Pattinaggio di figura a coppie a Beijing 2022: trionfo Cina con Sui/Han, il resto del podio è ROC

 SUI Wenjing/HAN Cong non tremano e vincono l'oro nel pattinaggio a coppie Olimpico, superando per pochi centesimi i ROC Evgenia TARASOVA e Vladimir MOROZOV. Terzi gli altri ROC Anastasia MISHINA/Aleksandr GALLIAMOV.

Foto di 2022 Getty Images

Favola Sui/Han, rivincita in casa dopo l'argento di PyeongChang

Bellissima gara nel pattinaggio artistico a coppie, evento di chiusura del programma Olimpico allo Stadio indoor della Capitale.

A trionfare è la coppia cinese SUI Wenjing / HAN Cong, che, col punteggio di 239.88 riscatta l'argento di quattro anni fa a PyeongChang 2018 grazie a salti lanciati perfetti e a un quadruplo twist.

Appena dietro la sublime coppia ROC TARASOVA Evgenia / MOROZOV Vladimir (239.25), argento davanti agli altri ROC MISHINA Anastasia / GALLIAMOV Aleksandr (237.71).

Non cambiano le posizioni in classifica nel programma libero del pattinaggio artistico di coppie, con le prime quattro posizioni che sono le stesse del programma corto. Sui/Han riportano la Cina sul gradino più alto del podio Olimpico dai tempi dei connazionali SHEN Xue / ZHAO Hongbo, oro a Vancouver 2010.

Per Tarasova/Morozov l'argento è invece il primo podio Olimpico, dopo il quarto posto del 2018.

Grazie a quest'ultimo titolo, la Cina con 9 ori totali stabilisce il record di ori a un'Olimpiade Invernale nella sua storia.

In gara per l'Italia c'erano le coppie GHILARDI Rebecca/AMBROSINI Filippo e DELLA MONICA Nicole/GUARISE Matteo, con i primi che si sono classificati al 13mo e i secondi al 14mo posto della classifica finale.

IL PODIO OLIMPICO DEL PATTINAGGIO ARTISTICO A COPPIE

SUI Wenjing / HAN Cong (CHN)

Evgenia TARASOVA e Vladimir MOROZOV (ROC)

MISHINA Anastasia / GALLIAMOV Aleksandr (ROC)

Le dichiarazioni dei protagonisti

SUI Wenjing (CHN) - oro

“Sono così felice di sentire che il mio sogno si è avverato. Vorrei estendere la mia gratitudine alla mia madrepatria, che ha ospitato Giochi Olimpici così magnifici e ha sostenuto il nostro allenamento con le migliori sedi, e al mio allenatore, alla nostra grande famiglia e a tutti coloro che ci supportano. E inoltre, vogliamo ringraziare i nostri genitori, che devono aver passato molto tempo davanti alla TV".

“Ne abbiamo passate tante, fin dall'inizio non ci si aspettava. La gente diceva che eravamo una coppia di sfavoriti, perché non eravamo fatti per il pattinaggio artistico. Tradizionalmente, ci si aspettava che gli uomini fossero alti e le donne basse. Ma se non c'è una strada davanti a noi, ci apriremo la nostra, ed è così che si crea una leggenda. Quindi oggi abbiamo davvero dato il meglio di noi sulla pista. Sarà una grande felicità se le persone saranno ispirate e incoraggiate a iniziare o continuare ad allenarsi nel pattinaggio di coppia".

Il suo momento di maggior orgoglio: "Quando il pubblico era in piedi e tifava per noi dopo aver finito il programma."

HAN Cong (CHN) - oro

“Lori Nichol ha coreografato questi due programmi. Vinciamo questa medaglia d'oro con il suo aiuto, quindi siamo davvero grati per ciò che ha fatto per noi".

