Cosa abbiamo imparato: riepilogo del Taekwondo ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020

Dalle vittorie inattese degli adolescenti Ulugbek Rashitov e Anastasija Zolotic per vincere l'oro, all'atleta rifugiata Kimia Alizadeh che gareggia per una medaglia, dai un'occhiata ai momenti più belli del taekwondo a Tokyo 2020, al riepilogo delle medaglie e a cosa dobbiamo aspettarci da Parigi 2024.

Foto di 2021 Getty Images

Il taekwondo ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 ha visto diverse sorprese e momenti appassionanti.

I giovanissimi Anastasija Zolotic degli Stati Uniti e Ulugbek Rashitov dell'Uzbekistan hanno conquistato a sorpresa la medaglia d'oro dopo le vittorie nelle finali al Makuhari Messe Hall A di Chiba.

Milica Mandic ha vinto il suo secondo oro olimpico, nove anni dopo la gloria a Londra 2012.

L'atleta rifugiata Kimia Alizadeh stava per diventare la prima vincitrice di medaglia in assoluto della squadra olimpica dei rifugiati.

Di seguito, diamo uno sguardo ai momenti migliori, al riepilogo delle nuove stelle delle 21 nazioni che hanno vinto una medaglia nel taekwondo e a chi tenere d’occhio ai Giochi di Parigi 2024.

GettyImages-1330558697
Foto di 2021 Getty Images

I 5 migliori momenti del Taekwondo a Tokyo 2020

1. Anastasija Zolotic, la più giovane campionessa olimpica di taekwondo a Tokyo

Per sette delle otto medaglie d'oro nel Taekwondo, quello dei Giochi di Tokyo è stato il primo oro olimpico.

Tra i nuovi campioni c’è stata anche Anastasija Zolotic.

La diciottenne è diventata la prima donna americana a conquistare l'oro nel taekwondo e la prima americana in assoluto, dopo la vittoria di Steven Lopez ad Atene 2004.

La medaglia d'argento ai Giochi Olimpici Giovanili del 2018, che era solita lottare con suo padre quando era giovane, ha sconfitto la due volte medaglia d'argento mondiale Tatiana Minina del ROC per vincere la finale femminile dei 57 kg.

2. Ulugbek Rashitov, la star uzbeka a Tokyo 2020

La sfida per la medaglia d'oro tra Ulugbek Rashitov dell'Uzbekistan e Bradly Sinden della Gran Bretagna è stata molto intensa e si è decisa solo negli ultimi otto secondi.

Rashitov, che ha ancora solo 19 anni, è stato il protagonista della classe 68kg dopo aver sconfitto la testa di serie della categoria LEE Daehoon negli ottavi di finale.

L’incontro finale sarebbe potuto terminare con qualunque esito.

Sinden, il secondo maggiormente favorito, sembrava aver in tasca la medaglia d'oro nel terzo round ma un calcio all'indietro rotante di Rashitov è stato decisivo; con la vittoria ha conquistato la prima medaglia del suo paese nel taekwondo alle Olimpiadi.

Una vittoria speciale per Rashitov che ha dedicato l’oro al suo allenatore KIM Jin-young, morto solo sei settimane prima dei Giochi di Tokyo.

3. Kimia Alizadeh, la più vicina contendente ad una medaglia della squadra di rifugiati

I Giochi Olimpici di Tokyo sono stati un evento da favola per Kimia Alizadeh.

Negli ottavi di finale, ha ottenuto una straordinaria vittoria contro la due volte campionessa Olimpica Jade Jones, diventando così la prima atleta della squadra olimpica dei rifugiati a raggiungere la fase finale delle Olimpiadi.

Alizadeh, che ha conquistato il bronzo per l'Iran a Rio 2016 prima di fuggire dalla sua nazione d'origine e rifugiarsi in Germania nel 2020, aveva sconfitto l'ex connazionale Nahid Kiyani Chandeh nel suo primo incontro.

Ha poi superato la cinese ZHOU Lijun nei quarti di finale, ma ha perso la possibilità di vincere una medaglia dopo la sconfitta contro Tatiana Minina nella semifinale della categoria dei 57 kg. Minina del ROC, è andata avanti e ha vinto, infine, l'argento.

4. Milica Mandic vince ancora l'oro olimpico

La stella serba Milica Mandic è stata l'unica precedente medaglia d'oro che è riuscita a rivendicare il suo titolo nel taekwondo.

Mandic aveva bisogno di un recupero dell'ultimo minuto per superare LEE Dabin della Corea del Sud per il suo secondo titolo olimpico.

La serba, prima di Tokyo, ha vinto l'oro a Londra 2012 ma è uscita ai quarti di finale a Rio 2016.

Con Tokyo, è diventata la prima atleta serba a vincere più medaglie d'oro alle Olimpiadi.

