Il resoconto del tiro a segno e tiro a volo ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020

Le gare di tiro sportivo hanno avuto l'onore di assegnare la prima medaglia d'oro a Tokyo 2020, ma anche il resto delle competizioni non ha deluso. Ecco un riepilogo dei momenti più belli, dagli highlights alle repliche, in attesa di Parigi 2024.

Foto di 2021 Getty Images

Tokyo 2020 ha debuttato premendo il grilletto, con la prima medaglia d'oro dei Giochi assegnata nel tiro a segno all'atleta cinese YANG Qian, sabato 24 luglio 2021.

Le competizioni sono state emozionanti grazie a 300 campioni del tiro che hanno messo nel mirino 54 medaglie in 15 diversi eventi.

La ventunenne Yang ha vinto l'oro nella gara di carabina ad aria 10m stabilendo un nuovo record Olimpico; è stata la prima medaglia, alla prima presenza dell'atleta ai Giochi, a stabilire un nuovo record mondiale.

Ma non sono stati solo i giovani a fare la storia: la sempreverde georgiana Nino Salukvadze ha fatto un'incredibile nona Olimpiade consecutiva all’età di 52 anni.

Gli atleti cinesi sono stati ineguagliabili negli eventi ad aria compressa e a squadre miste, mentre sul poligono di tiro, nello skeet, Vincent Hancock e Amber English hanno contribuito ai successi statunitensi.

Ecco i cinque migliori momenti delle gare di tiro a segno e a volo di Tokyo 2020.

1. YANG Qian è record mondiale, la Cina del mirino è stellare ai Giochi Estivi

Il prodigio di 21 anni Yang Qian ha dato il via agli ori di Tokyo 2020 vincendo la medaglia inaugurale, un evento che ha attirato l’attenzione di tutto il mondo.

Ha vinto l'evento di carabina 10m e ha stabilito un nuovo record Olimpico; è stata la prima tra i tiratori cinesi a vincere almeno una medaglia in dieci eventi su quindici.

Yang Qian ha raggiunto il gradino più alto del podio anche nella carabina ad aria 10m a squadre miste insieme al compagno di YANG Haoran.

Dopo di lei, per la Cina sarà una lunga serie di medaglie:

2. I giovani tiratori brillano

Le Olimpiadi offrono sempre ai giovani un palcoscenico per mettersi alla prova e cercare di ribaltare l'ordine mondiale degli sport.

Ed è esattamente ciò che hanno fatto i giovani tiratori a Tokyo.

Dopo che la 21enne YANG Qian ha dato il via in grande stile alla rassegna, l'atleta della ROC Vitalina Batsarashkina, 24 anni, è diventata una doppia medaglia d'oro vincendo nella pistola ad aria compressa 10m e nei 25m .

Il ventenne William Shaner ha celebrato il titolo Olimpico maschile della Carabina ad aria 10m dopo un'emozionante finale in cui ha sconfitto il cinese Sheng per 0,7.

Shaner con 251,6 contro i 250,9 di Sheng.

Shaner, che ha iniziato a sparare quando aveva nove anni, viene da Colorado Springs ed è il più giovane americano ad aver mai vinto una gara Olimpica con la carabina.

È stato all'altezza della sua reputazione di grande promessa del tiro.

Il venticinquenne Jean Quiquampoix ha migliorato il suo argento di Rio con un oro a Tokyo nella pistola 25m automatica, con un punteggio finale di 34 con cui ha eguagliato il punteggio di Leuris Pupo, medaglia d'oro a Londra 2012 e un record Olimpico.

Oh, e ZHANG Changhong, a soli 21 anni, ha stabilito un altro record mondiale!

Le giovani leve hanno dato prova del loro talento!

3. Nino Salukvadze punta alla sua decima Olimpiade

22 anni prima che Zhang nascesse, Nino Salukvadze stava già sparando alle Olimpiadi.

