Il resoconto dell'arrampicata sportiva ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020

Nell'arrampicata sportiva - al debutto alle Olimpiadi - la favorita Janja Garnbret ha vinto uno storico oro mentre, tra gli uomini, Alberto Gines Lopez ha sorpreso tutti. Diamo uno sguardo ai momenti più belli, un riepilogo delle medaglie e cosa aspettarsi da Paris 2024.

Foto di 2021 Getty Images

Benvenuta alle Olimpiadi, arrampicata sportiva.

Uno degli sport preferiti dei fan, con un seguito globale e con un numero altissimo di praticanti, ha fatto il suo debutto olimpico a Tokyo 2020 - e lo ha fatto con grande successo.

Nell'evento della combinata - composto da speed, boulder e lead - è stato lo spagnolo Alberto Gines Lopez a stupire tutti vincendo la medaglia d'oro maschile, mentre la favorita Janja Garnbret è stata la campionessa femminile.

Mentre l'evento di combinata ha previsto tutte e tre le discipline insieme per ottenere un’unica medaglia, sia per gli uomini che per le donne, lo sport raddoppierà il suo bottino di medaglie a Parigi 2024: verrà assegnata una medaglia separata per lo speed climbing, che diventerà il nuovo evento più veloce delle Olimpiadi. Boulder e lead, invece, insieme, assegneranno un’altra medaglia.

Ecco i cinque momenti da ricordare, cosa aspettarsi a Parigi, come guardare i replay di Tokyo e quali sono le prossime sfide per i migliori scalatori.

Arrampicata sportiva - podio maschile, Tokyo 2020
Foto di 2021 Getty Images

I 5 migliori momenti dell’arrampicata sportiva a Tokyo 2020

1. Garnbret vince l'oro

"Sono così felice che non riesco nemmeno a descriverlo, è come un sogno che si avvera".

Queste sono state le parole della ventiduenne Garnbret, sei volte campionessa del mondo che era fortemente favorita per i Giochi. Grazie a lei, la Slovenia ha vinto il suo terzo oro a Tokyo e il primo con una donna.

Una grande performance dall'inizio alla fine, comportandosi bene nella sua disciplina più debole, lo speed climbing e mostrando poi il suo vero talento nel boulder e nel lead.

"Ho pensato, 'Questo è il mio giorno'", ha detto in un'intervista esclusiva (sotto). "Ho solo [cercato di] non pensare a nulla e arrampicarmi".

Venerdì (6 agosto) non è stata solo Garnbret ad entrare nella storia: l’ospitante Giappone ha vinto argento e bronzo, con Nonaka Miho e Noguchi Akiyo, rispettivamente seconda e terza. Noguchi, 32 anni, aveva annunciato che le Olimpiadi sarebbero state il suo ultimo grande evento.

Il Giappone ha una forte tradizione nell'arrampicata, di cui Noguchi ha parlato dopo il bronzo: "Solo due atlete giapponesi potevano partecipare a questa competizione, ed entrambe abbiamo vinto una medaglia. Ne sono molto orgogliosa".

2. Gines Lopez sorprende mentre Ondra finisce sesto

Mentre l'evento femminile ha visto vincere la favorita, l'evento maschile, la sera prima è stata pieno di sorprese, con il diciottenne Gines Lopez che è diventato campione olimpico.

Il 28enne Adam Ondra, dalla Repubblica Ceca, avrebbe dovuto vincere l'oro, secondo le previsioni, in quanto è considerato il più forte scalatore del mondo. Dopo aver messo a segno una buona prestazione nel lead, specialità in cui è tre volte campione del mondo, Ondra ha visto l'avversario austriaco Jakob Schubert, l'ultimo scalatore dell'evento, superarlo, mandandolo al sesto posto a causa del meccanismo di punteggio.

"Era il mio sogno arrampicarmi un giorno alle Olimpiadi", ha detto Ondra in un’intervista. "Non è andata come volevo... ma è stato comunque fantastico. Ho dei bei ricordi. E sicuramente la giusta motivazione per le prossime Olimpiadi".

