Cosa abbiamo imparato: riepilogo del canottaggio alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Dalla gioia di Emma Twigg e della Nuova Zelanda ai primi ori per Irlanda e Grecia, rivediamo i momenti più belli del canottaggio a Tokyo 2020 e ricapitoliamo le medaglie nell’attesa di Parigi 2024.

Foto di 2021 Getty Images

Ci sono state cadute, brividi e sorprese in abbondanza nella regata olimpica di canottaggio a Tokyo 2020 al Sea Forest Waterway.

I primi ori olimpici nel canottaggio per Irlanda e Grecia, il ritorno della Cina sul gradino più alto del podio e i tre ori per la Nuova Zelanda coronati dalla vittoria nell’otto maschile dopo 49 anni.

Nel frattempo, la superpotenza del canottaggio della Gran Bretagna ha ottenuto solo due medaglie mentre gli Stati Uniti sono tornati a casa a mani vuote dopo che le donne dell’otto femminile sono arrivate quarte nonostante fossero candidate per il loro quarto oro consecutivo.

Continua a leggere per alcuni dei momenti migliori, un riepilogo dei vincitori di medaglie e chi tenere d’occhio a Parigi 2024.

I 5 migliori momenti del canottaggio a Tokyo 2020

Ecco alcuni dei momenti migliori dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020, che si sono svolti nel 2021.

1: Emma Twigg e Hamish Bond (Nuova Zelanda) dominano la regata Olimpica

Il primo oro della Nuova Zelanda a Tokyo è arrivato grazie a Grace Prendergast e Kerri Gowler nel Due senza (2-) femminile; le due sono passate in vantaggio nella seconda metà, arrivando al traguardo davanti al coppia del ROC (argento) e a quella del Canada (bronzo).

Per la Gran Bretagna, la medaglia d'oro di Londra 2012 e Rio 2016, Helen Glover tornata a gareggiare dopo aver avuto tre figli, è arrivata quarta.

Dopo la delusione alle due precedenti edizioni dei Giochi, Emma Twigg ha vinto l’oro nel singolo femminile.

Con la due volte campionessa del mondo irlandese Sunita Puspure che non si è qualificata e Hanna Prakatsen del ROC che ha avuto un inizio lento, Twigg è stata in grado di dominare la finale praticamente dall'inizio.

Twigg, arrivata quarta a Londra 2012 e Rio 2016, non ha mai avuto l'impressione di poter essere recuperata dalle altre dopo aver raggiunto i 500 metri saldamente in testa.

Nella stessa gara Prakatsen ha conquistato l'argento con l'austriaca Magdelena Lobnig il bronzo.

La 34enne neozelandese si è preso una pausa dopo Rio, trasferendosi in Svizzera per studiare, per lavorare per il CIO e completare un triathlon Ironman.

Ha persino iniziato un giro in bicicletta intorno al mondo, ma vedere i Giochi invernali di PyeongChang del 2018 l'ha persuasa a tornare in Nuova Zelanda e ad allenarsi per Tokyo.

Twigg ha dichiarato: “È stato un viaggio lungo e difficile. Tagliare il traguardo e vincere la medaglia d'oro è stato davvero speciale”.

Se credi in te stesso e continui a sognare, questo può essere il risultato. – EMMA TWIGG

Emma Twigg, Podio del Singolo Femminile, Tokyo
Foto di 2021 Getty Images

Dopo gli argenti nel Due di Coppia femminile e nell'Otto femminile, la Nuova Zelanda ha conquistato il suo terzo oro nell'Otto maschile.

Nell'equipaggio c'era anche Hamish Bond che ha vinto l'oro nel Due senza con Eric Murray a Londra 2012 e Rio 2016.

Quando Murray si è ritirato dopo Rio, dove ha mantenuto un record di imbattibilità durato otto anni, Bond è passato al ciclismo su strada e ha vinto il titolo a cronometro dell'Oceania nel 2018.

Nel marzo 2019, tuttavia, Bond ha deciso di tornare in acqua con l'obiettivo di far parte dell'Otto neozelandese a Tokyo.

Il rinvio dei Giochi di un anno ha sicuramente aiutato un gruppo forte e talentuoso a consolidarsi con l'esperienza del 35enne che si è rivelata fondamentale.

La Nuova Zelanda, i favoriti pre-gara della Gran Bretagna e la Germania sono stati molto vicini fino a metà del percorso, ma i neozelandesi si sono poi portati in vantaggio per quasi la metà della lunghezza della barca quando mancavano 500 metri alla fine.

