Daniel Grassl conquista il primo podio nel massimo circuito, davanti al pubblico di casa 

Nella terza tappa stagionale di ISU Grand Prix, sul ghiaccio del Palavela di Torino, Daniel Grassl delizia il pubblico amico con un ottimo terzo piazzamento finale, nella stagione del debutto nel circuito internazionale. Il podio individuale maschile è dominato dal giapponese Kagiyama, mentre nel femminile vince Shcherbakova. Trionfo Sui/Han nelle coppie e vittoria per i francesi Papadakis/Cizeron nella danza.

di Gisella Fava
Foto di 2021 Getty Images

Il cammino di avvicinamento ai Giochi Olimpici Invernali di Beijing 2022 del pattinaggio di figura su ghiaccio ha fatto tappa a Torino, in occasione del Grand Prix d'Italia ISU, in scena dal 4 al 7 novembre.

Nel corso di questi intensi quattro giorni, il Palavela del capoluogo piemontese ha fatto da palcoscenico alle esibizioni dei giganti del ghiaccio, che il pubblico si è finalmente potuto godere dal vivo, riempiendo gli spalti e accogliendo calorosamente gli eventi.

In pista si sono avvicendati, tra gli altri, i Campioni del mondo in carica nell'individuale, che hanno ancora una volta dimostrato il proprio dominio: la russa Anna Shcherbakova, oro nel femminile e il giapponese Yuma Kagiyama, che si prende il Grand Prix italiano avendo la meglio sul russo Mikhail Kolyada, che conclude secondo. Supremazia assoluta per la coppia quattro volte Campionessa del mondo di danza su ghiaccio, quella dei francesi Papadakis / Cizeron, mentre nelle coppie, i cinesi Sui / Han - vice Campioni del mondo - vincono la lotta con i connazionali Peng /Jin, secondi classificati.

Tra gli italiani in gara, Daniel Grassl regala il miglior piazzamento: il primo, strepitoso, podio nei Grand Prix ISU. Il 19enne altoatesino si è reso protagonista di una performace più che convincente, piazzandosi al terzo posto finale nell'individuale maschile, migliorando il proprio personale e timbrando il record italiano in entrambi i segmenti, con 269 punti complessivi.

Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron 
Foto di 2018 Getty Images

Se sul corto Daniel Grassl fa una gara di personalità conquistando il secondo posto, è nel libero che fa sfoggio dell'alto livello del proprio bagaglio tecnico, andando a segno con un quadruplo lutz, ormai suo marchio di fabbrica e un quadruplo flip eseguito magistralmente. La sequenza quadruplo loop (quattro in totale i salti quadrupli), euler e triplo salchow (sette i tripli complessivi) ha sicuramente impressionato la giuria - che gli ha assegnato il miglior punteggio in carriera: 95.67 - oltre che mandare in visibilio il pubblico di casa.

Soddisfatto e pienamente consapevole della performance, arrivano la gioia e il doppio pugno al cielo del rookie italiano, al termine della routine. "Ero davvero eccitato per oggi", ha dichiarato Grassl al termine del corto: "Sono felicissimo della mia prestazione, del punteggio e di aver gareggiato in casa davanti ai miei tifosi. Ringrazio la Federazione per permetterci di vivere una tappa di ISU Grand Prix in Italia, è stupendo".

Daniel Grassl
Foto di 2021 Getty Images

SEGUI LE OLIMPIADI IN MODO UNICO.

Eventi sportivi in diretta gratis. Accesso illimitato alle serie. Novità e momenti salienti in esclusiva dalle Olimpiadi