Cosa abbiamo imparato: riepilogo della Lotta ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020

Dall'oro di David Taylor alla vittoria di Abdulrashid Sadulaev nella sfida tra Campioni Olimpici; dai un'occhiata ai momenti più belli della lotta a Tokyo 2020, al riepilogo delle medaglie e a cosa aspettarsi a Parigi 2024.

Foto di 2021 Getty Images

La Lotta ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 è stata all'altezza delle aspettative con finali entusiasmanti e l'incoronazione di campioni, la maggior parte dei quali vincitori di medaglie per la prima volta.

Tra i momenti più belli c'è la vittoria di David Taylor su Hassan Yazdani e il trionfo di Abdulrashid Sadulaev su Kyle Snyder nella battaglia titanica tra campioni olimpici.

Le lottatrici giapponesi sono state eccezionali e hanno conquistato quattro ori, con le sorelle KAWAI Yukako e KAWAI Risako che hanno vinto il titolo a 24 ore di distanza.

Inoltre, non possiamo dimenticare la vittoria all'ultimo respiro di Gable Stevenson.

Blessing Oborududu passerà alla storia come la prima donna africana a raggiungere una finale Olimpica nella Lotta e ad aggiudicarsi un memorabile argento per la Nigeria.

Di seguito, diamo uno sguardo ai momenti più belli, riepiloghiamo gli atleti delle 26 nazioni che hanno vinto una medaglia nella lotta e consigliamo chi tenere d’occhio ai Giochi di Parigi 2024.

GettyImages-1332842479
Foto di 2021 Getty Images

I 5 migliori momenti della Lotta a Tokyo 2020

1 – Una vittoria storica: David Taylor, Lotta Libera 86kg

David Taylor degli Stati Uniti ha dimostrato perché è chiamato "l'uomo magico" vincendo una delle più belle finali nella storia Olimpica della Lotta.

Grazie ad un takedown nel finale, Taylor ha trionfato per 4-3 sulla superstar iraniana Hassan Yazdani. È stata una sconfitta durissima da digerire per Yazdani che sperava di diventare il primo due volte campione olimpico nella storia della sua nazione.

L'americano ha vinto, così, tutti i suoi incontri contro il campione di Rio 2016 dei 74 kg e passa alla storia come una delle stelle del suo sport.

Questa prestazione, insieme alla vittoria di Gable Steveson nei 125 kg e all'oro Tamyra Mensah-Stock nei 68 kg femminili, ha aiutato gli Stati Uniti a realizzare il loro miglior risultato sul tappeto olimpico dal 1984 quando conquistarono quattro medaglie d'oro.

2- Campione dei campioni: Abdulrashid Sadulaev, Lotta Libera 97kg

L'incontro per la medaglia d'oro tra Kyle Snyder e Abdulrashid Sadulaev è stato uno scontro avvincente tra campioni.

Nel terzo incontro da quando entrambi sono stati incoronati campioni a Rio 2016 in diverse categorie di peso, Sadulaev del ROC ha battuto l'americano 6-3, vincendo il suo secondo titolo olimpico.

"Incredibile, fantastico" ha commentato Sadulaev, quattro volte campione del mondo.

"Conosco questa sensazione perché anche cinque anni fa ho vinto, ma è stato più difficile difendere che vincere".

La vittoria ha esteso il record di imbattibilità di Sadulaev su Snyder. La sua unica sconfitta contro l'americano è stata ai Mondiali del 2017 quando si sono incontrati per la prima volta e Snyder ha vinto.

3- Le donne protagoniste dei Giochi d'oro del Giappone

Ci sono state grandi vittorie per la squadra di casa che nella competizione ha conquistato ben quattro medaglie d'oro.

KAWAI Risako è diventata la terza lottatrice a diventare due volte campionessa olimpica nella storia della lotta femminile.

Kawai, che ha eliminato due ex campionesse olimpiche nella strada verso la finale, ha conquistato il titolo dei 57kg con una vittoria dominante per 5-0 contro Iryna Kurachkina della Bielorussia in finale.

Le connazionali ICHO Kaori con un record di quattro e YOSHIDA Saori (tre) sono le uniche altre lottatrici giapponesi ad aver vinto più di due medaglie d'oro.

La vittoria è stata ancora più speciale per Risako perché sua sorella minore Yukako ha vinto il titolo nei 62kg alla sua prima apparizione olimpica il giorno precedente.

