Snowboard a Beijing 2022 – tutti i risultati, i momenti top e i record

Dalla doppietta della veterana Lindsey Jacobellis alle imprese di Chloe Kim e Hirano Ayumu nell'halfpipe, senza dimenticare l'emozionante ritiro di Shaun White, Olympics.com riassume i momenti memorabili dello snowboard ai Giochi Invernali di Beijing 2022.

Foto di 2022 Getty Images

Le gare di snowboard di Beijing 2022 sono state cariche di voli spettacolari nel big air, halfpipe e slopestyle e di velocità massima abbinata a grande astuzia sui percorsi dello snowboard cross e dello slalom gigante parallelo.

A guidare lo show nell'attesissimo halfpipe, c'erano a livello femminile l'americana Chloe Kim e a livello maschile Hirano Ayumu – che ha sfoderato il primo triple cork Olimpico in assoluto ricevendo lo scettro da Shaun White, il 35enne detentore del titolo e tre volte campione Olimpico che ha annunciato il suo ritiro qui a Beijing 2022.

Negli eventi slopestyle e big air, Max Parrot e Zoi Sadowski-Synnott (slopestyle) e Anna Gasser e Su Yiming (big air) sono stati i grandi protagonisti mentre lo snowboard cross ha regalato gioie agli atleti più esperti. Lindsey Jacobellis (USA) ha vinto il suo primo oro all'età di 36 anni e alla quinta apparizione alle Olimpiadi prima di aggiungere un altro trionfo nell'evento misto insieme all'altro veterano americano Nick Baumgartner (40 anni e alla quarta apparizione alle Olimpiadi).

Lo slalom gigante parallelo è stato molto equilibrato, con l'austriaco Benjamin Karl a vincere la competizione maschile e la ceca Ester Ledecka, specialista di due sport e in corsa anche nello sci alpino, ad aggiudicarsi l'evento femminile.

I 3 momenti migliori

1- Cambio della guardia nell'halfpipe maschile

Shaun White è arrivato ai Giochi Olimpici Invernali di Beijing senza aver vinto una gara di snowboard da quando aveva conquistato l'ultima medaglia d'oro a PyeongChang nel 2018. Ha dovuto lottare per entrare nella squadra degli Stati Uniti con i suoi 35 anni, una decina in più di molti dei suoi rivali.

Ma tale è la forza delle sue prestazioni passate – e la sua statura in questo sport – che molti ancora non riuscivano a concepire il fatto che non avrebbe vinto un quarto oro Olimpico. E dopo aver annunciato che le gare di Pechino sarebbero state le sue ultime come snowboarder competitivo, si è qualificato per le finali, dove è caduto nella sua ultima manche mentre cercva di inseguire i pazzeschi punteggi messi a segno dal vincitore dell'argento Scotty James e, soprattutto, dal giapponese Hirano – chi era finito dietro a White nelle ultime due finali Olimpiche.

La medaglia d'oro di Hirano – e il triple cork che ha sfoderato per ben due volte in finale – ha rappresentato un cambio di guardia nella disciplina. Da qui in poi, sarà Hirano l'eroe da seguire, ammirare e venerare.

Meno dramma nell'halfpipe femminile. La statunitense Chloe Kim non ha avuto una competizione seria conquistanto la sua seconda medaglia d'oro consecutiva alla tenera età di 21 anni.

LEGGI ANCHE: Shaun White: "È andata, sono felice"

2- Parrot dal cancro alla medaglia d'oro

Il canadese Max Parrot ha lottato per la vita nel 2019 dopo una diagnosi terribile di linfoma Hodgkin. Ma dopo aver superato duri trattamenti ed essere tornato in un buono stato di salute nello stesso anno, ha rimesso gli occhi sulla sua passione: lo snowboard.

Tutti commossi al Genting Snow Park quando ha infilato un paio di tripli in una grandissima manche per andare a vincere l'oro nell'evento di slopestyle maschile e aggiudicarsi la sua prima medaglia d'oro Olimpica (aveva vinto l'argento a PyeongChang nel 2018 e un altro bronzo qui nel big air), davanti al giovane asso cinese Su Yiming (che ha poi vinto uno storico oro nel big air) e al suo compagno di squadra canadese Mark McMorris – per lui tre bronzi in tre Giochi.

LEGGI ANCHE: Parrot vince lo slopestyle

3 - Jacobellis rediviva

Chi ha la memoria lunga ricorderà ancora, nel 2006, il momento in cui una giovane Lindsey Jacobellis perse la possibilità di vincere la medaglia d'oro con una caduta nell'ultimo salto della finale di snowboard cross femminile ai Giochi di Torino.

