Olympic Channel

Scopri e rivivi gli eventi del passato, guarda Film e Serie Originali dedicate a Short Track su Olympic Channel

Storia di:

Short Track

Nello short track, gli atleti non gareggiano contro il tempo ma uno contro l'altro. Questo apre il campo ad altri elementi come strategia, coraggio e tecnica.

Origini nord-americane

Lo short track è nato in Canada e negli Stati Uniti nel 1905 e 1906, ed è basato su gare con partenza in linea su pista ovale. La mancanza di piste da 400 metri aveva spinto molti pattinatori ad allenarsi su piste più piccole. Questo, però, originò nuove condizioni di gara, con curve più strette e rettilinei più corti, che resero necessarie tecniche diverse: questi Paesi iniziarono a sfidarsi ogni anno. La disciplina iniziò a guadagnare notorietà grazie alle regole nordamericane, che portarono a uno stile “pack” nelle gare. Gli organizzatori dei Giochi del 1932 a Lake Placid, col consenso dell'International Skating Union (ISU), decisero di seguire queste regole per il programma di pattinaggio di velocità.

Riconoscimento internazionale

Paesi come la Gran Bretagna, l'Australia, il Belgio, la Francia e il Giappone meritano molto credito per lo sviluppo di questo sport, poiché partecipavano a competizioni internazionali aperte già prima che lo sport fosse riconosciuto dall'Unione Internazionale di Pattinaggio. Nel 1967, l'ISU dichiarò lo short track uno sport ufficiale, ma le competizioni internazionali in tutto il mondo non si tennero fino al 1976. Durante questo periodo di tempo, i Paesi continuarono a competere tra loro.