Seoul 1988 è stato il suo primo assaggio delle Olimpiadi e, da allora, non si è più fermata, gareggiando in ogni edizione dei Giochi. Tokyo 2020 è la sua nona volta: è un record Olimpico. Nessun altra donna ha partecipato a tante edizioni dei Giochi.

La georgiana ha mancato di poco la qualificazione nell'evento di pistola automatica 25m: è arrivata quarta nelle qualificazioni del 30 luglio e solo le prime tre si sono qualificate.

La 52enne ha realizzato il sogno di una vita vincendo un bronzo Olimpico, a Rio 2016 dove ha partecipato ad una gara insieme a suo figlio Tsotne Machavariani che all'epoca aveva 18 anni. Sono diventati i primi madre e figlio a prendere parte fianco a fianco a dei Giochi Olimpici.

Ma il viaggio da record nella storia a cinque cerchi di Salukvadze potrebbe non essere ancora finito... attenzione a Parigi 2024!

4. Terza vittoria consecutiva per Hancock (USA) nello skeet

Vincent Hancock e Amber English hannp permesso agli USA di conquistare i gradini più alti del podio nello skeet, con Hancock che è diventato per la terza volta campione Olimpico.

La pazienza e l'equilibrio sono abilità essenziali per il tiro e Hancock ha dimostrato di averne entrambe: ha dovuto aspettare nove anni per aggiudicarsi la terza medaglia d'oro nello skeet maschile.

Il 32enne ha gridato di gioia dopo aver colpito 59 bersagli su 60 superando il danese Jesper Hansen che ne ha colpiti 55.

Per lui è stata la terza medaglia d'oro in quattro presenze Olimpiche: è salito sul podio nel 2008 a Pechino, a Londra 2012 e ora a Tokyo 2020.

Importante anche il successo degli USA nello skeet femminile: Amber English ha vinto l’oro con 56 centri, stabilendo anche un nuovo record Olimpico.

Non male per essere alla prima Olimpiade.

5. Il sogno diventa realtà per una tiratrice rifugiata

Le Olimpiadi significano molto più delle medaglie: è stato un sogno che è diventato realtà per la tiratrice rifugiata Luna Solomon che ha debuttato sul più importante palcoscenico mondiale dello sport.

Costretta a fuggire dall'Eritrea, Salomon si è allenata con il tiratore italiano campione olimpico Niccolo Campriani.

"Ho lasciato il mio paese (l'Eritrea) a causa della mancanza di libertà. Mi piace il mio paese e mi manca e spero un giorni di poter tornare lì, ma per il momento rimango nella città Olimpica [a Losanna, Svizzera]."

Contro i più forti del mondo a Tokyo, Solomon non è riuscita ad accedere alla finale, ma solo potervi prendere parte è stato per la 27enne, la realizzazione dell'ambizione di una vita.

"Il percorso non è facile, ma è possibile progredire e avere successo nello sport e in altre attività come le persone nate in altre nazioni", ha detto Solomon giovedì prima di gareggiare. Ora sta già puntando ai prossimi Giochi: “Continuerò ad allenarmi fino a Parigi 2024. Voglio partecipare a quei Giochi Olimpici”.

Quando e dove vedere i replay degli eventi di Tiro su Olympics.com

Puoi vedere gli highlights e gli interni eventi delle Olimpiadi di Tokyo 2020 qui: olympics.com/tokyo2020-replays

Arrivederci, Parigi 2024

Mancano solo tre anni ai Giochi di Parigi e gli eventi di tiro saranno entusiasmanti come sempre nella Capitale francese.

Oltre ai giovani talenti che si sono fatti un nome a Tokyo, ci saranno anche altri volti nuovi che si faranno notare ai Giochi.

È probabile che vedremo anche Salukvadze a Parigi. Si è classificata 31a con la pistola ad aria compressa da 10m e 25a dai 25m ed era sul punto di smettere, Tuttavia, una chiamata di suo figlio Tsotne le ha fatto cambiare idea, come ha detto a Reuters:

“... per tutto il tempo in cui abbiamo parlato, ha continuato a dire: 'Questo è fuori discussione. Mancano tre anni. Puoi partecipare alla tua decima Olimpiade, hai una possibilità. Perché non provarci? Se smetti, smetterò anch'io!' E io non voglio che smetta", ha detto.

