Cosa abbiamo imparato: Riepilogo del Rugby a 7 alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Delle Fiji che hanno difeso il loro oro Olimpico maschile alla Nuova Zelanda che si è assicurata il primo titolo nel rugby alle Olimpiadi, rivediamo i momenti più belli del rugby a 7 a Tokyo 2020 e ricapitoliamo le medaglie nell’attesa di Parigi 2024

Foto di 2021 Getty Images

Potenza, ritmo, stupore ed eccitazione: il rugby a 7 non ha fatto mancare niente ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Lo sport è alla seconda presenza nel programma olimpico, dopo il debutto di grande successo a Rio 2016. Nonostante la stagione 2020 sia stata annullata a causa della pandemia, il livello messo in campo dagli atleti in Giappone è stato davvero altissimo.

Il torneo ha attirato la curiosità di tutti: molti dei migliori giocatori al mondo di rugby 15 contro 15, come Portia Woodman, Semi Radradra e Samu Kerevi si sono iscritti per cercare di conquistare l’oro Olimpico per la loro nazione.

Oltre a tutti questi campioni, una nuova generazione di giocatori ha sfruttato l'opportunità di farsi conoscere sul palcoscenico più importante dello sport. Marcos Moneta e Reapi Ulunisau, vere “macchine segna-punti”, hanno entusiasmato con ogni tocco di palla, assicurando allo sport un futuro raggiante.

Qui sotto, diamo un’occhiata ai momenti più belli dei sei giorni di azione, riepiloghiamo i vincitori e indichiamo chi tenere d’occhio in vista delle Olimpiadi di Parigi 2024 tra soli tre anni!

I 5 migliori momenti del rugby a Tokyo 2020

Ecco alcuni dei momenti più belli dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 nel 2021.

1: La Nuova Zelanda finalmente vince il suo oro

La squadra femminile della Nuova Zelanda, a Tokyo 2020, finalmente ha portato a casa la medaglia d’oro, l’unico premio nello sport che finora era mancato alla squadra che ha vinto tutto.

Michaela Blyde è stata la loro giocatrice migliore: ha anche segnato la sua settima meta dei Giochi nella finale contro la talentuosa squadra francese.

"Amico, questa squadra ne ha passate tante negli ultimi cinque anni ma ora abbiamo portato casa una medaglia d'oro", ha detto dopo la partita il capitano della Nuova Zelanda, Sarah Hirini. "Sono così orgogliosa. Ci amiamo tra di noi ed è stato tutto speciale. Stiamo insieme da due mesi ormai, è un gruppo così speciale e questa è l'ultima volta che giocheremo insieme come squadra”.

Dopo essere state battute dall'Australia nella partita per la medaglia d'oro a Rio 2016, la vittoria ha rappresentato un grande riscatto per le Black Ferns.

L'emozione, dopo il fischio finale, è stata grandissima e le rugbiste hanno realizzato un'interpretazione da brividi della loro danza cerimoniale, l’haka.

GettyImages-1331594212
Foto di 2021 Getty Images

2: Fiji, una gioia per un’intera nazione

La squadra di rugby maschile delle Fiji ha conquistato i cuori di molti dopo aver vinto la prima medaglia d'oro olimpica, per una delle Isole del Pacifico, a Rio 2016.

Sebbene sia stato molto difficile, sono riusciti a confermare il loro oro con grande stile.

Interpretando il loro solito rugby spavaldo, pieno di ritmo e potenza, hanno superato i favoriti della Nuova Zelanda in un'emozionante finale che gli ha permesso di mantenere il loro titolo Olimpico.

L'unico della squadra, presente anche a Rio, è stato il capitano Jerry Tuwai, che sebbene abbia perso un po' di ritmo, non ha perso nessuna delle sue magiche abilità da regista. Che leader è diventato per quella squadra!

La vittoria non sarebbe potuta arrivare in un momento migliore per le Fiji; la nazione, infatti, ha trovato un po' di tregua dopo esser stata devastata dalla pandemia di COVID-19.

3: l'Argentina vince in cinque uomini

Con solo sette giocatori per coprire un intero campo di rugby, perdere un giocatore dopo un'infrazione, nel rugby a 7, è di solito fatale.

Nei quarti di finale del torneo maschile, l'Argentina è stata costretta a giocare contro la squadra sudafricana con sei uomini per oltre 11 minuti dopo il cartellino rosso di Gaston Revol. Sono persino rimasti in cinque, per un breve periodo di tempo, dopo un altro cartellino giallo nel finale.

Ma i sudamericani non si sono dati per vinti. Grazie ad una straordinaria dimostrazione di spirito di squadra e coraggio, hanno vinto la partita e sono passati alle semifinali. Comprensibilmente, dopo la partita, la squadra esausta ha festeggiato come se avesse vinto l'oro.