Le altre entusiasmanti vittorie sono state dei campioni del mondo OTOGURO Takuto e SUSAKI Yui che hanno conquistato i titoli olimpici e aumentato il bottino di medaglie del Giappone ai loro Giochi.

4- Lopez diventa quattro volte medaglia d'oro olimpica

La superstar cubana Mijain Lopez entra nella storia diventando il secondo lottatore in assoluto a vincere quattro medaglie d'oro alle Olimpiadi.

Il "Gigante di Herradura" ha facilmente sconfitto il lottatore georgiano Iakobi Kajaia nella finale della lotta Greco-Romana dei 130kg unendosi alla giapponese Icho come unico lottatore con quattro titoli olimpici.

Il 38enne ha vinto la medaglia d'oro a Beijing 2008 e Londra 2012 nella classe di peso dei 120kg e ha difeso il suo titolo dei 130kg conquistato Rio de Janeiro.

Un altro protagonista della lotta Greco-Romana è stato il lottatore ucraino Zhan Beleniuk, che è diventato la prima medaglia d'oro per il suo paese a Tokyo dopo la vittoria sull'ungherese Viktor Lorincz negli 87 kg.

Beleniuk, medaglia d'argento a Rio 2016, è il primo lottatore della sua nazione a vincere una medaglia in più edizioni dei Giochi Olimpici.

5- Nigeria e San Marino vincono la loro prima medaglia in assoluto

Blessing Oborududu è diventata la prima nigeriana a partecipare ad una finale olimpica.

Alla sua terza Olimpiade, ha sconfitto la mongola Battsetseg Soronzonbold 7-2 nelle semifinali della categoria femminile dei 68kg. Ha perso, poi, contro Tamyra Mensah-Stock degli Stati Uniti in finale, ma l'argento l'ha comunque resa la prima medaglia olimpica nella Lotta della Nigeria.

"Abbiamo lavorato tanto per le ultime due Olimpiadi", ha detto Oborududu, 32 anni.

“Non abbiamo vinto nessuna medaglia, ma abbiamo continuato a lavorare. Sapevamo che un giorno ce l'avremmo fatta".

Myles Amine ha conquistato la prima medaglia olimpica nella Lotta libera per San Marino con una combattuta vittoria per 4-2 sulla medaglia d'argento mondiale del 2019 Deepak Punia dell'India a stile libero 86kg.

Amine è stato anche il primo lottatore a qualificare San Marino per le Olimpiadi.

Un ultimo sguardo

La diversità dei vincitori di medaglie si è distinta a Tokyo.

Un esempio è la lottatrice statunitense Tamyra Mensah-Stock.

La sua vittoria nei 68kg l'ha resa la seconda campionessa olimpica di Lotta americana e la prima donna di colore in cima al podio.

Dopo la vittoria, il suo account Instagram è passato da 13k a 125k follower e crede che potrà aprire nuovi orizzonti per lo sport.

"Queste giovani donne si vedranno in un modo nuovo, alzeranno lo sguardo e diranno: 'Posso farlo, mi ci rivedo’. Guarda questi capelli naturali. Andiamo. Mi sono presentata con la mia acconciatura, così possono sapere che chiunque può riuscirci", ha detto Mensah-Stock.

Ciao Parigi

A parte il cubano Mijain Lopez, la maggior parte dei finalisti di Tokyo cercherà di difendere i propri titoli a Parigi. I piani di Sadulaev per ora non sono chiari; da tenere d’occhio, invece, Snyder che, a 25 anni, è solo sei mesi più giovane del suo avversario russo e ha già tracciato il suo percorso attraverso i Campionati del Mondo.

“Devo finire quegli attacchi, quindi è quello che farò. Avevamo un'idea di come sarebbe stato".

Aspettati anche di assistere ad un'altra esultanza di Gable Steveson a Parigi 2024. Il ventunenne, una delle stelle più forti dei Giochi di Tokyo, ha battuto il tre volte campione del mondo Geno Petriashvili della Georgia.

GettyImages-1332671423
Foto di 2021 Getty Images

Anche la sua compagna di squadra Tamyra Mensah-Stock e la giapponese KAWAI Yukako potrebbero emozionare di nuovo sui tappeti.

Nella lotta greco-romana, Akzhol Makhmudov del Kirghizistan, che ha perso contro l'ungherese Tamas Lorincz nella finale di 77kg, è un'altra stella nascente da tenere d'occhio.

