Cosa abbiamo imparato: riepilogo del triathlon alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Da Flora Duffy che ha regalato alle Bermuda il primo oro alla prima staffetta mista olimpica, dai un'occhiata ai momenti più belli del triathlon a Tokyo 2020, al riepilogo delle medaglie e a cosa aspettarsi da Parigi 2024.

Foto di 2021 Getty Images

Il Triathlon ha portato una serie di primati e momenti indimenticabili ai Giochi di Tokyo.

Flora Duffy ha vinto la prima medaglia d'oro per le Bermuda, il norvegese Kristian Blummenfelt ha vinto il primo oro per la Norvegia dopo Londra 2012 e abbiamo visto per la prima volta un triathlon a staffetta mista ai Giochi Olimpici.

Tokyo ha presentato un'incredibile prova di resistenza per i migliori atleti mondo e vederli stabilire nuovi record e raggiungere nuovi confini è stata una vera emozione.

Continua a leggere per i migliori 5 momenti di Tokyo 2020, scopri dove puoi guardare i momenti più belli e i replay gratuiti on demand e dai un'occhiata a ciò che ci aspetta ai Giochi di Parigi 2024.

1. Flora Duffy vince il primo oro in assoluto per le Bermuda

La festa è iniziata presto alle Bermuda, intorno alle 20:00, quando Flora Duffy ha tagliato per prima il traguardo portando alle Bermuda, con una popolazione di appena 64.000 abitanti, il primo oro olimpico.

In una mattina umida, le atlete hanno nuotato per 1,5 km, hanno percorso 40 km in bicicletta e 10 km di corsa. Il gruppo di cinque, in testa dopo la bicicletta, era composto anche da Duffy, la campionessa del mondo 2020 Georgia Taylor-Browne la campionessa del mondo 2019 Katie Zaferes.

La 33enne bermudiana, in testa all'inizio della corsa, non si è mai guardata indietro, realizzando un tempo finale di 1:55.36, un minuto e 14 secondi davanti al secondo posto di Taylor-Brown, e a Zaferes che ha conquistato il bronzo.

È stato un incredibile trionfo per Duffy, considerando tutti gli infortuni che ha avuto che l'hanno quasi costretta al ritiro.

"È incredibile", ha detto Duffy in seguito, "Ne è valsa la pena, nonostante tutti gli infortuni, i momenti difficili e le lacrime".

"Sono così entusiasta di aver partecipato, e sì, ho realizzato il mio sogno di vincere una medaglia d'oro, ma anche di vincere la prima medaglia d'oro delle Bermuda.

"È più grande di me ed è un momento davvero fantastico."

2. Blummenfelt riporta l’oro alla Norvegia

La Norvegia ha brillato agli ultimi Giochi Olimpici Invernali a PyeongChang 2018 in Corea del Sud, ma Londra 2012 è stata l'ultima volta in cui hanno celebrato una medaglia d'oro ai Giochi Olimpici Estivi.

All'epoca l’oro era arrivato nella canoa sprint e nella pallamano; a Tokyo, sembrava che l’impresa non si sarebbe potuta ripetere con Blummenfelt al quinto posto dopo i 1.500m di nuoto e i 40km di bicicletta.

Tuttavia, il campione della ITU World Triathlon Series 2019 è stato il più forte di tutti nella corsa, mettendosi alle spalle il campione del mondo in carica della Gran Bretagna Alex Yee e il neozelandese Hayden Wilde che hanno concluso rispettivamente al secondo e al terzo posto.

"Volevo una medaglia e ovviamente preferivo la medaglia d'oro; tutto il resto mi avrebbe deluso…", ha detto il 27enne Blummenfelt. "...Mi sento estremamente sollevato ora che la ho al collo."

3. Il primo triathlon olimpico a staffetta mista è un thriller

È stato eccitante, è stato emozionante, è stato davvero divertente.

Il triathlon a staffetta mista ha fatto una bellissima figura sul palco olimpico ed è stato molto divertente da vedere.

La Gran Bretagna ha conquistato l'oro (da aggiungere alle due medaglie d'argento vinte negli eventi individuali) grazie a Jess Learmonth, Alex Yee, Jonny Brownlee e Georgia Taylor-Brown.

Ogni membro della squadra ha dovuto nuotare per 300m, pedalare per 6,8km e correre per 2km. Nell'ultimo tratto in bicicletta sembrava che i francesi avessero avuto la meglio su di loro con Vincent Luis - tre volte campione del mondo - che ha superato Alex Yee della Gran Bretagna.

