Paralimpiadi Invernali, giorno 7: cosa è successo, i momenti memorabili e l'atleta del giorno di Beijing 2022

Il para sci alpino è stato il regno della famiglia Aigner, il curling ha assegnato la sua prima medaglia, le finali di para ice hockey si sono definite, mentre è calato il sipario su snowboard e biathlon... Ecco i momenti memorabili del settimo giorno dei Giochi Paralimpici Invernali Beijing 2022.

Foto di 2022 Getty Images

Dominio di famiglia nello sci alpino, al settimo giorno dei Giochi Paralimpici Invernali

Diciannove medaglie sono state assegnate il settimo giorno dei Giochi Paralimpici Invernali Pechino 2022 nello sci alpino, biathlon, snowboard e curling su carrozzina.

Le sorelle Aigner, Veronika e Barbara, hanno vinto l'oro e il bronzo nella disciplina dello slalom di sci alpino categoria vision impaired, esattamente un giorno dopo che il fratello Johannes vincesse l'evento maschile, dando vita a uno dei momenti più iconici della giornata di Olympics.com.

Il banked slalom dello snowboard maschile ha visto l'undicesimo classificato di PyeongChang 2018, Qi Sun, regalare l'oro ai colori di casa. Il finlandese Matti Suur-Hamari ha vinto l'argento ed è arrivata anche la prima medaglia paralimpica nello snowboard per la Gran Bretagna, firmata dal debuttante Ollie Hill, che si è messo al collo il bronzo.

La giapponese Muraoka Momoka è riuscita a difendere il suo titolo nello slalom gigante a PyeongChang 2018, con Liu Sitong della Repubblica Popolare Cinese che si è assicurata l'argento, nonchè la sua terza medaglia nella sua Beijing. La sua connazionale Zhang Wenjing ha completato il podio al terzo posto, aggiudicandosi il suo secondo bronzo di questi Giochi.

Altri sei campioni sono stati incoronati nell'ultima giornata del para biathlon con un altro uno-due delle rivali statunitensi Oksana Masters e Kendall Gretsch, con Masters che questa volta è uscita vittoriosa dall’individuale 12,5 km, nonostante non sia stata perfetta al poligono, con un errore al tiro. La cinese Shan Yilin è arrivata terza. Gretsch aveva già trionfato nella 10km mentre Masters era stata oro nella sprint.

L'Ucraina ha fatto ancora una volta incetta di medaglie nelle discipline del biathlon con altri cinque metalli, di cui una doppietta sul podio della gara maschile vision impaired: l’oro è andato a Oleksandr Kazik (e alla guida Serhii Kucheriavyi) e l’argento a Vitaliy Lukyanenko (con la guida Borys Babar). Il cinese Yu Shuang (guida, Wang Guanyu) ha completato il podio.

Il Canada ha vinto la prima medaglia a squadre dei Giochi Paralimpici Invernali di Pechino 2022 aggiudicandosi il bronzo nel curling su carrozzina, battendo la Slovacchia 8-3. Entrambe le squadre avevano gareggiato a inizio della giornata per accaparrarsi la finale della medaglia d'oro che si svolgerà domani, sabato 12 marzo, ma il Canada ha perso contro la Repubblica Popolare Cinese e la Slovacchia ha perso per un soffio contro la Svezia, che pertanto si giocherà il titolo Paralimpico contro i padroni di casa.

Nel frattempo, nel para ice hockey, il Canada ha raggiunto la seconda finale consecutiva dei Giochi Paralimpici battendo la Repubblica di Corea per 11-0, e tanto di poker del capitano Tyler McGregor. Nella seconda semifinale di giornata, gli USA hanno battuto i padroni di casa, 11-0, passando direttamente alla finale di domenica 13 marzo, per quello che sarà un classico match contro i loro grandi rivali, il Canada. I canadesi cercheranno di strappare il titolo Paralimpico agli Stati Uniti che hanno vinto l'evento negli ultimi tre Giochi consecutivi. Domani, sabato 12 marzo, si svolgerà la partita per la medaglia di bronzo tra Repubblica di Corea e Cina.

