Scherma, dalla sciabola maschile la prima medaglia Olimpica azzurra

Fantastico Luigi Samele, che vince l'argento battuto dall'ungherese Szilagyi 15-7 nella finale Olimpica della sciabola individuale, dopo un grande cammino nei turni preliminari tra cui anche un derby vinto con Enrico Berrè ai quarti di finale.

Foto di 2021 Getty Images

È Luigi Samele ad aprire la corsa italiana nel medagliere di Tokyo 2020. Lo sciabolator pugliese, sulle pedane del Makuhari Messe Hall della capitale, ha centrato l'argento, sconfitto nella finale individuale dall'ungherese Szilagyi col punteggio di 15-7, in una gara in cui l'avversario è scattato subito in vantaggio e ha sempre controllato la sfida. La sconfitta in finale non toglie nulla all'impresa dell'azzurro, che in precedenza aveva battuto ai quarti di finale il compagno di squadra Enrico Berrè (15-10) e in semifinale il coreano KIM favorito alla vigilia.

Per Samele, che aveva vinto il bronzo di squadra a Londra 2012, è il primo podio individuale in un'Olimpiade e per l'Italia è la prima medaglia vinta a Tokyo 2020.

Nella spada femminile, nonostante le grandi speranze della vigilia, è invece finito ai quarti di finale il sogno di Rossella Fiamingo (argento a Rio 2016) e Federica Isola, mentre si era fermata subito agli ottavi Mara Navarria.

Domani gli azzurri tornano in pedana, con i titoli individuali in palio di fioretto femminile (con Arianna Errigo tra le favorite) e spada maschile, e si attendono altri squilli dagli azzurri.

Problemi a capire gli orari delle gare di Tokyo 2020? Guarda qui come si calcola il fuso orario degli eventi.

SEGUI LE OLIMPIADI IN MODO UNICO.

Eventi sportivi in diretta gratis. Accesso illimitato alle serie. Novità e momenti salienti in esclusiva dalle Olimpiadi