Luka Doncic debutta ai giochi Olimpici di Tokyo 2020 con 48 punti, contro l'Argentina

La stella dei Dallas Mavericks dell'NBA, nella gara d'esordio della Slovenia al torneo maschile di basket dei Giochi Estivi, a un passo dal record Olimpico di 55 punti in una singola partita. Adesso, testa al Giappone, che Doncic & Co. affronteranno giovedì prossimo.

Foto di 2021 Getty Images

Luka Doncic ha ripreso il cammino proprio da dove lo aveva interrotto, nei playoff NBA.

Il fuoriclasse sloveno ha fatto il suo debutto ai giochi Olimpici in maniera sontuosa, ieri - 26 luglio - andando a segno sull'Argentina con 48 punti e guidando la Slovenia alla vittoria per 118-100.

I campioni di Atene 2004 semplicemente non hanno saputo cosa fare davanti alla stella dei Dallas Mavericks, che ha fatto tutto a proprio piacimento, andando a segno per 18 tiri su 29, recuperando 11 rimbalzi, e servito 5 assist.

Sono di Doncic 6 triple e già nel primo periodo il fenomeno sloveno si era messo in tasca 31 punti, da solo - 17 nel primo quarto - mentre la Slovenia si apprestava a registrare la sua prima apparizione ai Giochi con una vittoria.

"Avevamo molti video, hanno giocatori fantastici, quindi è stata dura, ma abbiamo giocato davvero bene e siamo stati bravi in difesa.", ha dichiarato il cestista, nominato nell'All-NBA first team per due volte consecutive (2020 e 2021). E continua:

"È una cosa speciale, non solo per me ma per tutta la squadra. Sono le nostre prime Olimpiadi e abbiamo vinto la nostra prima partita, e penso che sia molto speciale per tutti i membri della nostra squadra.

"È incredibile vedere tutte queste stelle alle Olimpiadi. Ci sono così tanti sport".

I 48 punti di Doncic sono il secondo record di punti per singola partita Olimpica. Avrebbe potuto raggiungere tranquillamente quota 50 e arrivare a un soffio dal primato di Oscar Schmidt di 55 punti, se non fosse che è stato definitivamente sostituito quando mancavano 4 minuti e 35 secondi.

Quando gli viene fatta notare la cosa, Doncic non sembra per nulla preoccupato: "Non mi interessa il record. Dobbiamo vincere, siamo qui per questo", risponde il giocatore sloveno, "Mancavano tre, quattro minuti alla fine e avevamo vinto la partita, non importa".

Doncic, il miglior giocatore del mondo

L'allenatore dell'Argentina Sergio Hernandez non può che inchinarsi davanti a Doncic, che definisce come "il miglior giocatore al mondo".

"È davvero difficile analizzare una partita quando un giocatore domina come ha fatto Luka Doncic": così Hernandez, scuotendo la testa nella conferenza stampa post-partita. Poi dichiara:

"Sapevamo che avrebbe segnato alcuni punti, ma è difficile. Ha capito subito qual era il nostro piano e ci ha distrutti. Ci ha fatto cambiare strategia.

Sembra una scusa, ma non potevamo fare molto contro un giocatore che domina come ha fatto come lui. È il miglior giocatore del mondo - NBA compresa.

È un onore essere qua ai Giochi con lui".

L'Argentina è stata in vantaggio per un breve momento, all'inizio: 5-3 durante un minuto nella partita, ma dopo in campo è stata solo Slovenia che non ha mai guardato indietro, fino a quando il buzzer finale non ha riecheggiato per tutta la Saitama Super Arena.

"Luka the Don" ha semplicemente sovrastato i sudamericani, che sono stati guidati dai 23 punti del 41enne Luis Scola e dalla guardia dei Denver Nuggets Facundo Campazzo, con 21 punti.

La Slovenia era sul 62-42 alla pausa ed è arrivata a stare sopra anche di 30 punti. Ora dovranno affrontare i padroni di casa del Giappone che, sempre nella giornata di ieri, sono stati battuti dalla Spagna, n. 2 al mondo, per 77-88.

Qui invece trovi l'esordio dell'Italbasket alle Olimpiadi di Tokyo.

Ecco invece dove consultare il programma gare di oggi, 27 luglio, senza confonderti con il fuso orario.

SEGUI LE OLIMPIADI IN MODO UNICO.

Eventi sportivi in diretta gratis. Accesso illimitato alle serie. Novità e momenti salienti in esclusiva dalle Olimpiadi