Loading...

Skeleton Olimpico a Beijing 2022: cinque cose da sapere

Atleti che sfrecciano proni con la testa in avanti su una pista ghiacciata a bordo di uno slittino, toccando velocità di oltre 130km/h – come non amarlo? Scopri tutti i dettagli sulle gare dello skeleton a Beijing 2022!

6 min Di Will Imbo
Skeleton

Lo skeleton è una delle tre discipline di scivolamento in programma alle Olimpiadi Invernali di Beijing 2022, accanto a bob e slittino.

Con solo sei medaglie in gioco – è la disciplina con meno eventi ai Giochi Invernali –, la concorrenza per il podio Olimpico nello skeleton sarà agguerrita.

Diamo uno sguardo agli atleti che potrebbero conquistare una medaglia, alla storia dello sport e alla pista su cui questi uomini e queste donne dovranno cimentarsi, sprezzanti del pericolo.

I migliori atleti Olimpici di skeleton a Beijing 2022

Il sei volte campione del mondo e doppio argento Olimpico Martins Dukurs (LAT), ha gareggiato nello skeleton dal 1998, cosa che lo rende il veterano in campo maschile. Il lettone è arrivato quarto alle Olimpiadi Invernali del 2018 a Pyeongchang e solo 16° ai Mondiali del 2021, ma non credete di poter eliminare Dukurs dalla competizione a Pechino. Dopo tutto, l'uomo soprannominato "Superman" dai suoi avversari vanta il maggior numero di titoli di Coppa del mondo nella storia dello sport. Arriva a Pechino in grande forma, dopo aver ottenuto il suo 11 ° titolo di Coppa del mondo e il titolo Europeo 2022.

Il campione Olimpico in carica Yun Sung-bin (KOR) è arrivato solo 17° ai campionati del mondo 2021, mentre l'evento è stato vinto da Christopher Grotheer (GER). Il tedesco ha raccolto il suo secondo titolo mondiale consecutivo dopo aver vinto l'evento nel 2020, e dovrebbe essere un papabile per il podio di Pechino. Per la Corea del Sud, attenzione a Jung Seunggi.

Gli ultimi tre campioni Olimpici nello skeleton maschile hanno tutti rappresentato la nazione ospitante, anche se la Cina deve ancora vincere una medaglia nell'evento e ha sfoggiato il primo atleta nella storia della disciplina solo alle Olimpiadi di PyeongChang 2018 (Wenqiang Geng, che ha chiuso 13°). Tuttavia, Geng non si è qualificato per Beijing 2022. Il suo compagno di squadra Yin Zheng ha però un vantaggio sui suoi concorrenti, avendo avuto più tempo per esercitarsi e padroneggiare la pista che verrà utilizzata per la competizione di skeleton a Pechino.

Le ultime tre medaglie d'oro nello skeleton femminile alle Olimpiadi sono state vinte dalla Gran Bretagna, quindi se da una parte la due volte campionessa in carica Elizabeth Yarnold (l'atleta di skeleton Olimpico di maggior successo di tutti i tempi) si è ritirata dalla competizione, vale la pena tener d'occhio la connazionale e medaglia di bronzo 2018 Laura Deas, che potrebbe continuare la striscia di medaglie inglesi a Pechino.

La medaglia d'argento 2018 Jacqueline Loelling (GER) è arrivata seconda ai Campionati del mondo 2021, con la collega tedesca Tina Hermann che ha raccolto il suo quarto titolo, il terzo consecutivo di skeleton. Entrambe dovrebbero competere per la medaglia d'oro a Pechino.

Le migliori prospettive della Cina includono la giovane Zhao Dan, che è arrivata settima alle Olimpiadi Giovanili Invernali del 2020, e Lin Huiyang, che ha registrato il miglior risultato di sempre per la squadra femminile cinese ai Campionati del mondo, arrivando 13esima.

Programma dello skeleton Olimpico a Beijing 2022

La competizione di skeleton si svolgerà dal 10 febbraio al 12 febbraio 2022.

Sede dello skeleton Olimpico a Beijing 2022

Tutti gli eventi di scivolamento si svolgeranno presso lo il Centro Nazionale di Scivolamento Yanqing, situato nella zona di montagna dello Xiaohaituo a Yanqing, a 74 km a nord-ovest della Capitale cinese.

La pista che sarà utilizzata per gli eventi di scivolamento è la prima del suo genere nel mondo, con una curva di 360 gradi. La lunghezza della pista è di 1615 metri, con una pendenza massima del 18% e comprende 16 curve.

L’impianto ha una capacità di 2.000 posti a sedere e di 8.000 spettatori in piedi.

Format della competizione Olimpica di skeleton a Beijing 2022

La gara di skeleton alle Olimpiadi Invernali prevede due eventi:

  • Singolo maschile
  • Singolo femminilie

Sono 50 in totale i posti a disposizione per gli atleti in lotta per qualificarsi allo skeleton ai Giochi.

In ogni evento, gli atleti competono sulla stessa pista, con ogni pilota che esegue quattro manche in due giorni. Ogni manche è cronometrata al centesimo di secondo e i tempi delle quattro discese vengono sommati. L'atleta col tempo totale inferiore è il vincitore.

Storia dello skeleton Olimpico

Lo sport dello skeleton ha le sue radici nel più popolare dei passatempi invernali: la slitta. A metà del XIX° secolo, dei vacanzieri inglesi e americani costruirono la prima pista da slittino a Davos nel 1882, e così ebbe inizio lo sport della slitta.

Due anni dopo, nel 1884, la famosa Cresta Run – una pista di ghiaccio naturale per slittini da corsa – fu costruita a St. Moritz, in Svizzera (la pista ospita i campionati annuali del Grand National dal 1885). Il Grand National del 1887 ha visto i primi concorrenti scendere a capofitto lungo la pista.

Nel 1892 fu introdotta una nuova slitta realizzata interamente in acciaio, e alcuni sostengono che il suo aspetto ossuto ha dato alla slitta e allo sport il nome di "skeleton" (scheletro).

Lo skeleton maschile fu introdotto per la prima volta nel programma Olimpico ai Giochi di St. Moritz del 1928, e poi di nuovo alle Olimpiadi invernali del 1948 (sempre a St. Moritz). Ma a causa del fatto che all'epoca era praticabile solo sulla mitica Cresta Run, lo sport cadde nell'oscurità mentre lo slittino e il bob crescevano in fama. Tuttavia, nel 2002, lo skeleton è stato reintrodotto come evento maschile e femminile alle Olimpiadi Invernali di Salt Lake City e da allora è parte integrante del programma Olimpico.

Mentre la Gran Bretagna ha il maggior numero di medaglie (nove) nella competizione di skeleton alle Olimpiadi, il primo posto appartiene agli Stati Uniti (otto medaglie) grazie ai quattro argenti, contro uno della Gran Bretagna uno – entrambe le nazioni vantano tre ori, mentre la Gran Bretagna ha cinque medaglie di bronzo e gli Stati Uniti uno solo.

La Gran Bretagna è l'unica nazione ad aver vinto una medaglia ogni volta che lo skeleton ha fatto parte dei Giochi Olimpici e ha conquistato almeno una medaglia in ciascuna delle cinque gare di skeleton femminile dalla sua introduzione.

Elizabeth Yarnold è l'atleta di maggior successo nella storia Olimpica dello skeleton, con due medaglie d'oro.

Aggiungi questo ai tuoi preferiti
SkeletonSkeleton
Altro da

You May Like