Primi Olimpionici invernali: sei atleti che hanno aperto la strada e fatto la storia ai Giochi

Da un salto con gli sci perfetto alle prime medaglie vinte da atleti di colore, l'eredità dei Giochi Olimpici Invernali è piena di prime volte storiche.

Foto di 2018 Getty Images

Ogni edizione dei Giochi Olimpici dà vita a momenti unici. E mentre il mondo cerca già di capire quali atleti faranno la storia delle prossime Olimpiadi Invernali di Beijing 2022, diamo uno sguardo ad alcuni dei grandi atleti che hanno aperto una pista e rotto le barriere ai Giochi Olimpici Invernali.

Eric Heiden: il primo a vincere cinque ori individuali in un’unica Olimpiade Invernale

Gareggiare ai Giochi è già incredibilmente difficile. Vincere una medaglia Olimpica lo è ancora di più. Ma vincerne cinque – tutte d'oro – in un singolo Gioco Invernale?

È un risultato che garantisce l'immortalità.

Ed è questo il caso di Eric Heiden, che resterà per sempre la prima (e attualmente sola) persona a vincere cinque medaglie d'oro individuali in un'unica Olimpiade.

L'americano ha compiuto l'impresa a Lake Placid 1980, vincendo l'oro in tutti e cinque gli eventi di pattinaggio di velocità (500m, 1000m, 1500m, 5000m, 10.000m).

In questo modo, Heiden ha stabilito altri due record che resistono ancora oggi:

  • L'unico atleta nella storia del pattinaggio di velocità ad aver vinto tutti e cinque gli eventi in un singolo torneo Olimpico, e l'unico ad aver vinto una medaglia d'oro in ogni evento.
  • L'atleta di maggior successo in una singola edizione di ogni Olimpiade Invernale.

E non è finita. Heiden ha anche stabilito quattro record Olimpici e un record mondiale a Lake Placid 1980, vincendo più medaglie d'oro come atleta individuale di ogni altra nazione tranne l'Unione Sovietica (10) e la Germania Est (9).

Debra Thomas: prima atleta di colore a vincere una medaglia Olimpica Invernale

Debra Thomas aveva solo cinque anni quando ha iniziato a pattinare, vincendo la sua prima gara a nove anni. L'americana avrebbe vinto una medaglia d'oro e una d'argento, rispettivamente ai Mondiali del 1986 e del 1987, prima di vincere il bronzo nel singolo femminile ai Giochi Olimpici Invernali del 1988 a Calgary, in Canada (avrebbe poi strappato anche un altro bronzo ai Mondiali del 1988 quell'anno). Ancora più notevole, Thomas si è allenata, ha gareggiato e ha centrato il podio Olimpico mentre risultava iscritta come studentessa all'Università di Stanford!

Il terzo posto di Thomas a Calgary ha sigillato il suo posto nei libri di storia come la prima atleta di colore a vincere una medaglia alle Olimpiadi Invernali. Quattordici anni dopo, ai Giochi Olimpici Invernali di Salt Lake City 2002, Vonetta Flowers (USA - bob) e Jarome Iginla (CAN - hockey su ghiaccio) sarebbero diventati la prima e il secondo atleta neri a vincere l'oro alle Olimpiadi Invernali. E a Torino 2006, la pattinatrice Shani Davis divenne la prima persona di colore a vincere l'oro in una competizione individuale ai Giochi Invernali.

Eric Radford: primo uomo apertamente gay a vincere l'oro Olimpico Invernale

Meagan Duhamel and Eric Radford
Foto di Canada’s Meagan Duhamel and Eric Radford (Getty Images)

Ai Giochi Invernali di PyeongChang 2018, il pattinatore di figura canadese Eric Radford ha vinto l'oro nella gara di pattinaggio di figura a squadre insieme alla sua compagna Meagan Duhamel.