Vladimir MOROZOV (ROC) - argento

"Abbiamo solo fatto quello che facevamo prima. Non è stato particolarmente difficile. Abbiamo solo svolto il nostro programma per come fatto in allenamento. Non abbiamo sentito molto stress. Ci sentiamo come se avessimo pattinato insieme, quindi è andato tutto liscio per noi. Abbiamo lavorato per anni per ottenere questa medaglia, quindi solo ottenerla significa molto per noi".

Aleksandr GALLIAMOV (ROC) - bronzo

“Siamo molto orgogliosi: abbiamo fatto bene tutti i nostri elementi. Non abbiamo molto tempo per rilassarci ora perché dobbiamo prepararci per le nostre future competizioni".

"È un grande momento per noi, solo per poter rivedere le nostre famiglie e mostrare che ciò che abbiamo ottenuto qui è molto importante ed emozionante per noi".

Anastasia MISHINA (ROC) - bronzo

"Siamo molto felici di essere riusciti a pattinare bene e di mostrare cosa possiamo fare a questi Giochi Olimpici".

“Una delle cose più belle dei Giochi Olimpici è che una volta che ti sei esibito qui, così tante persone con cui non hai parlato in 10 o 15 anni ti inviano un messaggio, si mettono in contatto e ti supportano. È stata un'esperienza molto bella qui.”

Rebecca Ghilardi (ITA)
"Oggi siamo felici di aver dimostrato che il lavoro che c'è dietro è davvero tanto, siamo fieri di averlo dimostrato e ci siamo goduti questa serata. Per noi, per il nostro team, per tutti. Grazie di cuore a chi ci ha aiutato ad arrivare qui.Quattro anni sono lunghi, ma anche rapidi".

"Torniamo a casa con più consapevolezza, siamo qui perché ce lo siamo meritati e questa è una spinta per il futuro. In tre settimane abbiamo vissuto tanto e non cambierei nulla".

Filippo Ambrosini (ITA)
"È stata una stranissima Olimpiade, tre settimane di tante emozioni forti, un'attesa veramente lunga. Tenere duro è qualcosa che non abbiamo mai provato, soprattutto in una competizione così importante. Ci eravamo preparati tanto, ho detto a Rebecca che non avevamo nulla da perdere, ma solo da dimostrare quanta passione ci mettiamo in questo sport. Il lavoro è riuscito, è un sogno che si realizza".

"Mi sono venute in mente immagini di quando ero piccolo, mi emoziono. Devo dire grazie a me stesso e a Rebecca, che mi ha aiutato ad arrivare fin qui".

Nicole Della Monica (ITA)

"Sono felice che sia finita ma anche triste, forse è stata l'ultima competizione insieme. Quello che ci siamo detti prima di venire qui era di vivere alla giornata, dopo questa torneremo a casa, ci sederemo a tavola con un caffè e parleremo del futuro. È dura pensarci, ma alla nostra età è giunto il momento di pensare al futuro".

"Probabilmente resteremo nello sport, perché amiamo la nostra disciplina. Ci piacerebbe aiutare i più giovani perché non è sempre facile, ma se fai sempre le cose giuste puoi venire a capo di tutto".

Federico Guarise (ITA)

"È molto triste e difficile dire addio, avremmo voluto pattinare un po' meglio oggi, ma lo abbiamo fatto per noi. Non per i punti o per il ranking, solo per noi".

"Quindi torniamo a testa alta, ce l'abbiamo fatta a essere qui e ce la godiamo. Prima pensavamo di uscirne per un po', ma poi realizzi che è parte di te e vuoi dare qualcosa ai più giovani. Noi possiamo dare tanto alla federazione, ai ragazzi e al pattinaggio di figura. Magari prima un piccolo break per le vacanze, poi torneremo".

IL PATTINAGGIO DI FIGURA ARRIVA NELLA TUA CASELLA DI POSTA.

Ricevi notizie, video e highlight dei Giochi olimpici invernali sul pattinaggio di figura e molto altro ancora.