Oro azzurro nel doppio pesi leggeri: è la prima medaglia Olimpica nella storia dell'Italremo femminile

Valentina Rodini e Federica Cesarini strepitose nel bacino della Sea Forest Water di Tokyo 2020, prime al fotofinish. Bronzo ai colleghi azzurri della stessa specialità: l'Italia chiude in bellezza le finali del canottaggio del sesto giorno dei Giochi.

Foto di 2021 Getty Images

Non è stata una semplice rimonta quella che ci hanno regalato Rodini e Cesarini. Sarebbe riduttivo per la gara sontuosa che hanno condotto, tatticamente incredibile e, laddove non è arrivata la testa, compensata dalla sofferenza, necessaria alle vere campionesse. Le azzurre ci hanno messo la stoffa Olimpica e si sono cucite addosso un oro tanto agognato dal canottaggio nazionale, il primo in una specialità femminile, il secondo di queste Olimpiadi per l'Italia, dopo quello di Vito Dell'Aquila nel taekwondo.

Finale doppio pesi leggeri femminile: la gara

FInale A, tra Gran Bretagna, Francia, Italia, Olanda, Romania e Stati Uniti. Partenza delle azzurre in "stile italiano", remata più ampia rispetto agli altri equipaggi e frequenza lunga. Ai mille metri tutte le barche in linea, con differenza tiratissima, solo mezzo secondo tra le sei corsie.

Comincia a venir fuori dal gruppo compatto l’Olanda, con le italiane che non sembrano preoccuparsi di contrastare il ritmo delle olandesi: l'impressione è che le orange abbiano anticipato troppo il cambio di ritmo, una strategia ambiziosa, che alla fine costerà cara.

Negli ultimi 400 metri le azzurre sono terze e il pericolo è duplice per l’Italia, si chiama Francia e Gran Bretagna. Sembra il momento in cui Rodini e Cesarini lottano in punta di freccia per non rimanere fuori dal podio, ma è negli ultimi 15 metri che le azzurre fanno il colpo da mestro e si mettono in mano lo scettro per disporre del podio: al terzo gradino l’Olanda, che addirittura salva il bronzo per un centesimo, poi Francia e Romania che si devono "accontentare" del terzo e quarto posto.

Attraversato il traguardo, passa qualche minuto, interminabile - le atlete non sanno ancora l'ordine di arrivo. Poi il verdetto dichiara le azzure medaglia d'oro e si alza un urlo al cielo dalla barca italiana.

Dopo saranno le note dell'inno di Mameli a risuonare per la seconda volta a Tokyo, sulle acque del Sea Forest Waterway.

  • ITALIA: 6:47.54
  • FRANCIA: 6:47.68
  • OLANDA: 6:48.03
  • GRAN BRETAGNA: 6:48.04

In vasca invece, Gregorio Paltrinieri vince l'argento negli 800 metri sl.

Scopri il programma del 29 luglio, con le finali e gli italiani in gara.

Rodini-Cesarini vincono l'oro Olimpico nel doppio pesi leggeri femminile
Foto di NAOMI BAKER/GETTY IMAGES

Oppo - Ruta, è medaglia di bronzo nel doppio pesi leggeri maschile

Parte a razzo l'equipaggio tedesco (con barca italiana), nella finale A del doppio pl di questa mattina. Eppure l'Irlanda rema a un ritmo da caterpillar, e per la maggior parte della gara si contenderanno l'oro con i tedeschi. L'Italia presidia comodamente il terzo posto, a 3.27 dalla Germania.

Gli ultimi metri sono tutti irlandesi, portagonisti indiscussi del finale di regata, e Mc Carthy e O'Donovan si vanno a prendere il primo oro dell'Irlanda in questi Giochi.

Stefano Oppo e Pietro Willy Ruta centrano il bronzo e riportano il tricolore a medaglia, dopo una lunga assenza dell'Italia sul podio del canottaggio - l'ultima volta era stata a Sidney 2000, con l'argento di Elia Luini e Leonardo Pettinari.