Trampolino a squadre, l'Austria torna sul gradino più alto del podio davanti a Slovenia e Germania

Gli austriaci oro nella specialità dopo 12 anni davanti a una storica Slovenia, al primo metallo nel salto a squadre. Terza la Germania che spinge fuori dal podio i campioni uscenti della Norvegia.

Foto di Patrick Smith/Getty Images

Sorride l'Austria, oro dopo 12 anni

Al Centro Nazionale di Salto di Zhangjiakou è l'Austria, con 942.7 punti, a vincere l'oro nella prova a squadre del salto con gli sci, davanti alla Slovenia, 934.4 e alla Germania 922.9.

Dopo la battaglia "intergalattica" nel trampolino individuale maschile vinta dal norvegese Lindvik, c'era attesa e curiosità per la prova a squadre, che viene in parte disturbata dal freddo intenso e soprattutto dal vento, che a folate interferisce con i salti degli atleti.

A imporsi è la regolarità del quartetto di saltatori austriaci (Stefan Kraft, Jan Hörl, Manuel Fettner e Daniel Hube), guidati dall'argento di Beijing 2022 nel trampolino normale Manuel Fetter, che ha la meglio sui favoriti della Slovenia (Peter Prevc, Lovro Kos, Cene Prevc, e Timi Zajc) che coronano l'avventura alle Olimpiadi Invernali cinesi vincendo la prima medaglia nell'evento della loro storia dopo aver vinto l'oro nell'evento a squadre miste.

Ecco le dichiarazioni dei vincitori austriaci:

Daniel HUBER

"È incredibile. È un evento magnifico qui alle Olimpiadi. Mentalmente è così duro, ma abbiamo fatto il miglior salto possibile oggi ed è fantastico".

"Penso che tutti l'abbiano visto, che la competizione sia veramente eccitante anche per noi. È incredibile come sia arrivato tutto insieme, alla fine. È un giorno folle".

Stefan KRAFT

"È incredibile, direi che sia uno dei migliori giorni nella mia vita. Questo è un team di amici, e per l'intera squadra e per l'Austria, è stato grandioso".

Sull'attesa per gli altri risultati: "C'è freddo, sei nervoso e attendi, ma gli altri ragazzi hanno fatto veramente un buon lavoro"

Manuel FETTER

"Fantastico. È anche grandioso festeggiare con tutta la squadra. Incredibile cos'è successo oggi, incredibile cos'è successo nelle ultime due settimane per me. Non mi aspettavo di tornare a casa da campione Olimpico e con una medaglia individuale. Incredibile. In squadra è diverso, è come un secondo tipo di sport. Sicuramente devi concentrarti su te stesso ma anche guardare i tuoi amici e compagni di squadra ed esultare per loro, sperando che saltino bene, non solo tu".

"La pressione non è tutta sulle tue spalle, è divisa tra tutti. Al momento di festeggiare, rende tutto più divertente. Non ci ho pensato molto (sul salto per ultimo) ho solo provato a concentrarmi sul mio salto e ho ascoltato quanto lontano avesse saltato il ragazzo che avevo davanti".

LEGGI tutti gli aggiornamenti dei Giochi in italiano sul blog live di Beijing 2022!

Ultimo salto Olimpico per la leggenda Simon Amman

I transalpini tornano sul gradino più alto del podio dopo 12 anni, dai tempi di Vancouver 2010. Fuori dalle medaglie il Giappone del bimedagliato Olimpico Ryoyu Kobayashi e i campioni uscenti della Norvegia (Robert Johansson, Halvor Egner Granerud, Marius Lindvik e Daniel Andre Tande) del campione Olimpico nel trampolino lungo Marius Lindvik.

La sorpresa negativa sono i norvegesi, che mancano il bis Olimpico e restano a bocca asciutta, solo quarti con 922.1 punti, e il Giappone (Ryoyu Kobayashi, Junsihro Kobayashi, Naoki Nakamura e Yukiya Sato), che termina al quinto posto.

Ottava e ultima delle finaliste la Svizzera della leggenda del salto Simon Amman, all'ultima partecipazione Olimpica.

LEGGI ANCHE: Come seguire il salto con gli sci a Beijing 2022

AMI IL SALTO CON GLI SCI?

Ricevi notizie, video e highlight dei Giochi olimpici invernali sul salto con gli sci e molto altro ancora.