Loading...

Paola Egonu, portabandiera del vessillo a cinque cerchi nella Cerimonia di Apertura della XXXII Olimpiade

Egonu, designata dal CONI e chiamata personalmente dal presidente Giovanni Malagò, farà parte delle delegazione internazionale di atleti chiamata a sfilare con la bandiera Olimpica.

2 min Di Gisella Fava
Paola Egonu, pallavolista della nazionale italiana dell'Olimpiade di Tokyo 2020
(Foto di 2018 Getty Images)
La pallavolista azzurra Paola Egonu ascia passare qualche ora prima di annunciare, nella tarda serata di ieri, la notizia nei propri account social, tanta è stata l'emozione per l'incarico assegnatole dal Comitato Olimpico Internazionale:

Difficilmente rimango senza parole. Oggi è un giorno di quelli.
Rappresentare tutti gli Atleti e le Atlete del mondo è una responsabilità ed un orgoglio immenso, sono onorata e grata per questa opportunità.

23 anni ancora da compiere, l'atleta veneta - opposto nell'Imoco Volley di Conegliano - nell'ultima stagione del campionato italiano si è appropriata del record nazionale di punti in un'unica partita: 47.

La convocazione ufficiale, arrivata il 5 luglio scorso, per prendere parte alla spedizione azzurra a Tokyo 2020 sotto la guida del commissario tecnico Davide Mazzanti, è l'ennesimo traguardo di una carriera dal ritmo inarrestabile.

Dal 23 luglio prossimo potrà aggiungere un altro tassello, quello di aver rappresentato gli atleti e le atlete di tutto il mondo come portabandiera del vessillo a cinque cerchi.

Sempre nel suo account Instagram, la pallavolista chiosa:

"Cinque anni per cinque cerchi", scrissi in un post a seguito del rinvio delle Olimpiadi a marzo 2020. Chi avrebbe mai potuto anche solo sognare che sarebbe andata così...
A volte, però, la realtà supera i sogni.
Oggi è un giorno di quelli. L'ho già detto?

Nella stessa Cerimonia di Apertura, a sfilare rappresentando la delegazione italiana alle Olimpiadi, saranno invece i portabandiera Elia Viviani e Jessica Rossi.

You May Like