Sci di fondo, tutto quello che c'è da sapere sulla stagione 2021/2022

La stagione Olimpica dello sci di fondo inizia il 26 novembre con la prima tappa della Coppa del Mondo a Ruka, in Finlandia, e si conclude con le finali di Coppa del Mondo il 18-20 marzo 2022 a Tyumen, in Russia. Chi sono i principali contendenti per i titoli mondiali e le medaglie Olimpiche? Ecco un'anteprima della stagione a venire che avrà il clou nei Giochi Olimpici Invernali di Beijing 2022.

di Indira Shestakova
Foto di Laurent Salino/Agence Zoom/Getty Images

Come per molti sport, l'ultima stagione nello sci di fondo non è filata via tranquilla. A causa della pandemia COVID-19, infatti, alcuni degli atleti più forti non hanno partecipato a diverse competizioni. Il 1° dicembre 2020, i norvegesi hanno annunciato che la squadra nazionale avrebbe ritirato gli atleti dalle gare di Coppa del Mondo almeno fino a dopo le vacanze.

Svezia e Finlandia ne hanno seguito l'esempio, ritirando i propri fondisti dai due eventi di Coppa del Mondo previsti in Germania e Svizzera. Più tardi i norvegesi hanno anche deciso di ritirarsi dal Tour de Ski, e la stella finlandese Iivo Niskanen ha fatto lo stesso.

Se si perdono le gare, però, si perdono anche i punti. Gli sciatori scandinavi, quindi, non hanno avuto più chance di vincere il titolo assoluto. Quindi si può tranquillamente dire che i vincitori sarebbero stati diversi se tutti gli atleti avessero gareggiato in ogni gara, il che rende un po' difficile presentare la stagione corrente sulla base dei risultati della Coppa del Mondo 2020/21.

Fortunatamente, la pandemia non ha avuto alcun impatto sui Campionati del Mondo in Germania a febbraio e marzo in termini di partecipanti, e i più forti sciatori di tutto il pianeta sono stati in grado di competere, quindi usiamo l'evento come guida.

Una cosa di cui si può essere certi, però, è che questa stagione, impreziosita dai Giochi di Beijing 2022, sarà emozionante: ed ecco gli atleti da tenere d'occhio, il calendario e altro ancora a cura di Olympics.com.

Uomini: chi può giocarsela con Klaebo?

Nelle ultime quattro stagioni, i principali fondisti che si sono giocati la Sfera di cristallo sono stati sempre gli stessi: il tre volte campione Olimpico norvegese Johannes Klaebo, e il quattro volte medaglia Olimpica Alexander Bolshunov, che rappresenterà la ROC a Beijing 2022.

Bolshunov è il vincitore della Coppa del Mondo generale in carica. Ha battuto Klaebo con un ampio margine di punti la scorsa stagione, ma il norvegese, come detto, ha dovuto saltare molte gare. Tuttavia, la stagione precedente, lo sciatore scandinavo era stato battuto da Bolshunov in qualche occasione, con entrambi che avevano partecipato allo stesso numero di gare.

Klaebo è un re dello sprint. Ha vinto due delle sue tre medaglie d'oro Olimpiche e quattro medaglie d'oro ai Mondiali nello sprint individuale e a squadre.

Bolshunov di solito perde contro il norvegese sulla distanza preferita da Klaebo, ma riesce a prevalere in altri eventi. Al Campionato del mondo del 2021, tuttavia, Klaebo ha fatto irruzione nel "territorio" di Bolshunov vincendo la maratona. Tuttavia, è stato poi squalificato per aver ostacolato il russo al traguardo.

Chi sarà più forte in questa stagione – Klaebo o Bolshunov – è una delle domande più importanti nelle gare del fondo maschile.

Ma Klaebo non è l'unico nella squadra norvegese che sarà un fattore nello sport. Ai Mondiali 2021, Emil Iversen ha vinto la 50 km mass start TC e Hans Christer Holund è stato il migliore nella 15 km TL. Simen Hegstad Krüger, nel frattempo, è un'altra stella del fondo da tenere d'occhio in questa stagione, anche in vista delle medaglie di Pechino 2022. Ha vinto infatti l'oro nella 30 km skiathlon e l'argento nella 15 km TL, e l'oro insieme a Klaebo a PyeongChang 2018 nella staffetta 4x10 km maschile della Norvegia. Ha anche raccolto due argenti (15 km TL e in skiathlon 30 km) ai Mondiali del 2021.

