Ai Mondiali di nuoto 2022 le sfide ai record di Gwangju 2019: programma, orari e i principali favoriti nella vasca di Budapest 2022

Le campionesse e i campioni Olimpici di Tokyo 2020 si sono dati appuntamento all'evento di Budapest, in Ungheria, che radunerà i migliori nuotatori del pianeta. Caeleb Dressel, Katie Ledecky e Kaylee McKeown saranno i nomi da battere. La concorrenza sarà di livello altissimo, ma la spedizione italiana è tra le osservate speciali dopo i risultati degli scorsi Giochi e la grande campagna iridata del 2019, con cui ha portato a casa ben 8 medaglie.

Foto di The Associated Press

Conto alla rovescia iniziato: l'azione del nuoto in vasca è pronta ad alzare il sipario dal 18 al 25 giugno, nella Duna Arena di Budapest, un luogo rinomato per la fucina di tempi veloci e i tanti record battuti.

Ecco la mini-guida di Olympics.com sugli imminenti Mondiali di nuoto 2022: chi ci sarà nella squadra italiana, il programma e gli atleti da tenere d'occhio.

LEGGI ANCHE: Benedetta Pilato: "A Budapest sarà come in casa, ma prima di tutto lo studio".

Accadeva a Gwangju: i risultati azzurri in vasca ai precedenti Mondiali di nuoto nel 2019

Il migliore di sempre in vasca. Questo l'importante bilancio che farà da precedente a Budapest 2022: il Campionato del mondo di Gwangju 2019 è stata l'edizione migliore per il Tricolore, grazie agli 8 metalli conquistati (3 medaglie d'oro, 2 d'argento e 3 di bronzo).\\ Oltre ai podi - che hanno permesso all'Italia di chiudere quinta nel medagliere del nuoto dietro a Stati Uniti, Australia, Ungheria e Russia - c'è da aggiungere quello che si protrebbe definire il (non troppo) sommerso di eccellenza rappresentato dalle tante semifinali raggiunte, dalle 23 finali centrate e dai 6 quarti posti.

Di questi ultimi, 3 sono stati i piazzamenti delle staffette 4×100 stile maschili, 4×200 stile maschili e 4×100 mista femminili. 3 le medaglie di legno individuali: Elena Di Liddo* nei 100m farfalla (57.04 in semifinale e record italiano); Federico Burdisso nei 200m farfalla (1:54.39 e record italiano) e Margherita Panziera nei 200m dorso.

Oro

Simona Quadarella 1500m stile libero femminili – 15:40.89 · Record italiano* Gregorio Paltrinieri 800m stile libero maschili – 7:39.27· Record europeo* Federica Pellegrini 200m stile libero femminili – 1:54.22

Argento

  • Simona Quadarella 800m stile libero femminili – 8:14.99
  • Benedetta Pilato 50m rana femminili – 30.00

Bronzo

  • Gabriele Detti 400m stile libero maschili – 3:43.23 · Record italiano
  • Martina Carraro 100m rana femminili – 1:06.36
  • Gregorio Paltrinieri 1500m stile libero maschili – 14:38.75

LEGGI ANCHE: Matteo Berrettini: sei curiosità sul tennista italiano.

LEGGI ANCHE: Una Quadarella di tenacia si prende il bronzo del riscatto negli 800 stile ai Mondiali di nuoto di Budapest 2022.

Veterani e debuttanti nella squadra azzurra per i Mondiali 2022

Un totale di 29 atleti, 9 donne e 20 uomini, sono stati convocati dal direttore tecnico italiano, Cesare Butini, per la rassegna continentale ungherese. La scelta, come argomentato dallo stesso tecnico, ha tenuto conto della lunga estate 2022 che vedrà avvicendarsi diversi appuntamenti internazionali di prestigio (Giochi del Mediterraneo, Universiadi e gli Europei di Roma, tra gli altri) ragion per cui si è visto necessario un allargamento delle risorse, prediligendo sia il ranking mondiale ma anche dando la possibilità ai più giovani di acquisire esperienza internazionale, per trarre vantaggio dalla sinergia con gli atleti più esperti.