Forse saranno ancora insieme a Parigi 2024!

La Cina ha fatto alzare l’asticella sulla pistola ad aria e sulla carabina, mentre gli USA dominano nello skeet. Se ne riparlerà tra tre anni...

L'India ha inviato un contingente di 15 tiratori a Tokyo 2024, ma le cose non sono andate secondo i piani.

Manu Bhaker e Saurabh Chaudhary nutrivano grandi speranze nell'evento misto di pistola ad aria 10m, ma non sono riusciti a superare la seconda fase di qualificazione. C’è da aspettarsi che la squadra indiana tornerà più forte tra tre anni quando, ancora una volta, il tiro avrà un ruolo da protagonista ai Giochi.

Risultati del Tiro alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Elenco completo delle medaglie nel tiro a Tokyo 2020

Eventi femminili

Carabina ad aria compressa 10m

  • Oro: YANG Qian (CHI)
  • Argento: Anastasiia Galashina (ROC)
  • Bronzo: Nina Christen (SUI)

Carabina tre posizioni 50m

  • Oro: Nina Christen (SUI)
  • Argento: Yulia Zykova (ROC)
  • Bronzo: Yulia Karimova (ROC)

Pistola ad aria 10m

  • Oro: Vitalina Batsarashkina (ROC)
  • Argento: Antoaneta Kostadinova (BUL)
  • Bronzo: JIANG Ranxin (CHN)

Pistola ad aria 25m

  • Oro: Vitalina Batsarashkina (ROC)
  • Argento: KIM Minjung (KOR)
  • Bronzo: XIAO Jiaruixuan (CHN)

Skeet

  • Oro: Amber English (USA)
  • Argento: Diana Bacosi (ITA)
  • Bronzo: WEI Meng (CHN)

Trap

  • Oro: Zuzana Rehak (SVK)
  • Argento: Kayle Browning (USA)
  • Bronzo: Alessandra Perilli (SMR)

Eventi Maschili

Pistola ad aria 10m

  • Oro: Javad Foroughi (IRI)
  • Argento: Damir Mikec (SRB)
  • Bronzo: PANG Wei (CHN)

Pistola 25m a fuoco rapido

  • Oro: Jean Quiquampoix (FRA)
  • Argento: Leuris Pupo (CUB)
  • Bronzo: LI Yuehong (CHN)

Carabina ad aria compressa 10m

  • Oro: William Shaner (USA)
  • Argento: SHENG Lihao (CHN)
  • Bronzo: YANG Haoran (CHN)

Carabina tre posizioni 50m

  • Oro: YANG Changhong (CHN)
  • Argento: Sergey Kamenskiy (ROC)
  • Bronzo: Milenko Sebic (SRB)

Skeet

  • Oro: Vincent Hancock (USA)
  • Argento: Jesper Hansen (DEN)
  • Bronzo: Abdullah Alrashidi (KUW)

Trap

  • Oro: Jiri Liptak (CZE)
  • Argento: David Kostelecky (CZE)
  • Bronzo: Matthew Coward Holley (GBR)

Eventi a squadre miste

Pistola ad aria 10m

  • Oro: JIANG Ranxin/PANG Wei (CHN)
  • Argento: Vitalina Batsarashkina/Artem Chernousov (ROC)
  • Bronzo: Olena Kostevych/Oleh Omelchuk (UKR)

Carabina ad aria compressa 10m

  • Oro: YANG Qian/YANG Haoran (CHN)
  • Argento: Mary Tucker/Lucas Kozeniesky (USA)
  • Bronzo: Yulia Karimova/Sergey Kamenskiy (ROC)

Trap

  • Oro: Fatima Galvez/Alberto Fernandez (ESP)
  • Argento: Alessandre Perilli (SMR)
  • Bronzo: Madeline Bernau/Brian Burrows (USA)