In pista a Beijing 2022: Davide Ghiotto, pattinaggio di velocità

Velocisti e velociste del pattinaggio scenderanno in pista alle Olimpiadi Invernali di Beijing 2022 a partire dal 5 febbraio. Conosciamo meglio Davide Ghiotto, punta di diamante della squadra azzurra maschile, che farà il suo esordio a Pechino sabato 6 febbraio, nella distanza dei 5.000m.

di Luca Lovelli
Foto di www.borisstreubel.de

Che la provincia di Vicenza fosse un importante serbatoio di talenti del pattinaggio di velocità italiano lo si era capito fin dai tempi del leggendario Enrico Fabris, capace di vincere due ori e un bronzo alle Olimpiadi di Torino 2006. Concittadino di Fabris, oggi nello staff tecnica della nazionale, è Nicola Tumolero, medaglia di bronzo nei 10,000 metri agli scorsi Giochi Invernali di PyeongChang 2018. Poco distante da Roana, paese natale dei due medagliati azzurri, vive invece Davide Ghiotto, reduce dalla miglior stagione della carriera tra Coppa del Mondo ed Europei.

L'atleta di Altavilla Vicentina ha iniziato la sua carriera agonistica nel pattinaggio velocità sui roller, disciplina pratica sin dall'età di 7 anni. Dal 2013 si è poi dedicato al pattinaggio di velocità su ghiaccio.

Forte dell'esperienza maturata alle Olimpiadi invernali di 4 anni fa, dove si piazzò 19° nei 5000 metri e 12° nel 10000 metri, punta a fare decisamente meglio a Beijing 2022.

Ghiotto studia filosofia all'Università di Trento ed è diventato papà da pochi mesi.

Della stessa serie: Road to Beijing: Simone Deromedis, skicross.

Coppa del Mondo ed Europei: podi pesanti in ottica Olimpica

Indubbiamente i podi a Salt Lake City e a Calgary hanno accresciuto la mia consapevolezza e so cosa posso fare. Tuttavia, so anche che non tutti i più forti erano in forma all’inizio di questa stagione, mentre noi del gruppo Italia abbiamo dovuto spingere da subito.

Davide Ghiotto a OaSport il 18 gennaio 2022.

La stagione di Coppa del Mondo ha finora detto bene all'atleta delle Fiamme Gialle, capace di salire per due volte sul podio a livello individuale e una di squadra. Nella tappa statunitense di Salt Lake City di inizio dicembre 2021, l'azzurro si è preso un secondo posto nei 5000 metri (primo podio assoluto in carriera in Coppa) e un terzo posto nel team pursuit insieme ai compagni di squadra Andrea Giovannini e Michele Malfatti.

Una settimana più tardi, a Calgary (CAN), l'azzurro avrebbe poi migliorato il piazzamento individuale salendo in seconda posizione, ancora una volta nei 5000 metri.

A gennaio, il trio tricolore avrebbe poi festeggiato una prestigiosa medaglia di bronzo in occasione degli Europei di Heerenveen (NED).

Della stessa serie: Road to Beijing: Roland Fischnaller, snowboard.

Davide Ghiotto su Beijing 2022

La relazione dei Giochi con quello che ha preceduto non c’é perché il target di tutti è quello. Per cui mi aspetto un livello molto alto lì, ma io voglio essere pronto e giocarmela. Non mi va di fare annunci troppo ambiziosi, come neanche fare la parte di quello che vuol volare troppo basso perché se la sta facendo un po’ sotto.

Davide Ghiotto a OaSport il 18 gennaio 2022.

Sono sicuramente i 5.000 metri la distanza a lui più congeniale, come dimostrano i risultati ottenuti quest'anno. La rivalità sarà agguerrita, con tanti olandesi tra i quali il leggendario Sven Kramer, alla sua ultima Olimpiade della carriera dopo 9 medaglie messe in bacheca, e lo svedese e Nils Van Der Poel, primatista mondiale sui 5000 e sui 10000 metri.

Nell'inseguimento a squadre, oltre a Olanda e Norvegia, attenzione anche ai team extra europei come Canada e Corea del Sud.

Della stessa serie: Road to Beijing: Francesca Lollobrigida, pattinaggio di velocità.

LEGGI ANCHE: Programma Olimpico di pattinaggio di velocità a Beijing 2022.

SEGUI LE OLIMPIADI IN MODO UNICO.

Eventi sportivi in diretta gratis. Accesso illimitato alle serie. Novità e momenti salienti in esclusiva dalle Olimpiadi