Michela Moioli portabandiera dell'Italia nella sfilata inaugurale - Cerimonia di Apertura Pechino 2022

Dopo l'infortunio dell'amica Sofia Goggia, Michela Moioli ha sfilato come unica portabandiera dell'Italia alla Cerimonia di Apertura di Beijing 2022. L'Italia è passata come penultima tra le 91 nazioni partecipanti ai Giochi Invernali.

di Luca Lovelli
Foto di 2022 Getty Images

Michela Moioli ha sfilato con la bandiera tricolore alla Cerimonia di Apertura

Un grande sorriso, visibile anche dietro alla mascherina, che nasconde in parte un'enorme emozione. Michela Moioli, campionessa Olimpica di snowboard cross a PyeongChang 2018, ha appena sfilato con la bandiera italiana all'interno del "Nido d'uccello" di Pechino, teatro della Cerimonia di Apertura delle Olimpiadi Invernali.

Una parata durante la quale gli azzurri hanno sfilato per novantesimi, e quindi per penultimi, in quanto prossima nazione ospitante della rassegna a cinque cerchi in programma nel 2026.

Una gioia in parte amara, perché l'atleta classe 1995 avrebbe voluto e dovuto condividere questo momento con l'amica e collega Sofia Goggia, che sta lottando contro il tempo per volare in Asia dopo il serio infortunio nel super-g di Cortina d’Ampezzo e prendere così parte anch'essa alla kermesse Olimpica.

Inizialmente, la snowboarder bergamasca era stata scelta per rappresentare l'Italia alla Cerimonia di Chiusura. Di conseguenza, il Coni si riserva di nominare nei prossimi giorni un portabandiera per l'evento finale delle Olimpiadi, previsto per il 20 febbraio.

LEGGI ANCHE: Goggia e Moioli portabandiera dell'Italia a Beijing 2022.

Le parole di Michela Moioli e Sofia Goggia dopo l'infortunio della sciatrice

“Sono molto contenta che sia stata scelta Michela” – ha dichiarato proprio Sofia Goggia“Mi ricordo una sua frase sul desiderio di portare la bandiera che mi confidò nel 2018. Ci siamo parlate in queste ore, mi ha detto che la porterà con altrettanto orgoglio, Sono contenta sia lei a farlo, vista anche l’amicizia che ci lega”.

“Sono dispiaciuta per quello che è successo a Sofia” – ha detto Michela Moioli“è come se mi stesse passando questo testimone. Pensando anche a lei svolgerò questo ruolo con grandissimo onore, ringraziando anche il Coni per la fiducia. Sono felice, un po’ amareggiata per Sofia, mi dispiace quello che le è successo e non ci voleva, ma il ruolo che mi è stato assegnato mi riempie d’orgoglio”.

LEGGI ANCHE: 'Semplice, sicura e splendida': la guida alla Cerimonia di Apertura di Beijing 2022.

SEGUI LE OLIMPIADI IN MODO UNICO.

Eventi sportivi in diretta gratis. Accesso illimitato alle serie. Novità e momenti salienti in esclusiva dalle Olimpiadi