È il tipo di delusione che segnerebbe a vita una concorrente meno forte di testa. Ma non questa eroina americana, che è arrivata alla sua quinta edizione dei Giochi qui a Pechino determinata a mettersi al collo la sua prima medaglia d'oro.

E lo ha fatto (per due volte) vincendo l'evento femminile e regalando il bis, insieme al 40enne Nick Baumgartner, nel debutto Olimpico dello snowboard cross a squadre miste.

LEGGI ANCHE: Bis Jacobellis, argento Moioli-Visentin

Max Parrot, Su Yiming e Mark McMorris
Foto di 2022 Getty Images

Le dichiarazioni

È stato un viaggio meraviglioso e sono così felice… sto provando molte emozioni in questo momento, il tifo della folla, alcune parole gentili dai miei avversari in fondo, sono così felice. Snowboard, grazie. È stato l'amore della mia vita. È stato un viaggio. Non vedo l'ora di vedere dove andrà a finire questo sport

Shaun White in lacrime dopo il quarto posto nella sua ultima gara della carriera, l'halfpipe maschile di Beijing 2022.

"Il cancro non poteva battermi. Ma, di sicuro, ho avuto paura un sacco di volte. Non sai come risponderai alla cura. Non sai cosa ha in serbo per te la vita. Ero sano. Avevo 24 anni. Ero un atleta. E mi sono ritrovato con il cancro. Dimostra che può succedere a chiunque. Ma non ho mai dato una possibilità al cancro. Ho lottato così duramente ogni giorno per sconfiggerlo.

Max Parrot riflette sulla battaglia contro il cancro dopo i due tripli di fila che gli hanno permesso di vincere l'oro nello slopestyle

“Ho decisamente adottato una tattica diversa in questi ultimi Giochi perché volevo che fosse divertente e memorabile. Volevo che fosse la MIA esperienza e non quella che i media volevano che fosse. Penso di aver semplicemente scelto di prendermi cura di me stessa, e che ne sia valsa decisamente la pena".

Lindsey Jacobellis, che aveva perso l'oro nel 2006, si è rifatta con gli interessi

Elenco di tutte le medaglie dello snowboard a Beijing 2022

Big air (U):

Oro: Su Yiming (Cina)

Argento Mons Roisland (Norvegia)

Bronzo: Max Parrot (Canada)

Big air (D):

Oro: Anna Gasser (Austria)

Argento: Zoi Sadowski-Synnott (Nuova Zelanda)

Bronzo: Murase Kokomo (Giappone)

Halfpipe (U):

Oro: Hirano Ayumu (Giappone)

Argento: Scotty James (Australia)

Bronzo: Jan Scherrer (Svizzera)

Halfpipe (D):

Oro: Chloe Kim (USA)

Argento: Queralt Castellet (Spagna)

Bronzo: Tomita Sena (Giappone)

Slopestyle (U):

Oro: Max Parrot (Canada)

Argento: Su Yiming (Cina)

Bronzo: Mark McMorris (Canada)

Slopestyle (D):

Oro: Zoi Sadowski-Synnott (Nuova Zelanda)

Argento: Julia Marino (USA)

Bronzo: Tess Coady (Australia)

Slalom gigante parallelo (U):

Oro: Benjamin Karl (Austria)

Argento Tim Mastnak (Slovenia)

Bronzo: Victor Wilk (ROC)

Slalom gigante parallelo (D):

Oro: Ester Ledecka (Repubblica Ceca)

Argento: Daniela Ulbing (Austria)

Bronzo: Gloria Kotnik (Slovenia)

Snowboard cross (U):

Oro: Alessandro Haemmerle (Austria)

Argento: Eliot Grondin (Canada)

Bronzo: Omar Visintin (Italia)

Snowboard cross (D):

Oro: Lindsey Jacobellis (USA)

Argento: Chloe Trespeuch (Francia)

Bronzo: Meryeta O’Dine (Canada)

Snowboard cross squadre miste:

Oro: USA (Lindsey Jacobellis e Nick Baumgartner)

Argento: Italia (Michel Moioli e Omar Visintin)

Bronzo: Canada (Meryeta O’Dine e Eliot Grondin)

FAN DELLO SNOWBOARD? RESTA AL PASSO.

Ricevi notizie, video e highlight dei Giochi olimpici invernali sullo snowboard e molto altro ancora.