A guidare la squadra - è il primo Mondiale senza la Divina Federica Pellegrini - sarà Gregorio Paltrinieri. Il protagonista eroico degli ultimi Giochi Olimpici e motivato dai successi stagionali del fondo sarà affiancato dai solidi Gabriele Detti, Alberto Razzetti e Burdisso e dalla presenza di un altro veterano, Luca Dotto. Si concretizzerà invece la prima chance mondiale per un classe 2006: Lorenzo Galossi, che agli Assoluti di Riccione si è intestato il tempo di 3:45 nei 400 stile libero e anche nel mezzofondo sta dando prova di grandissima crescita.

Tra le donne, fari puntati sull'enfant prodige Pilato, che arriverà a Budapest come la velocista da battere nei rana e sulla plurimedagliata, mondiale e Olimpica, Quadarella. Da tenere d'occhio l'esordio iridato di un'altra ranista, Francesca Fangio, nei 200, mentre Di Liddo e Panziera vorranno sicuramente riscattare i quarti posti del 2019.

Nuotatrici italiane convocate ai Mondiali di Budapest 2022: Simona Quadarella (800-1500 stile libero), Benedetta Pilato (50-100 rana, 4×100 misti), Arianna Castiglioni (100 rana), Silvia Scalia (50 dorso), Silvia Di Pietro (4×100 misti), Chiara Tarantino (4×100 misti), MargheritaPanziera (4×100 misti), Elena DiLiddo (4×100 misti), Francesca Fangio (200 rana).

Nuotatori italiani convocati ai Mondiali di Budapest 2022: Marco De Tullio (400 sl, 4×200), Thomas Ceccon (100 dorso, 4×100 misti), Nicolò Martinenghi (50-100 rana, 4×100 misti), Simone Cerasuolo (50 rana), Gregorio Paltrinieri (1500 stile libero), Alessandro Miressi (100 stile libero, 4×100 stile libero e misti), Lorenzo Zazzeri (4×100 sl), Manuel Frigo (4×100 stile libero), Leonardo Deplano (4×100 stile libero), Gabriele Detti (4×200, 800), Stefano Di Cola (4×200), Stefano Ballo (4×200), Piero Codia (4×100 misti), Luca Dotto (50 stile libero), Lorenzo Galossi (400 sl), Giacomo Carini (200 farfalla), Federico Burdisso (100-200 farf, 4×100 misti), Alberto Razzetti (200 farfalla, 200 e 400 misti), Michele Lamberti (50 e 100 dorso, 4×100 misti), Matteo Ciampi (4×200).

LEGGI ANCHE: Martina Trevisan torna in campo dopo le gioie di Parigi.

Risultati italiani e medaglie nel nuoto a Tokyo 2020

Caeleb Dressel won three individual gold medals at Tokyo 2020
Foto di GETTY IMAGES

Chi può battere Caeleb Dressel e Katie Ledecky ai Campionati del Mondo FINA 2022?

Tutti gli occhi saranno puntati sulla coppia di nuoto statunitense, che ha vinto sette medaglie d'oro alle Olimpiadi di Tokyo 2020, e anche stavolta, con buone probabilità, farà incetta di medaglie.

Da seguire anche la regina australiana del dorso Kaylee McKeown, che in Giappone si è cinta di ben tre allori, a soli 19 anni.

LEGGI ANCHE: Nicolò Martinenghi è Campione del mondo nei 100 rana. È il primo oro dell'Italia ai Mondiali di Budapest 2022.

Katie Ledecky punta a quattro ori individuali

L'assenza dell'australiana Ariarne Titmus, che non si presenterà ai Mondiali per concentrarsi sui Giochi del Commonwealth del 2022, presuppone che Katie Ledecky diventi automaticamente la favorita per l'oro in tutti e quattro gli eventi individuali a cui parteciperà.

La sette volte campionessa Olimpica gareggerà nei 200, 400, 800 e 1500 stile libero, il poker di distanze con cui ha vinto ai Campionati del Mondo 2015, e dove nelle specialità degli 800 e dei 1500 troverà l'azzurra Quadarella.

In zona dorso, la più attesa è la detentrice del record mondiale nei 100 metri, Kaylee McKeown.

L'australiana arriverà da campionessa Olimpica in carica nei 100 e 200 metri, ma dovrà dare il meglio di sé per tenere a bada nomi del calibro della statunitense Regan Smith e della canadese Kylie Masse, le uniche altre due nuotatrici nella storia a infrangere la barriera dei 58 secondi nel 100.