Inoltre, è nata una nuova stella: Marcos Moneta che ha segnato due mete mozzafiato nella partita.

Moneta è stato medaglia d'oro dei Giochi Olimpici Giovanili del 2018; questo, insieme ai suoi compagni Ignacio Mendy e Lucio Cinti che sono stati la spina dorsale di una squadra entusiasmante.

GettyImages-1330882507
Foto di 2021 Getty Images

4: Il thriller in semifinale della Francia

Con le Olimpiadi di Parigi 2024 alle porte, non sorprende che la squadra femminile francese abbia messo in campo uno spettacolo così bello.

La loro medaglia d'argento ha un peso enorme: hanno perso la finale solo a causa di una prestazione incredibile della squadra avversaria, la Nuova Zelanda.

Il loro momento migliore è arrivato in semifinale contro la Gran Bretagna. Dopo il vantaggio iniziale, la Francia ha permesso agli avversari di rientrare in partita, pareggiando sul 19-19.

Ma, grazie a Anne-Cecile Ciofani che ha riportato in vantaggio i Bleus, la Francia è riuscita a difendersi coraggiosamente per il resto della partita, vincendo per 26-19.

GettyImages-1331550320
Foto di 2021 Getty Images

5: La squadra femminile delle Fiji stupisce

Non è stata solo la squadra maschile delle Fiji a portare gioia nella loro isola.

La squadra femminile è stata la grande sorpresa della competizione: sorprendendo le altre squadre con ritmo intenso e con grande creatività, hanno portato a casa la medaglia di bronzo.

Nonostante la squadra abbia perso le sue due giocatrici più esperte nel periodo precedente a Tokyo 2020, le Fiji hanno scoperto diverse nuove stelle ai Giochi.

Tra queste, soprattutto, c'è l'ex giocatore di netball Reapi Ulunisau, che si è unita al circuito internazionale solo nel giugno 2021.

La 26enne, nella partita contro il Brasile, è diventata la prima giocatrice di qualsiasi nazione a segnare quattro mete in una singola partita ai Giochi Olimpici.

La corsa da sogno della squadra delle Fiji si è conclusa in semifinale: la Nuova Zelanda ha segnato una meta nei tempi supplementari e si è aggiudicata un’incredibile vittoria per 22-17.

GettyImages-1331546837
Foto di 2021 Getty Images

Un ultimo sguardo

La medaglia d'argento della Francia è stata una degna conclusione per Fanny Horta, storico capitano della nazionale femminile.

A 35 anni, Tokyo 2020 sarà quasi sicuramente la sua ultima apparizione olimpica con la squadra.

L'ala/centro ha giocato ai Giochi di Rio 2016 ed è stata il fulcro della linea difensiva francese per otto anni.

"Volevamo davvero vincere l'oro e imporre il nostro modo di giocare, ma è stato davvero complicato a causa della mancanza di possesso palla", ha detto Horta dopo la sconfitta finale della sua squadra contro la Nuova Zelanda. "Dobbiamo essere orgogliose di ciò che abbiamo raggiunto”.

Ciao Parigi

Con così tanti giovani talenti, gli uomini delle Fiji e le donne della Nuova Zelanda saranno probabilmente le squadre da tenere d'occhio, tra tre anni, a Parigi 2024.

Sicuramente, però, il loro percorso olimpico non sarà tutto in discesa; se la squadra femminile delle Fiji continuerà a migliorarsi con questo ritmo e se ci saranno nuove stelle come Ulinisau, avrà buone possibilità di migliorare la sua medaglia di bronzo di Tokyo.

Anche la squadra femminile francese, piena di fiducia grazie alla medaglia d'argento, sarà estremamente motivata sul terreno di casa. Attenzione alla loro ala diciannovenne Chloe Jacquet!

Per quanto riguarda gli uomini, da tenere d'occhio è l'Argentina che sta scalando posizioni del ranking molto velocemente.

GettyImages-1331073843
Foto di 2021 Getty Images

Quando e dove guardare i replay di rugby a sette su Olympics.com

La risposta è qui: olympics.com/tokyo2020-replays

Quando si sfideranno di nuovo squadre di rugby a sette?

La World Rugby Sevens Series maschile inizia il 18-19 settembre a Vancouver, mentre la serie femminile prende il via a Dubai, 3-4 dicembre.

Elenco completo delle medaglie del rugby a 7 a Tokyo 2020

Torneo Maschile

Oro: Fiji

Argento: Nuova Zelanda

Bronzo: Argentina

Torneo Femminile

Oro: Nuova Zelanda

Argento: Francia

Bronzo: Fiji