovo record del mondo: quando Mondo Duplantis è in zona c'è sempre da aspettarsi un salto con l'asta memorabile. Lo svedese punterà ancora una volta a superare il cielo cercando di battere il suo miglior personale all'aperto di 6.15 metri.

Un altro tentativo di record mondiale sarà sicuramente in ballo nei 5000m femminili, dove la burundese Francine Niyonsaba ha dichiarato di voler stabilire un nuovo primato proprio in Oregon. Prima di tutto dovrà vincere la sfida con l'olandese Sifan Hassan, due volte medaglia d'oro a Tokyo 2020. Nei 5000 maschili, intenzioni da record anche per Joshua Cheptegei, che ha dichiarato come obiettivo quello di battere il suo primato mondiale di 12:35.36.

Anche i 1500m e gli 800m femminili vedranno i pesi massimi della specialità lottare per la gloria, con la keniana Faith Kipyegon e la britannica Laura Muir entrambe in lizza sulla distanza più lunga (dove gareggerà anche l'italiana Gaia Sabbatini), mentre gli 800m femminili vedranno la britannica Keely Hodgkinson, medaglia d'argento Olimpica, affrontare la campionessa del mondo Halimah Nakaayi. Prepariamoci ai fuochi d'artificio in entrambe le gare.

Gli italiani e le italiane in gara al Prefontaine Classic della Diamond League 2022

Sono 7 in totale le atlete e gli atleti azzurri partiti alla volta di Eugene per il terzo appuntamento della Diamond League 2022.

Zane Weir e Nick Ponzio sono i pesisti azzurri che chercheranno di insinuarsi in quello che è stato il podio di Tokyo 2020: ci saranno il campione Olimpico e primatista del mondo, Ryan Crouser, che firmò il 23.37 proprio davanti al pubblico di casa di Eugene, ma anche Joe Kovacs e il neozelandese Tom Walsh, che son saliti sul podio giapponese per mettersi al collo l'argento e il bronzo.

Gaia Sabbatini, dopo l'esordio di Birmingham, sarà impegnata nei 1500m, insieme a colleghe del calibro della kenyana Faith Kipyegon e della britannica Laura Muir, rispettivamente oro e argento a Tokyo 2020. In corsia ci sarà anche l’etiope Gudaf Tsegay, bronzo Olimpico nei 5000 e fresca di medaglia d’oro mondiale nei 1500 indoor di Belgrado.

Elena Vallortigararappresenterà i colori italiani nel salto in alto femminile, dove ad attenderla ci saranno l'ucraina Yaroslava Mahuchikh, oro agli scorsi mondiali indoor di marzo e bronzo Olimpico e le di lei connazionali Yuliya Levchenko - argento ai Mondiali di Londra 2017 - e Iryna Gerashchenko, quarta ai Giochi del 2021.

Infine la discobola azzurra Daisy Osakue dovrà vedersela, tra le altre, con la statunitense Valarie Allmane la tedesca Kristin Pudenz, rispettivamente campionessa e vice campionessa Olimpica, e con Sandra Perkovic,la croata due volte campionessa a cinque cerchi.

Nella gara Paralimpica dei 100 metri, c'è grande attesa per le medagliate azzurre T63 di Tokyo, Martina Caironi e Monica Contrafatto.

Programma della Diamond League di Eugene

Venerdì 27 maggio

  • 5:55 (ora italiana): 2 miglia femminili
  • 6:12: 5000m femminili
  • 6:35: 5000m maschili

Sabato 28 maggio

  • 21:20: Salto in alto femminile
  • 21:29: 1500m maschili
  • 21:33: Salto in lungo femminile
  • 21:56: Salto con l'asta maschile
  • 22:04: 400m ostacoli maschili
  • 22:10: 5000m maschili
  • 22:33: 100m femminili
  • 22:38: Lancio del disco femminile
  • 22:43: 100m ostacoli femminili
  • 22:49: 1500m femminili
  • 23:00: 400m maschili
  • 23:04: Getto del peso maschile
  • 23:06: 800m femminili
  • 23:14: 3000m ostacoli femminili
  • 23:33: 200m femminili
  • 23:39: Miglio
  • 23:52: 100m maschili

SEGUI LE OLIMPIADI IN MODO UNICO.

Eventi sportivi in diretta gratis. Accesso illimitato alle serie. Novità e momenti salienti in esclusiva dalle Olimpiadi