I tedeschi con un grande sforzo hanno superato la Gran Bretagna, ma non sono riusciti a raggiungere la Nuova Zelanda che ha potuto festeggiare la prima vittoria della nazione nell'evento da Monaco di Baviera 1972.

Ai Giochi Olimpici di Tokyo del 1964, la leggenda del mezzofondo Peter Snell ha portato la la bandiera prima di vincere gli 800m e i 1500m.

La storia si è ripetuta con Bond e la co-portabandiera, la giocatrice di rugby a sette Sarah Hirini, che hanno entrambi vinto l'oro a Tokyo.

Bond ha dichiarato: "Abbiamo mostrato il nostro potenziale durante tutto l'anno e abbiamo iniziato a credere sempre di più di potercela fare. Quello che hanno fatto questi ragazzi... incredibile.

"Alcuni di questi ragazzi di 20, 21 anni hanno raggiunto una finale olimpica e hanno vinto una medaglia, sono così orgoglioso degli sforzi che tutti hanno fatto durante l'anno".

Il bottino di tre ori e due argenti dei canottieri neozelandesi è stato il migliore di sempre ai Giochi Olimpici.

Hamish Bond, Otto maschile della Nuova Zelanda a Tokyo
Foto di 2021 Getty Images

2: Primi ori per Irlanda e Grecia

L'Irlanda è arrivata a Tokyo con concrete speranze di una prima medaglia d'oro nel canottaggio.

L’oro è arrivato nel Doppio pesi leggeri maschile grazie a Fintan McCarthy and Paul O’Donovan; quest'ultimo ha vinto anche l'argento a Rio 2016 con il fratello Gary.

Come gli O'Donovans, anche McCarthy viene da Skibbereen nella contea di Cork.

Grazie alla sua grande forma nel 2019, ha diviso la coppia di fratelli con Gary che ha raggiunto Tokyo come riserva.

Dopo aver stabilito un record mondiale nella semifinale, McCarthy e O'Donovan sono partiti, nella finale, tra i tedeschi e gli italiani.

Dopo 500 metri, il duo irlandese ha superato l'Italia, ma è stato molto più difficile superare i tedeschi nonostante la loro frequenza di 40 remate al minuto.

Solo negli ultimi 250 metri gli irlandesi sono riusciti ad affermarsi, tagliando il traguardo con un vantaggio di mezza lunghezza della barca e ottenendo il successo più grande cinque anni dopo che gli O'Donovans hanno messo lo Skibbereen Rowing Club sulla mappa.

Paul O'Donovan si è goduto il trionfo ma essere un campione olimpico non lo cambierà.

Ha detto: "C'è un limite a quanto bene e felice puoi sentirti per questo tipo di cose, ma cerchiamo comunque di essere sempre felici in qualsiasi posto

"Ti dà una spinta, di sicuro, ma non esploderai di eccitazione e felicità dopo, sai?"

L'Irlanda ha vinto anche il bronzo nel quattro senza femminile, finendo per la prima volta davanti alla Gran Bretagna in una regata olimpica di canottaggio.

O'Donovan e McCarthy (Irlanda) Doppio Pesi Leggeri a Tokyo
Foto di 2021 Getty Images

C'è stato un posto nella storia anche per la Grecia.

Stefanos Ntouskos ha sbalordito tutti nelle semifinali di singolo maschile per il modo in cui ha remato contro i suoi rivali nelle fasi iniziali.

Avrebbe potuto fare lo stesso in finale?

La risposta è stata un enfatico sì: il 24enne si è messo davanti al veloce Kjetil Borch della Norvegia e al danese Sverri Nielsen dopo la metà della gara.

Ha mantenuto un vantaggio di un terzo della lunghezza della barca fino a 300 metri dalla fine quando Borch ha attaccato; Ntouskos, tuttavia, aveva ancora una grande energia di riserva che ha tirato fuori per ottenere un successo dominante.

Borch ha vinto l'argento e il veterano croato Damir Martin, che a Rio ha perso l’oro per un soffio contro Mahe Drysdale, ha superato Nielsen e vinto così il bronzo.

Ntouskos ha dichiarato: “Ero terzo a 750 metri. Ho deciso di cambiare ritmo e aumentare con le remate. Ho cambiato ritmo e potenza e mi sono ritrovato davanti.

E' stata una gara molto difficile. Ho cercato di mantenere il contatto con loro. Sapevo che gli avversari sarebbero stati molto forti".