Quando e dove vedere i replay della lotta su Olympics.com

La risposta è qui: olympics.com/tokyo2020-replays

Quando i migliori lottatori si sfideranno di nuovo?

I Campionati del Mondo si terranno ad Oslo dal 2 al 10 ottobre 2021.

Elenco completo delle medaglie nella Lotta a Tokyo 2020

Lotta Libera

Uomini 57kg

Oro - Zavur Uguev (ROC)

Argento - Ravi Kumar (IND)

Bronzo - Nurislam Sanayev (KAZ)

Bronzo - Thomas Gilman (USA)

Uomini 65kg

Oro - OTOGURO Takuto (JPN)

Argento - Haji Aliyev (AZE)

Bronzo - Gadzhimurad Rashidov (ROC)

Bronzo - Bajrang Punia (IND)

Uomini 74kg

Oro - Zaurbek Sidakov (ROC)

Argento - Mahamadkhabib Kadzimahamedau (BLR)

Bronzo - Kyle Dake (USA)

Bronzo - Bekzod Abdurakhmonov (UZB)

Uomini 86kg

Oro - David Taylor (USA)

Argento - Hassan Yazdani (IRI)

Bronzo - Artur Naifonov (ROC)

Bronzo - Myles Amine (SMR)

Uomini 97kg

Oro - Abdulrashid Sadulaev (ROC)

Argento - Kyle Snyder (USA)

Bronzo - Reineris Salas Perez (CUB)

Bronzo - Abraham Conyedo Ruano (ITA)

Uomini 125kg

Oro - Gable Steveson (USA)

Argento - Geno Petriashvili (GEO)

Bronzo - Amir Zare (IRI)

Bronzo - Taha Akgul (TUR)

Donne 50kg

Oro - SUSAKI Yui (JPN)

Argento - SUN Yunan (CHN)

Bronzo - Mariya Stadnik (AZE)

Bronzo - Sarah Hildebrandt (USA)

Donne 53kg

Oro - MUKAIDA Mayu (JPN)

Argento - PANG Qianyu (CHN)

Bronzo - Vanesa Kaladzinskaya (BLR)

Bronzo - Bolortuya Bat Ochir (MGL)

Donne 57kg

Oro - KAWAI Risako (JPN)

Argento - Iryna Kurachkina (BLR)

Bronzo - Helen Maroulis (USA)

Bronzo - Evelina Nikolova (BUL)

Donne 62kg

Oro - KAWAI Yukako (JPN)

Argento - Aisuluu Tynybekova (KGZ)

Bronzo - Iryna Koliadenko (UKR)

Bronzo - Taybe Yusein (BUL)

Donne 68kg

Oro - Tamyra Mensah Stock (USA)

Argento - Blessing Oborududu (NGR)

Bronzo - Alla Cherkasova (UKR)

Bronzo - Meerim Zhumanazarova (KGZ)

Donne 76kg

Oro - Aline Rotter-Focken (GER)

Argento - Adeline Gray (USA)

Bronzo - Yasemin Adar (TUR)

Bronzo - Zhou Qian (CHN)

Lotta Greco-Romana

60kg

Oro - Luis Orta Sanchez (CUB)

Argento - FUMITA Kenichiro (JPN)

Bronzo - WALIHAN Sailike (CHN)

Bronzo - Sergey Emelin (ROC)

67kg

Oro - Mohammedreza Geraei (IRI)

Argento - Parviz Nasibov (UKR)

Bronzo - Frank Staebler (GER)

Bronzo - Mohammed Elsayed (EGY)

77kg

Oro - Tamas Lorincz (HUN)

Argento - Akzhol Makhmudov (KGZ)

Bronzo - YABIKU Shohei (JPN)

Bronzo - Rafig Huseynov (AZE)

87kg

Oro - Zhan Beleniuk (UKR)

Argento - Viktor Lorincz (HUN)

Bronzo - Denis Kudla (GER)

Bronzo - Zurabi Datunashvili (SRB)

97kg

Oro - Musa Evloev (ROC)

Argento - Artur Aleksanyan (ARM)

Bronzo - Tadeusz Michalik (POL)

Bronzo - Mohammadhadi Saravi (IRI)

130kg

Oro - Mijain Lopez (CUB)

Argento - Iakob Kajaia (GEO)

Bronzo - Riza Kayaalp (TUR)

Bronzo - Sergey Semenov (ROC)