Si conclude all'insegna del riscatto l'avventura Paralimpica della squadra italiana di hockey. Nella finale per il 5/6° posto il gruppo azzurro trova il pareggio in extremis nei tempi regolamentari, grazie a una rete dello strepitoso Andrea Macrì, e si impone all'overtime con una rete di Christoph Depaoli che rivendica l'amara sconfitta subita nel girone e regala un magnifico quinto posto Paralimpico.

Ecco le parole dell'head coach Massimo Da Rin: “Emozioni ne avete viste tante, anche questo è il bello del para ice hockey. Ci abbiamo creduto fino alla fine e credo che questo sia un bello spot per il futuro. Chiudiamo al quinto posto che non era un risultato pensabile prima di arrivare qui. Ce lo meritavamo perché abbiamo lottato e sudato su ogni disco, nonostante non fosse facile farlo all’ultima partita. Avevamo tanti esordienti, ma tutti i ragazzi hanno messo oltre al cuore anche l’impegno. Sono contento per tutti i tifosi che ci hanno seguito da casa, per il Comitato Italiano Paralimpico e per la nostra Federazione e il suo presidente Andrea Gios, che ci hanno sempre supportato. Ho fiducia nelle nostre istituzioni perché in futuro possiamo essere davvero competitivi“.

Christoph Depaoli: “Non era una partita facile, vincere così è quasi più bello di farlo nei tempi regolamentari. Siamo una squadra fantastica, ci stimoliamo a vicenda, ma adesso non ci fermiamo e lavoriamo ancora più duro per essere pronti tra quattro anni in vista di Milano Cortina“.

Gigi Rosa, autore di una splendida doppietta: “Siamo stati bravi a recuperare, a non darci mai per vinti. Sembrava la sceneggiatura perfetta di un film, onore ai nostri avversari che hanno fatto un grande torneo. Forse eravamo un po’ più freschi dei nostri avversari, scarichi dopo la sfida con i cinesi, mentre noi eravamo più freschi e abbiamo trovato tutti i gol che ci erano mancati nelle occasioni precedenti. È stato bello il lavoro di tutta la squadra, era il giusto capitolo finale di questa Paralimpiade. Non ho parole“.

 Andrea Macrì, autore di un gol e due assist, uno dei protagonisti di oggi: “Che fatica e che squadra. Sono stra-orgoglioso di far parte di questo gruppo e provo solo emozione, oggi si è visto di tutto. Questa vittoria vale triplo per noi, è quasi come un oro. Voglio continuare a far conoscere questo sport a tutti e li invito a venire a provarlo perché è davvero divertentissimo“.

Momento del giorno

La dinastia della famiglia Aigner ha continuato a fare da protagonista della scena mondiale dopo la vittoria di Johannes Aigner nello slalom alpino maschile vision impaired di giovedì 10 marzo. Non volendo essere da meno, la sorella Veronika Aigner ha ben pensato di replicare la sua impresa vincendo la versione femminile dello stesso evento questo venerdì, battendo la padrona di casa Zhu Daqing per la conquista della medaglia d'oro con un margine di sette secondi sulle due manche. Non solo, ma Veronika - 16 anni - era guidata da un'altra Aigner, la sorella Elisabeth, e come se non bastasse, la medaglia di bronzo se l’è messa al collo un'altra sorella - la gemella di Johannes! - Barbara. Tutti adolescenti – tranne Elisabeth, che ha 23 anni – è evidente che la famiglia sarà un grande nome nei Giochi Paralimpici per gli anni a venire, rivelandosi una certezza per il medagliere dell'Austria.

"È semplicemente incredibile perché queste sono le prime Paralimpiadi per tutti noi e che sia successo in questo modo, è semplicemente incredibile", ha detto Johannes dopo i trionfi delle sue sorelle.

" Alla cerimonia dei fiori ero commossa perché sono così felice di vincere con le mie sorelle. Tutti noi abbiamo pianto alla cerimonia", ha aggiunto Elisabeth.

Atleta del giorno

La sciatrice alpina tedesca Andrea Rothfuss ha vinto la sua quattordicesima medaglia alla sua quinta partecipazione ai Giochi Paralimpici Invernali, classificandosi terza nello slalom gigante femminile standing. Il cinese Zhang Mengqiu ha vinto l'oro mentre il canadese Mollie Jepsen ha vinto il bronzo. I primi Giochi Paralimpici Invernali di Rothfuss sono stati a Torino 2006 dove ha vinto l'argento nello stesso evento. Anche le compatriote Linn Kazmaier (con la guida Florian Baumann) e Leonie Maria Walter (con la guida Pirmin Strecker) hanno conquistato medaglie oggi, vincendo rispettivamente argento e bronzo, nella disciplina individuale femminil del biathlon, categoria vision impaired.