L'evento di pattinaggio di figura a squadre ha fatto il suo debutto a Sochi 2014, e vede ogni nazione competere per il più alto punteggio combinato nelle discipline maschili, femminili, a coppie e nella danza su ghiaccio.

Parlando a Global News dopo la vittoria della medaglia d'oro del Canada nella manifestazione, Radford ha detto: "Prendo molto seriamente il fatto che posso comunicare un messaggio potente, e spero di poter essere d'ispirazione per altri atleti gay".

Brian Orser e Midori Ito: primo uomo e prima donna a eseguire un triplo axel alle Olimpiadi Invernali

Il salto “axel” – dal nome del suo creatore, Axel Paulsen – è il salto più antico e difficile del pattinaggio di figura. Paulsen completò il primo axel nel 1882, ma fu solo ai Giochi Olimpici Invernali del 1948 che un atleta (l'americano Dick Button) riuscì a completare un doppio axel in gara, dando un'idea di quanto sia difficile eseguire un salto di questo tipo.

Trentasei anni dopo il successo del doppio axel di Button a St. Moritz, il canadese Brian Orser ha fatto la storia realizzando il primo triplo axel in una competizione Olimpica, durante la prova che gli ha portato l'argento nel singolo maschile a Sarajevo 1984.

Il triplo axel ora è diventato abbastanza comune per i pattinatori maschi, ma solo tre pattinatrici femminili hanno completato il salto nella competizione Olimpica.

La pattinatrice giapponese Midori Ito è stata la prima donna a perfezionare un triplo axel alle Olimpiadi, realizzando il movimento ad Albertville '92 nel singolo femminile, dove ha vinto l'argento. Ito è anche la prima donna a centrare un triplo axel in una competizione internazionale, ai Campionati del Mondo del 1989!

Le altre due donne a centrare un triplo axel alle Olimpiadi sono state la giapponese Mao Asada nel 2010 e 2014 e la statunitense Mirai Nagasu nel 2018.

Ester Ledecka: prima atleta a vincere l'oro in due diverse discipline nella stessa edizione delle Olimpiadi Invernali

A PyeongChang 2018, l'atleta ceca Ester Ledecka ha compiuto un'impresa notevole vincendo l'oro in due sport diversi!

Ledecka – al suo debutto Olimpico nello sci alpino – ha stupito il mondo degli sport bianchi vincendo il super-G per 1 solo centesimo di secondo! Ancora più sorprendente è il fatto che Ledecka era 68ma nel ranking della Coppa del mondo di sci alpino generale quando si è presentata alle Olimpiadi, e non aveva mai centrato un podio in qualsiasi evento di sci internazionale a livello di Coppa del mondo.

Bene, una settimana dopo Ledecka è tornata sulle piste e ha vinto l'oro nello slalom gigante parallelo dello snowboard femminile!

Prima del doppio oro di Ledecka a PyeongChang, nessuno aveva mai gareggiato nello sci e nello snowboard alle stesse Olimpiadi, per non parlare della medaglia. Un risultato davvero storico per l'atleta ceca, che potrebbe competere in entrambe le discipline di nuovo a Beijing 2022.

Kazuyoshi Funaki: primo saltatore con gli sci a registrare un punteggio perfetto alle Olimpiadi Invernali

A Nagano 1998, Kazuyoshi Funaki ha raggiunto la gloria Olimpica registrando un punteggio perfetto nella gara di salto con gli sci dal trampolino grande.

In un capolavoro che ricorda i 10 perfetti di Nadia Comaneci nella sua programma di ginnastica alle Olimpiadi di Montreal 1976, il giapponese ha ricevuto un 20 da tutti e cinque i giudici dopo il suo secondo salto nella finale. Funaki è diventato il primo olimpionico invernale a ottenere un punteggio perfetto in un salto, e solo la seconda persona a riuscirci in una competizione (l'austriaco Tony Innauer, nel 1976, è stato il primo).