5. Show a squadre miste

Oltre alla squadra olimpica dei rifugiati con cui, oltre ad Alizadeh, hanno fatto il loro debutto olimpico anche Dina Pouryounes e Abdullah Sediqi, ai Giochi è stato presentato per la prima volta anche un nuovo format del Taekwondo.

Cinque squadre provenienti da Cina, Costa d'Avorio, Iran, Giappone e ROC hanno preso parte ad un evento senza medaglie che ha preceduto le gare vere e proprie.

Le squadre composte da due atleti e due atlete hanno duellato in round da due-quattro minuti.

Il primo round era un round tradizionale (maschi contro maschi o femmine contro femmine), mentre il secondo era un basato su un tag-team ad alta velocità.

I fan del Taekwondo hanno avuto, per la prima volta, un assaggio della Competizione a squadre miste ai Campionati mondiali di Taekwondo 2016.

Un ultimo sguardo

Sette degli otto vincitori sono saliti per la prima volta sul podio olimpico a Tokyo.

Queste sette medaglie d'oro sono state tutte vinte da paesi diversi e quattro da nazioni che non avevano mai vinto titoli olimpici nel taekwondo.

Panipak Wongpattanakit, la vincitrice nei 49kg femminili, è stata la prima atleta thailandese a vincere la medaglia a Tokyo 2020.

Maksim Khramtcov del ROC, che stava ancora piangendo sua madre morta poco prima di Tokyo, si è fatto coraggio e ha vinto il primo oro del ROC nella categoria degli 80kg maschile.

La croata Matea Jelic e l'uzbeko Rashitov hanno ottenuto i migliori risultati di sempre per i rispettivi paesi nel taekwondo alle Olimpiadi.

Anche Israele e Macedonia del Nord hanno vinto medaglie storiche, rispettivamente bronzo e argento.

Ciao Parigi

La nuova generazione di campioni dovrebbe brillare ancora a Parigi. Sette dei vincitori avevano meno di 25 anni e facevano tutti parte dell'ondata di giovani che ha dominato nel taekwondo a Tokyo.

Ci aspettiamo che il taekwondo a Parigi sia il palcoscenico perfetto per alcune nazioni per fare la storia, come hanno fatto in passato gli atleti provenienti da Afghanistan, Gabon, Giordania, Niger e Vietnam.

Costa d'Avorio e Giordania hanno già vinto le loro prime medaglie d'oro olimpiche nel taekwondo.

E il magnifico Grand Palais, situato nel cuore di Parigi sulla famosa Avenue des Champ-Elysees, attende di ospitare gli atleti del taekwondo.

Quando e dove vedere i replay del taekwondo su Olympics.com

La risposta è qui: olympics.com/tokyo2020-replays

Quando gareggeranno prossimamente gli atleti di taekwondo?

Il World Taekwondo Championships, in programma per dicembre a Wuxi, in Cina, è stato posticipato, ma puoi comunque seguire tutti i tuoi atleti preferiti del taekwondo di Tokyo 2020 alle finali del World Grand Prix di dicembre. Le date e il luogo verranno confermati in seguito.

Elenco completo delle medaglie nel taekwondo a Tokyo 2020

Uomini 58kg

Oro - Vito Dell'Aquila (ITA)

Argento - Mohamed Khalil Jendoubi (TUN)

Bronzo- Mikhail Artamonov (ROC)

Bronzo - JANG Jun (KOR)

Uomini 68kg

Oro - Ulugbek Rashitov (UZB)

Argento - Bradly Sinden (GBR)

Bronzo - Hakan Reçber (TUR)

Bronzo - ZHAO Shuai (CHN)

Uomini 80kg

Oro - Maksim Khramtsov (ROC)

Argento - Saleh Al-Sharabaty (JOR)

Bronzo -Toni Kanaet (CRO)

Bronzo - Seif Eissa (EGY)

Uomini +80kg

Oro – Vladislav Larin (ROC)

Argento - Dejan Georgievski (MKD)

Bronzo - IN Kyo-don (KOR)

Bronzo - Rafael Alba (CUB)

GettyImages-1330915697
Foto di 2021 Getty Images

Donne 49kg

Oro - Panipak Wongpattanakit (THA)

Argento - Adriana Cerezo (ESP)

Bronzo - Avishag Semberg (ISR)

Bronzo - Tijana Bogdanović (SRB)

Donne 57kg
Oro - Anastasija Zolotic (USA)

Argento - Tatiana Minina (ROC)

Bronzo - LO Chia-ling (TPE)

Bronzo - Hatice Kübra İlgün (TUR)

Donne 67kg

Oro - Matea Jelić (CRO)

Argento - Lauren Williams (GBR)

Bronzo - Ruth Gbagbi (CIV)

Bronzo - Hedaya Wahba (EGY)

Donne +67kg

Oro - Milica Mandić (SRB)

Argento - LEE Da-bin (KOR)

Bronzo - Althéa Laurin (FRA)

Bronzo - Bianca Walkden (GBR)