Da non perdere, domani

L'azione prosegue nella penultima giornata di Beijing 2022, sabato 12 marzo, con le medaglie del para sci alpino, para sci di fondo, para ice hockey e curling in carrozzina. Le donne scendono in pista per le discipline slalom dello sci alpino, mentre sia uomini che donne affrontano le gare di media distanza dello sci di fondo. Il torneo di hockey su ghiaccio avrà la squadra vincitrice della medaglia di bronzo, mentre il curling in carrozzina culminerà con la finalissima. Ci stiamo dirigendo verso la fine dei Giochi, ma l’emozione non si ferma!

Tutte le medaglie dell'11 marzo - Paralimpiadi 2022

Eventi femminili

Para sci alpino -slalom vision impaired

  1. Oro: Veronika Aigner (AUT) (guide: Elisabeth Aigner)
  2. Argento: Daqing Zhu (CHN) (guide: Yan Hanhan)
  3. Bronzo: Barbara Aigner (AUT) (guide: Klara Sykora)

Para sci alpino - slalom vision standing

  1. Oro: Zhang Mengqiu (CHN)
  2. Argento: Mollie Jepsen (CAN)
  3. Bronzo: Andrea Rothfuss (GER)

Para sci alpino - slalom vision sitting

  1. Oro: Muraoka Momoka (JPN)
  2. Argento: Liu Sitong (CHN)
  3. Bronzo: Zhang Wenjing (CHN)

Para biathlon - individuale sitting

  1. Oro: Oksana Masters (USA)
  2. Argento: Kendall Gretsch (USA)
  3. Bronzo: Shan Yilin (CHN)

Para biathlon - individuale standing

  1. Oro: Liudmyla Liashenko (UKR)
  2. Argento: Zhao Zhiqing (CHN)
  3. Bronzo: Brittany Hudak (CAN)

Para biathlon - individuale vision impaired

  1. Oro: Oksana Shyshkova (UKR) (guide: Andriy Marchenko)
  2. Argento: Linn Kazmaier (GER) (guide: Florian Baumann)
  3. Bronzo: Leonie Maria Walter (GER) (guide: Pirmin Strecker)

Para snowboard - banked slalom SB-LL2

  1. Oro: Brenna Huckaby (USA)
  2. Argento: Geng Yanhong (CHN)
  3. Bronzo: Li Tiantian (CHN)

Eventi maschili

Para biathlon - individuale sitting

  1. Oro: Liu Mengtao (CHN)
  2. Argento: Taras Rad (UKR)
  3. Bronzo: Liu Zixu (CHN)

Para biathlon - individuale standing

  1. Oro: Benjamin Daviet (FRA)
  2. Argento: Mark Arendz (CAN)
  3. Bronzo: Grygorii Vovchynskyi (UKR)

Para biathlon - individuale vision impaired

  1. Oro: Oleksandr Kazik (UKR) (guide: Serhii Kucheriavyi)
  2. Argento: Vitaliy Lukyanenko (UKR) (guide: Borys Babar)
  3. Bronzo: Yu Shuang (CHN) (guide: Wang Guanyu)

Para snowboard - banked slalom UL

  1. Oro: Maxime Montaggioni (FRA)
  2. Argento: Ji Lijia (CHN)
  3. Bronzo: Zhu Yonggang (CHN)

Para snowboard - banked slalom SB-LL1

  1. Oro: Wu Zhongwei (CHN)
  2. Argento: Chris Vos (NED)
  3. Bronzo: Tyler Turner (CAN)

Para snowboard - banked slalom SB-LL2

  1. Oro: Qi Sun (CHN)
  2. Argento: Matti Suur-Hamari (FIN)
  3. Bronzo: Ollie Hill (GBR)

Mixed events

Wheelchair curling - Bronzo medal game

SEGUI LE OLIMPIADI IN MODO UNICO.

Eventi sportivi in diretta gratis. Accesso illimitato alle serie. Novità e momenti salienti in esclusiva dalle Olimpiadi