Tuttavia, Yee, medaglia d’argento nell’evento individuale maschile, è riuscito in qualche modo a trovare le forze di superare di nuovo Luis, consentendo alla Gran Bretagna di vincere l'oro nell’evento inaugurale.

4. Addio ai fratelli Brownlee

Ricordi quando i fratelli Brownlee hanno vinto l’oro e l’argento a Rio 2016? O quel momento virale di amore fraterno in cui Alistair ha aiutato Jonny a tagliare il traguardo?

I fratelli britannici hanno dato molto al triathlon e, anche se il doppio campione olimpico Alistair non ha gareggiato a Tokyo, Jonathan ha portato la bandiera della famiglia.

Una terza medaglia individuale era al di là della portata di Brownlee che ha concluso al quinto posto nell'evento maschile.

“Ho fatto tutto il possibile, mi sono preparato per il caldo, mi sono allenato più che potevo, c’è stata una grande squadra intorno a me e questo è tutto quello che ho potuto fare - ha detto dopo la gara - Penso di essere stato molto fortunato nelle mie due Olimpiadi: ho vinto due medaglie".

"Questa sarà sicuramente la mia ultima Olimpiade", ha confermato.

Ma è stato un bel modo di ritirarsi:

Brownlee è stato una parte essenziale della squadra britannica mista che ha vinto l'oro. In questo modo, ha completato la sua collezione olimpica:

Bronzo a Londra 2012, argento a Rio 2016 e oro - in una staffetta mista d'esordio che fa la storia - a Tokyo 2020.

Un bel modo per salutarsi.

5. Wilde dedica la vittoria al padre

La Gran Bretagna, le Bermuda e i Brownlee non sono stati gli unici a fare la storia e ad emozionarci: il 23enne neozelandese Hayden Wilde ha portato a casa la prima medaglia olimpica dopo quella di Bevan Docherty a Beijing 2008.

Il triatleta, che non aveva avuto un buon ritmo nel nuoto e nella bicicletta, ha realizzato una corsa finale di 10km da togliere il fiato che lo ha portato sul podio.

La sua reazione post-gara è stata memorabile, mentre gli scorrevano le lacrime.

“Sono abbastanza felice. È stato bello riportare una medaglia nel triathlon'', ha minimizzato, appoggiandosi a una ringhiera in modo da non cadere per la stanchezza e per l'emozione.

“Tutto questo lo dedico anche alla mia famiglia e a mio padre. È morto 12 anni fa e non mi ha mai visto correre. Quindi... sì... è davvero fantastico. Pratico questo sport da quasi quattro anni.

"è un sogno che si avvera.''

Quando e dove vedere i replay del triathlon su Olympics.com

Puoi vedere i momenti salienti e gli eventi completi del triathlon alle Olimpiadi di Tokyo 2020 proprio qui: olympics.com/tokyo2020-replays

Cosa aspettarsi a Parigi 2024

A soli tre anni dai prossimi Giochi Olimpici di Paris 2024 c'è già molto da aspettarsi.

Con due 23enni sul podio maschile come Alex Yee e Hayden Wilde, il 23enne Taylor Knibb che ha conquistato l'argento nelle squadre miste e Georgia Taylor-Brown (27), Léonie Périault (27) e la triatleta tedesca Laura Lindemann (25) tutte nella top ten individuale femminile: la prossima generazione è già qui.

Tutti questi, ancora una volta, cercheranno di conquistare il podio così come tutte le nuove stelle in ascesa e i triatleti francesi pronti a brillare di fronte al pubblico di casa.

La squadra della staffetta mista della Francia è tre volte campione del mondo e Léonie Périault, Dorian Coninx, Cassandre Beaugrand e Vincent Luis si sentiranno sicuramente delusi dalla loro prestazione di Tokyo (hanno terminato al terzo posto dietro a GB e USA).

Parigi sarà tutta un'altra storia.

Medaglie del triathlon alle Olimpiadi di Tokyo 2020: 

Individuale Maschile

Oro: Kristian Blummenfelt (NOR)

Argento: Alex Yee (GBR)

Bronzo: Hayden Wilde (NZL)

Individuale Femminile

Oro: Flora Duffy (BER)

Argento: Georgia Taylor-Brown (GBR)

Bronzo: Katie Zaferes (USA)

Staffetta Mista

Oro: Jess Learmonth, Alex Yee, Jonny Brownlee and Georgia Taylor-Brown(Gran Bretagna)

Argento: Katie Zaferes, Kevin McDowell, Taylor Knibb, Morgan Pearson (Stati Uniti)

Bronzo: Léonie Périault, Dorian Coninx, Cassandre Beaugrand, and Vincent Luis (Francia)