L'oro è andato a Gines Lopez grazie ad una vittoria nella gara di speed climbing e alla buona performance nel lead, dove è arrivato quarto, totalizzando 28 punti.

Nathaniel Coleman ha vinto l'argento con 30 punti e Schubert, un veterano, è arrivato terzo con 35 punti.

"È un sogno che si avvera. Non me lo aspettavo affatto", ha detto dopo Gines Lopez. "Avere la testa nel posto giusto [ha aiutato], cosa che durante lo scorso anno non sono stato in grado di fare, ma qui sono riuscito a sentirmi veramente concentrato".

3. Speed: record mondiali e olimpici

Mentre è stato Gines Lopez a vincere nella finale di speed climbing, è stato il francese Bassa Mawem a stabilire il nuovo record Olimpico nelle qualificazioni: un 5.45 che non sarebbe stato battuto in finale.

Anche Mawem si è qualificato per la finale, ma ha subito un brutto strappo muscolare sul finire della competizione di lead, che gli ha impedito di partecipare

Nella finale femminile, la polacca Aleksandra Miroslaw ha stabilito un nuovo record mondiale, arrivando prima con un tempo di 6,84.

Lo speed climbing, con il suo scatto fulmineo su un muro di 15 metri, è ora l'evento più veloce delle Olimpiadi - un titolo precedentemente riservato ai 100 metri di atletica leggera.

4. Il nuovo sport stupisce i fan olimpici

L'arrampicata sportiva è stato uno dei cinque nuovi sport che si sono aggiunti al programma olimpico di Tokyo 2020, oltre a surf, karate, skateboard e basket 3x3.

L'evento, che si è svolto nelle sessioni serali da martedì (3 agosto) a venerdì (6 agosto), ha entusiasmato i fan di tutto il mondo e i pochi fortunati presenti.

5. L’arrampicatore professionista Alex Honnold entra in azione

Milioni di persone in tutto il mondo erano entusiaste per il debutto olimpico dell'arrampicata sportiva, incluso quello che forse è lo scalatore più famoso di tutti, l'avventuroso arrampicatore 'Free Solo' Alex Honnold.

Parlando con Olympics.com durante la competizione di arrampicata, Honnold ha detto: "È un momento molto eccitante per l'arrampicata. ... È divertente avere un nuovo sport alle Olimpiadi che così tante persone praticano in tutto il mondo. Farò una sessione di allenamento subito dopo aver visto la gara."

Replay di Tokyo 2020: quando e dove vederli?

Non preoccuparti – proprio qui

Quali sono i prossimi programmi per i migliori scalatori? E Parigi 2024

Anche se non è chiaro quanta pausa si prenderanno molti degli atleti presenti alle Olimpiaidi, la serie di Coppa del Mondo IFSC prende il via a settembre, con un evento nel paese natale di Garnbret, la Slovenia.

I Mondiali di arrampicata per il boulder, il lead e lo speed climbing sono previsti a Mosca, dal 16 al 21 settembre, mentre sono previste altre quattro Coppe del Mondo per i paesi asiatici entro la fine del 2021.

Con Parigi 2024 ormai a meno di tre anni di distanza e il doppio delle medaglie in palio per l'arrampicata sportiva, la concorrenza tra sarà agguerrita. Giovani come Gines Lopez, l'americano Colin Duffy, il coreano Seo Chaehyun e altri sono solo alcuni tra i talenti emergenti di questo sport. Nel frattempo, leggende come Garnbret, Ondra e altri hanno dichiarato che vorrebbero essere presenti anche loro a Parigi.

Medaglie di arrampicata sportiva - Giochi Olimpici Tokyo 2020

Combinata Maschile

  1. Oro - Alberto Gines Lopez (ESP)
  2. Argento - Nathaniel Coleman (USA)
  3. Bronzo - Jakob Schubert (AUT)

Combinata Femminile

  1. Oro - Janja Garnbret (SLO)
  2. Argento - Nonaka Miho (JPN)
  3. Bronzo - Noguchi Akiyo (JPN)