Tokyo 2020, giorno 4: continua la marea azzurra con medaglie dal triathlon, dalla scherma e ancora dal nuoto

Quarto giorno Paralimpico e 5 allori per l'Italia, che inizia alla grande grazie alle ragazze del triathlon: due splendide medaglie firmate Veronica Yoko Plebani, nella PTS2 femminile e Anna Barbaro, guidata da Charlotte Bonin, nella PTVI femminile. In vasca ci pensano Stefano Raimondi nei 100 stile S10 e Xenia Palazzo, nei 200 misti SM8, mentre una straordinaria Bebe Vio bissa l'oro di Rio 2016 nel fioretto cat. B.

Foto di 2021 Getty Images

È il quarto giorno dei Giochi Paralimpici Estivi di Tokyo e sono 56 le medaglie in palio. Gli azzurri e le azzurre se ne prendono ben 5: un bronzo, tre argenti e un oro, portando l'Italia al decimo posto del medagliere provvisiorio, con 18 medaglie complessive.

LEGGI ANCHE: Bebe Vio, aspettando Tokyo 2020: la chiacchierata con Olympic Channel.

Anna Barbaro e la guida Charlotte Bonin, argento nel triathlon PTVI alle Paralimpiadi di Tokyo 2020
Foto di 2021 Getty Images

Plebani e Barbaro con Bonin regalano i primi due podi azzurri

Tutto ha inizio all'Odaiba Marine Park, nella mattinata italiana di oggi, con le azzurre del triathlon che conquistano due medaglie, un bronzo e un argento. 750 metri a nuoto, 20 km in bicicletta e corsa di 5km. Veronica Yoko Plebani fa una gara che non si aspetta, fa fatica a pedalare ma va benissimo in acqua. Percorso terminato in 1:15:55, chiude il podio della PTS2 femminile dominato dalle statunitensi Allysa Seely e Hailey Danz, rispettivamente oro e argento.

Va ad Anna Barbaro la 15ma medaglia italiana, questa volta nella categoria PTVI1 con Charlotte Bonin come guida. L'azzurra conclude con un crono di 1:11:11, facendo una gara di testa e tenendo botta anche ai tosti fattori ambientali - un caldo notevole - dietro la spagnola Susana Rodriguez (guida Sara Loehr) 1:07:15. Il bronzo va alla francese Annouck Curzillat con Bousrez Celine (1:11:45).

Stefano raimondi vince la medaglia di bronzo nei 100 sl S10 alle Paralimpiadi di Tokyo 2020
Foto di Buda Mendes

Doppietta Stefano Raimondi, bronzo nei 100 stile libero S10 e Xenia Palazzo è d'argento nei 200 misti

È ancora podio per Raimondi, si mette al collo la medaglia di bronzo in una vasca molto competitiva, dove l'ucraino Maksym Krypak si prende l'oro facendo anche record del mondo per l'S10 (50.64) e l'australiano Rowan Crothers chiude davanti all'azzurro per appena 8 centesimi (51.37 vs i 51.45).

Poco dopo arriva l'argento incredibile di Xenia francesca Palazzo, nei 200 misti SM8, la gara in cui la statunitense Jessica Long fa la marziana, continuando a custodire il record paralimpico di Londra 2012 e chiudendo da fuoriclasse con 2:41.49.

Palazzo però fa una gara maiuscola, non cede agli attacchi della RPC Mariia Pavlova e sigilla il secondo posto con un crono di 2:47.86.

LEGGI ANCHE: I risultati delle Paralimpiadi di Tokyo 2020 - giorno 3: ancora due medaglie per l'Italia

E Bebe Vio raddoppia Rio...

L'ultima medaglia di giornata è quella tanto attesa, sudata, scompigliata di Beatrice Maria Vio, che a 24 anni conquista il secondo oro Paralimpico, contro la cinese Jingjing Zhou, chiudendo il torneo individuale di fioretto femminile cat. B con una performance strepitosa dove si è dimostrata invincibile.

18 gli allori del medagliere azzurro finora: 5 ori, 7 argenti e 6 bronzi.

LEGGI ANCHE: Medagliere italiano, giorno 5: il regno del nuoto delle Paralimpiadi di Tokyo 2020 è ancora più azzurro.