LEGGI ANCHE:Thomas Ceccon vince l'oro nei 100 dorso ai Mondiali di Budapest e frantuma il record del mondo.

L'assenza delle campionesse Olimpiche di rana Lydia Jacoby e Tatjana Schoenmaker - che non si sono qualificate e si sono concentrate rispettivamente sui Giochi del Commonwealth - mette il pallino del gioco tra le mani della statunitense Lilly King, che però ritroverà accanto a lei in corsia l'argento di Gwangju, la 17enne azzurra Benedetta Pilato che intanto, nel 2021, ha frantumato il record mondiale nei 50 rana,

LEGGI ANCHE: Benedetta Pilato, Regina d'Ungheria! È oro mondiale nei 100 rana.

Dressel vuole otto ori a Budapest

Caeleb Dressel ha vinto 15 medaglie mondiali, tra il 2017 e il 2019, di cui 13 ori.

È di gran lunga il favorito per mantenere i suoi quattro titoli individuali nel 2022 nei 50 e 100 stile libero, e nei 50 e 100 farfalla.

Il nativo della Florida affronterà una forte concorrenza nei 50 stile: ci sarà il brasiliano Bruno Fratus, che ha fame di battere il record mondiale, mentre Kyle Chalmers, medaglia d'oro Olimpica di Rio 2016, sarà una dura gatta da pelare per entrambi.

I misti maschili, divertenti e competitivi

Uno degli eventi più attesi saranno le gare miste maschili.

Il campione del mondo in carica del Giappone, sia nei 200 che nei 400, Seto Daiya, cercherà di voltare pagina dopo gli ultimi, deludenti, Giochi, viceversa il britannico Duncan Scott è in forma smagliante, essendo diventato il nuotatore Olimpico di maggior successo del suo paese, proprio a Tokyo.

Altra certezza: sarà incoronato un nuovo re dei 100 rana, data l'assenza di Adam Peaty, che salterà l'evento a causa di un infortunio. L'olandese volante Arno Kamminga, che ha vinto due medaglie d'argento a Tokyo 2020, è considerato da molti il ​​suo erede.

Nei 200 rana, il detentore del record mondiale australiano e campione Olimpico Zac Stubblety-Cook è l'uomo da tenere d'occhio. Ma il tifo più forte dell'evento sarà senza dubbio riservato all'eroe di casa Kristof Milak, il campione Olimpico dei 200 farfalla e detentore del record mondiale, che nuoterà nella sua piscina preferita.

Programma dei Campionati Mondiali di nuoto FINA 2022

Le finali si svolgeranno ogni sera a partire dalle 18:00 italiane. Clicca qui per vedere il programma completo, comprese le batterie e le semifinali.

18 giugno

  • 400 stile libero femminili
  • 4x100 stile libero femminili
  • 400 stile libero maschili
  • 400 misti maschili
  • 4x100 misti maschili

19 giugno

  • 100 farfalle femminili
  • 200 misti femminili
  • 100 rana maschili
  • 50 farfalla maschili

20 giugno

  • 1500 stile libero femminili
  • 100 dorso femminili
  • 100 rana femminili
  • 200 stile libero maschili
  • 100 dorso maschili

21 giugno

  • 200 stile libero femminili
  • 800 stile libero maschili
  • 50 rana maschili
  • 200 farfalla maschili
  • 4x100 misti mista

22 giugno

  • 50 dorso femminili
  • 200 farfalla femminili
  • 4x200 stile libero femminili
  • 100 stile libero maschili
  • 200 misti maschili

23 giugno

  • 100 stile libero femminili
  • 200 rana femminili
  • 200 dorso maschili
  • 200 rana maschili
  • 4x200 stile libero maschili

24 giugno

  • 800 stile libero femminili
  • 200 dorso femminili
  • 50 farfalla femminili
  • 50 stile libero maschili
  • 100 farfalla maschili
  • 4x100 stile libero mista

25 giugno

  • 50 stile libero femminili
  • 50 rana femminili
  • 400 misti femminili
  • 4x100 misti femminili
  • 1500 stile libero maschili
  • 50 dorso maschili
  • 4x100 misti maschili

SEGUI LE OLIMPIADI IN MODO UNICO.

Eventi sportivi in diretta gratis. Accesso illimitato alle serie. Novità e momenti salienti in esclusiva dalle Olimpiadi