Accanto ai norvegesi, vale la pena ricordare che la medaglia d'argento di PyeongChang2018 e il Campione del mondo 2017 nello sprint individuale Federico Pellegrino (ITA), è stato il migliore nelle gare di sprint la scorsa stagione.

E non va dimenticato Dario Cologna. Nelle ultime stagioni lo svizzero non ha vinto spesso delle tappe in Coppa del Mondo, tuttavia, ai Giochi Olimpici Invernali è un fondista pericoloso. Il veterano elvetico, che si ritirerà al termine della stagione, infatti non ha mai lasciato un'Olimpiade senza almeno una medaglia d'oro in saccoccia - e ha partecipato a tre edizioni dei Giochi Invernali - quindi potrebbe essere la "sorpresa" della stagione.

Donne: c'è il Team USA a contrapporsi alle favorite svedesi e norvegesi

La scorsa stagione, per la prima volta nella storia, l'americana Jessica Diggins ha vinto la Coppa del Mondo FIS assoluta, il che l'ha resa la prima donna non europea a conquistare la Sfera di cristallo. Vale la pena ricordare che anche se la grande norvegese Therese Johaug e alcune importanti sciatrici svedesi hanno saltato alcune gare, la Diggins le ha comunque battute anche quando hanno gareggiato.

USA Team ha gareggiato al massimo livello sempre di più negli ultimi anni. Alle Olimpiadi del 2018 a PyeongChang, Diggins, insieme a Kikkan Randall, ha vinto lo sprint a squadre, lasciandosi alle spalle rivali illustri come Marit Bjoergen (NOR), Charlotte Kalla (SWE) e Stina Nilsson (SWE). La scorsa stagione, oltre alla Diggins, Rosie Brennan è stata quella più brillante nella nazionale statunitense, salendo più volte sul podio in Coppa del Mondo. Riusciranno le americane a tenere botta anche durante la stagione Olimpica e a imporsi sulle sciatrici europee?

La norvegese Therese Johaug non ha lasciato scampo alle altre nelle gare individuali ai Mondiali 2019 e 2021 (ha vinto tre ori in ogni edizione) ed è stata la vincitrice assoluta della Coppa del Mondo prima della Diggins. Sarà una delle fondiste in grado di vincere tutto in questa stagione. E visto che non ha ancora al collo una medaglia d'oro Olimpica individuale, senza dubbio parte super motivata per arrivare al top ai Giochi di febbraio.

Tra le donne, la Norvegia dovrà vedersela con l'agguerrita concorrenza da parte delle vicine svedesi, che possono schierare nomi importanti. Come quello della vincitrice degli eventi sprint e sprint a squadre ai Mondiali 2021, Jonna Sundling, o quello della nove volte medaglia Olimpica Charlotte Kalla, fino alle plurimedagliate dei Mondiali 2021 Frida Karlsson ed Ebba Andersson e alla migliore sciatrice U23 dell'ultima stagione, Linn Svahn.

Calendario della Coppa del mondo FIS di sci di fondo 2021/2022 FIS

Prima fase:

  • 26.11.2021 – 28.11.2021, Ruka, Finlandia
  • 03.12.2021 – 05.12.2021, Lillehammer, Norvegia
  • 11.12.2021 – 12.12.2021, Davos, Svizzera
  • 18.12.2021 – 19.12.2021, Dresden, Germania

Seconda fase:

Tour de Ski:

  • 28.12.2021 – 29.12.2021, Lenzerheide, Svizzera
  • 31.12.2021 – 01.01.2022, Oberstdorf. Germania
  • 03.01.2022 – 04.01.2022, Val di Fiemme, Italia

Terza fase:

  • 14.01.2022 – 16.01.2022, Les Rousses, Francia
  • 22.01.2022 – 23.01.2022, Planica, Slovenia
  • 04.02.2022 – 20.02.2022, Giochi Olimpici Invernali Beijing

Quarta fase:

  • 26.02.2022 – 27.02.2022, Lahti, Finlandia
  • 03.03.2022, Drammen, Norvegia
  • 05.03.2022 – 06.03.2022, Oslo, Norvegia
  • 11.03.2022 – 13.03.2022, Falun, Svezia

Finali Coppa del Mondo:

18.03.2022 – 20.03.2022, Tyumen, Russia

SEGUI LE OLIMPIADI IN MODO UNICO.

Eventi sportivi in diretta gratis. Accesso illimitato alle serie. Novità e momenti salienti in esclusiva dalle Olimpiadi