Oltre ad essere stato il primo oro olimpico nel canottaggio per la Grecia, è stata la prima medaglia della Nazione a Tokyo 2020, seguita poi da altre tre vittorie, incluso l'oro del saltatore in lungo Miltiadis Tentoglou.

Stefanos Ntouskos festeggia la vittoria nel Singolo maschile a Tokyo
Foto di 2021 Getty Images

3: I fratelli Sinkovic completano il set

I croati Martin e Valent Sinkovic hanno fatto la storia a Tokyo, aggiungendo l'oro nel Due senza al titolo del Due di coppia ottenuto a Rio 2016.

Non molti vogatori passano con successo dallo scull (due remi) allo sweep (un remo). Quelli che lo fanno, in genere combinano un evento di scull con l’otto.

In precedenza, solo le canadesi Kathleen Heddle e Marnie McBean – nel Due senza femminile a Barcellona 1992 e nel Due di coppia ad Atlanta 1996 - avevano vinto entrambi gli eventi di coppia.

I fratelli Sinkovic sono passati al Due senza dopo Rio e si sono dovuti accontentare dell'argento ai Mondiali 2017, dietro agli italiani Matteo Lodo e Giuseppe Vicino.

Da allora, sono stati in gran parte dominanti, anche se sono stati sconfitti dai rumeni Marius Cozmiuc e Ciprian Tudosa ai Campionati europei dello scorso ottobre.

Cozmiuc e Tudosa sono stati i più veloci nella qualificazione per la finale, ma i croati hanno spinto al massimo, guadagnando un vantaggio di due secondi a metà strada.

I rumeni sono rinomati per la loro forza nella seconda metà della gara, ma i fratelli Sinkovic hanno conservato il loro vantaggio nei terzi 500 metri di gara, avendo sempre il controllo della situazione e mantenendo Cozmiuc e Tudosa a mezza barca di distanza.

Missione compiuta e fine della storia con lo sweep.

Infatti, Valent Sinkovic ha poi detto: “Il piano ora è quello di riposarci. Basta col Due senza. Cinque anni sono sufficienti. Siamo migliori nello scull".

Martin ha aggiunto: “Siamo sculler ed è stato un po' difficile adattarsi. Abbiamo avuto molte difficoltà. Aiuta l’essere fratelli. In caso contrario, penso che avremmo molti più attriti in barca. Sono davvero felice della vittoria".

4: La Cina emerge come superpotenza del canottaggio sotto Steven Redgrave

La Cina ha vinto il suo secondo oro olimpico in assoluto nel canottaggio, 13 anni dopo il primo conquistato sulle acque di casa a Beijing.

CHEN Yunxia, ZHANG Ling, LYU Yang e CUI Xiaotong si sono assicurate il successo grazie ad una prestazione dominante nel quattro di coppia femminile, sfruttando al meglio le difficili condizioni di gara.

Partite subito forte, le cinesi hanno proseguito alla grande, arrivando a maturare a metà gara una lunghezza di barca sulla Germania.

Le tedesche sembravano quindi avere l’argento in tasca ma, a 250 metri dalla fine, Daniela Schultze sul sedile di prua "prende un granchio" - il suo remo destro si ferma nelle acque agitate - e cade all'indietro, quasi fermando la barca.

Nonostante l’incidente sono riuscite a recuperare terreno, concludendo con un piazzamento deludente, mentre la Polonia e l'Australia si sono aggiudicate il secondo e il terzo gradino del podio.

Nessun problema invece per le cinesi, che hanno tagliato il traguardo con sei secondi di vantaggio sul gruppo, fissando un nuovo record mondiale di 6.05.13.

La Cina ha anche vinto il bronzo nell'otto femminile e nel due di coppia maschile grazie a LIU Zhiyu e al veterano ZHANG Liang.

Il cinque volte medaglia d'oro olimpica della Gran Bretagna, Steven Redgrave, è stato il capo allenatore che ha guidato la Cina durante questo ciclo olimpico e rimarrà al suo posto almeno fino a Parigi 2024.

Intervistato ha detto: “La medaglia d'oro, con un tempo da record mondiale, non si può criticare. Vincere di oltre cinque secondi, è incredibile nelle gare olimpiche. La Cina dovrebbe esserne orgogliosa, ma la Cina sogna sempre che l'otto faccia bene e ottenga una medaglia. Probabilmente l’otto che vince il bronzo è importante l'oro in un'altra disciplina; quindi, questo avvicinerà più persone a questo sport. Ciò aumenta la fiducia degli atleti, quindi la nostra squadra dovrebbe andare sempre più forte.

