Medagliere italiano, giorno 5: il regno del nuoto delle Paralimpiadi di Tokyo 2020 è ancora più azzurro

Quinto giorno delle Paralimpiadi di Tokyo 2020 inaugurato da Giovanni Achenza e dalla sua emozionante dedica ad Alex Zanardi. Italia presente anche nel judo, con l'ippon di bronzo di Carolina Costa. Prestazioni sontuose dal nuoto: Terzi, Barlaam, Trimi, Gilli, Ghiretti e la staffetta femminile 4x100 sono da sogno, mentre la giornata si chiude con l'argento strepitoso delle azzurre nel fioretto a squadre.

Foto di 2021 Getty Images

Una giornata indimenticabile, quella del 29 agosto, per i colori dell'Italia, il cui inno nazionale si sentirà riecheggiare più di una volta al Tokyo Aquatics Centre (la premiazione della staffetta femminile sarà domani). Ma gli azzurri e le azzurre Paralimpici hanno visto issare il tricolore sui podi sparsi per tutta la capitale giapponese: dall'Odaiba Marine Park, passando per il Budokan fino al Makuhari Messe, mietendo medaglie su medaglie dalla notte fonda italiana fino alle ultime luci della sera giapponese.

Giovanni Achenza
Foto di 2021 Getty Images

Giovanni Achenza "sulle ruote di Alex Zanardi" regala la 19ma medaglia italiana

Inizia tutto all'Odaiba Marine Park,** con **Giovanni Achenza che vince la medaglia di bronzo nel triahlon categoria PTWC, la 19ma dell'Italia in queste Paralimpiadi, e si mette sulla scia dei meravigliosi risultati di ieri delle triatlete Veronica Yoko Plebani e Anna Barbaro con Charlotte Bonin.

Frazione in acqua molto competitiva per il sardo e primo giro di handbike che poteva essere tranquillamente da argento; peccato che un problema al guanto - zuppo d'acqua - abbia compromesso la presa e la giusta spinta alla ruota, ma Achenza non molla e pensa sempre più in grande, guardando già a Paris 2024.

L'azzurro chiude il podio dietro all'argento Florian Brungraber (AUT) e alla medaglia d'oro Jetze Plat (NED), con un tempo di 1:02:05. C'è un po' dell'immenso Alex Zanardi in questo alloro, "perchè oggi ho corso con le sue ruote e questo mi ha dato una grande spinta verso il podio", ha dichiarato il triatleta ai microfoni della RAI.

LEGGI ANCHE: Paralimpiadi Tokyo 2020 - 30 agosto: Trimi e Gilli d'oro, Italia c'è nel tiro con l'arco, tiro a segno e atletica.

Judo Paralimpico: bronzo storico di Carolina Costa, primo alloro italiano dopo 29 anni

Festa azzurra anche al Nippon Budokan, dove Carolina Costa vince la finale per il bronzo +70 kg - prima alteta Paralimpica italiana ad andare a medaglia in questa disciplina - aggiungendo un alloro alla bacheca del judo italiano che mancava dal 1992. La messinese ha avuto la meglio su Anastasiia Harnyk, andando a segno con due waza-ari velocissimi, che di fatto valgono un ippon, e che le mettono al collo la medaglia di bronzo.

Arjola Trimi
Foto di 2021 Getty Images

Nuoto azzurro da standing ovation, 6 metalli per l'Italia, di cui 3 ori

Non si fa in tempo nemmeno a festeggiare un arrivo vittorioso, al Tokyo Aquatics Centre, che subito incalza un altra medaglia per il contingente italiano, in un crescendo di successi che fanno di questo 29 agosto 2021 una giornata indimenticabile per il nuoto Paralimpico.

Una gioia che dà le vertigini e che inizia con la finale dei 400 stile libero femminili S7. Giulia Terzi fa doppietta e dopo l'argento nella staffetta mista 4x50, ne conquista un altro nella gara più lunga della piscina, un'emozionante 400 stile libero che la vede lottare fino all'ultimo centimetro con la statunitense Koan e che la riporta ancora una volta sul podio di Tokyo.

Simone Barlaam si va a prendere un oro e il record Paralimpico nei 50 stile S9, con l'incredibile crono di 24.71. Sguscia in acqua e fa una vasca imprendibile, lasciandosi alle spalle una finale per il resto del podio combattutissima in tutte le corsie. Denis Tarasov (RPC) si prenderà l'argento, mentre il bronzo sarà a stelle e strisce, con il terzo posto di Jamal Hill.

Subito dopo arriva il momento delle velociste del dorso e Arjola Trimi regala il settimo oro per l'Italia, nei 50 dorso S3 femminile, il secondo successo personale dopo l'argento della staffetta mista 4x50 sl. L'azzurra conclude la gara in 51.34, facendo terra bruciata intorno. Quella che più le si avvicina è la britannica Ellie Challis, + 3.77 rispetto all'azzurra, mentre il terzo alloro va all'RPC, con Iuliia Shishova (57.03).

Spettacolare Carlotta Gilli che, da rigorosa completista, cala il poker e si va a prendere il metallo che ancora le mancava, il bronzo, nella nella finale 50 stile libero categoria S13 femminile. Insaziabile l'azzurra, chiude con un crono di 27.07.

La medaglia numero sette della giornata porta la firma di Giulia Ghiretti, che si mette in testa il podio e tira fuori un argento di caparbietà nei 100 rana SB4, toccando la piastra a 1:50.36.

Infine, i cerimoniali per la chiusura di giornata spettano alle straordinarie Xenia Palazzo, Vittoria Bianco, Giulia Terzi e Alessia Scortechini che si proclamano regine della staffetta 4×100 stile libero femminile (4:24.85), in una gara tribolata dalle squalifiche di Gran Bretagna e USA. Si tratta dell'ultima gemma, la sesta, che va a impreziosire il bottino degli azzurri e azzurre nella piscina del Tokyo Aqautics Centre.

LEGGI ANCHE: Paralimpiadi, Tokyo 2020 come Seul 1988: 10 podi azzurri nel nono giorno, per l'Italia sono 58 medaglie.

...E dulcis in fundo, l'argento nel fioretto femminile a squadre

Se le gare in vasca sono terminate intorno alle 13 italiane, la memorabile giornata azzurra non è ancora finita. A coronarla, le stoccate della squadra femminile di scherma che tiene a bada i nervi nonostante qualche ritardo sul programma e, trascinata da una straripante Bebe Vio, realizza il sogno di migliorare il risultato di Rio 2016, vincendo l'argento nel fioretto a squadre.

Cina ancora superiore ma Andreea Mogos, Beatrice Vio e Loredana Trigilia riescono a domare in due frazioni la compagine asiatica, fermandosi a soli 4 punti dall'oro.

Medagliere provvisorio

Italia al 9º posto con 27 medaglie:

  • 8 ori
  • 10 argenti
  • 9 bronzi

LEGGI ANCHE: Paralimpiadi Tokyo 2020, giorno 8: due podi dal nuoto e dal paraciclismo e tennistavolo che si aggiunge alla festa azzurra.

Lonela Mogos, Beatrice Vio e Loredana Trigilia
Foto di 2021 Getty Images