“Abbiamo atleti, abbiamo finanziamenti. Hanno la capacità di essere i migliori al mondo".

Nel frattempo, la Gran Bretagna ha avuto la sua peggior regata olimpica dopo quella di Monaco di Baviera 1972, portando a casa solo un argento e un bronzo.

La partenza a sorpresa dello scorso anno dell’allenatore Jurgen Grobler, la mente principale dietro i successi di Redgrave e della Gran Bretagna negli ultimi tre decenni. Il fatto ha provocato reazioni contrastanti: un membro dell'otto maschile, vincitore della medaglia di bronzo, Josh Bugajski, ha ammesso di aver "stappato una bottiglia di champagne quando Jurgen si è ritirato". Tuttavia, il suo punto di vista non è stato condiviso dal resto dell'equipaggio.

Redgrave ha detto per puntualizzare: "Abbiamo cambiato il nostro sistema nell'ultimo anno e improvvisamente, dall'essere una delle migliori nazioni, siamo più vicini alle peggiori.

"Se introduci sistemi e comitati di selezione come quelli che avevamo negli anni '70 e '80, devi aspettarti i risultati che abbiamo avuto negli anni '70 e '80".

Cina, Oro nel Quattro di Coppia Femminile, Tokyo
Foto di 2021 Getty Images

5: Australia fa una doppietta nel quattro senza

L'Australia ha vinto due ori a Tokyo, conquistando il quattro senza femminile e maschile in rapida successione.

Questo è stato il primo quattro senza femminile olimpico dopo 29 anni, garantendo la completa uguaglianza di genere nel canottaggio a Tokyo 2020, dove l'equipaggio australiano - Lucy Stephan, Rosie Popa, Jess Morrison e Annabelle McIntyre – era il favorito dopo una prestazione straordinaria nelle batterie.

Dopo un testa a testa con i Paesi Bassi per 500 metri, le campionesse del mondo hanno iniziato a guadagnare terreno.

Le olandesi hanno recuperato con forza negli ultimi 400 metri, ma l'Australia ha ottenuto l'oro per soli 0,34 secondi, mentre l'Irlanda si è portata a casa il bronzo davanti alla Gran Bretagna.

La vittoria ha però avuto un prezzo, infatti le due aspiranti all’oro Morrison e McIntyre hanno perso la finale di coppia dopo che il loro programma è stato rovinato dai rinvii causati dal maltempo.

Australia, Quattro Senza Femminile - Tokyo
Foto di 2021 Getty Images

Appena 20 minuti dopo il successo del quattro senza femminile, Alexander Purnell, Spencer Turrin, Jack Hargreaves e Alex Hill hanno posto fine alla serie di cinque vittorie consecutive della Gran Bretagna nella quattro senza maschile.

Gli australiani avevano un ampio vantaggio di una lunghezza di barca dopo 800 metri, ma la Gran Bretagna ha colmato il divario nel terzo quarto, mentre anche il resto del gruppo avanzava.

Ma poi, nel momento in cui Romania e Italia si contendevano la medaglia, la Gran Bretagna ha perso lo sterzo negli ultimi 200 metri e ha ostacolato gli italiani, impedendo loro di lottare per l'argento.

Alla fine, l'Australia ha avuto abbastanza margine per vincere sulla Romania di 0,37 secondi, conquistando il suo primo oro maschile nel quattro senza da Atlanta 1996, con l'Italia terza davanti agli imprevedibili britannici.

Hill è stato felice di porre fine a quei 25 anni senza oro, dicendo: "Siamo super grati di essere seduti su questa barca. Le leggende prima di noi hanno guadagnato ciò che hanno quindi è stato semplicemente fantastico riportare a casa la vittoria".

Australia, Quattro Senza Maschile - Tokyo
Foto di 2021 Getty Images

Un ultimo sguardo

Una figura centrale del Canottaggio degli Stati Uniti negli ultimi dieci anni, Genevra Stone, si è ritirata definitivamente dopo Tokyo 2020.

Stone si era già ritirata dopo aver vinto l'argento nel Singolo a Rio 2016, ma il richiamo di una terza edizione dei Giochi è stato troppo forte.

La 36enne è arrivata quinta nella finale del due di coppia femminile con Kristina Wagner, ma questa volta il suo ritiro sarà definitivo con Stone che tornerà a lavorare a tempo pieno come medico del pronto soccorso.

Helen Glover non è stata in grado di vincere una medaglia al suo incredibile ritorno in acqua, ma il quarto posto insieme a Polly Swann nel Due senza femminile è stato comunque un grande successo, dato che la madre di tre figli ha annunciato il suo ritorno solo a gennaio.

La 35enne ha dichiarato: "La ricompensa è sapere che abbiamo tagliato il traguardo dando il massimo di noi stesse. La delusione sarebbe stata quella di sapere che potevamo fare di più e non l'abbiamo fatto".

Swann, 33 anni, che ha completato la sua laurea in medicina l'anno scorso ed è tornata a lavorare in un ospedale in Scozia, non ha escluso Parigi 2024.

Citando la sua compagna di squadra, ha detto: "Forse farò come Helen Glover. Forse prenderò un anno per lavorare, un anno per avere un bambino e un anno per tornare. Vedremo".

Kasia Gruchalla-Wesierski è ritornata per far parte della squadra dell’otto femminile del Canada che ha vinto l’oro.

La 30enne si è rotta la clavicola in un incidente in bici da strada appena sei settimane prima dei Giochi e ha subito un'operazione con cui le hanno impiantato una piastra metallica, oltre a 56 punti di sutura.

Ciò non ha fermato la nativa di Calgary che è arrivata a Tokyo 10 giorni dopo le sue compagne di squadra e ha dimostrato la sua forma fisica prima di aiutare il Canada a vincere il loro primo nell’otto femminile da Barcellona 1992.

Canada, 8 femminile a Tokyo
Foto di 2021 Getty Images

Ciao Parigi 2024

La Cina è sicuramente la nazione da tenere d'occhio dopo la medaglia d'oro e due di bronzo a Tokyo 2020.

Nel 4 di coppia femminile hanno giustificato il pronostico che le dava per favorite mentre tre dell'equipaggio che è arrivato quinto nel Quattro Senza femminile saranno a Parigi.

Inoltre, come ha fatto notare Steven Redgrave, la medaglia di bronzo nell'otto femminile (la Cina) potrebbe migliorare ancora in vista dei prossimi Giochi.

La Francia ha concluso appena sopra la Cina nel medagliere del canottaggio con Hugo Boucheron e Matthieu Androdias che hanno aggiunto l'oro olimpico al loro titolo mondiale 2018 nel Due di coppia.

A 31 anni, Androdias è in dubbio per Parigi ma Boucheron ne ha solo 28.

L'altra medaglia della Francia è stata l'argento nel doppio pesi leggeri femminile con Laura Tarantola e Claire Bove, entrambe abbastanza giovani da poter fare una bella figura ai Giochi casalinghi.

Probabilmente incontreranno di nuovo le vincitrici di Tokyo, le italiane Valentina Rodini e Federica Cesarini, che hanno vinto l'oro con soli 0,14 secondi di vantaggio.

Il greco Stefanos Ntouskos, entrato nella storia, ha impressionato vincendo l’oro nel singolo e il 24enne potrebbe dominare la divisione negli anni a venire.

Gli olandesi, con un equipaggio di grande esperienza, hanno vinto nel quattro di coppia maschile con il miglior tempo mondiale. Dirk Uittenbogaard, 31 anni, è l'unico dei quattro che forse non sarà a Parigi.

Ancuta Bodnar e Simona Radis sono state le vincitrici dell'unico oro per la Romania, nel due di coppia, e, a soli 22 anni ciascuna, dovrebbero essere in acqua a Parigi e oltre.

Romania - Bodnar e Radis, Oro nel due di coppia femminile a Tokyo
Foto di 2021 Getty Images

Quando e dove vedere i replay del canottaggio su Olympics.com

La risposta è qui: olympics.com/tokyo2020-replays

Quando gareggeranno di nuovo i migliori vogatori?

I Campionati del mondo di canottaggio in programma a Shanghai ad ottobre sono stati annullati a causa delle misure di contenimento del Covid. Ciò segna la fine del canottaggio agonistico per il 2021.

La Coppa del Mondo di canottaggio 2022 prende il via l'ultimo fine settimana di maggio a Belgrado con successivi round a Poznan, in Polonia (18-19 giugno) e Lucerna (9-10 luglio).

I prossimi Campionati del Mondo di canottaggio si terranno il prossimo settembre a Racece, in Repubblica Ceca.

Elenco completo delle medaglie nel canottaggio a Tokyo 2020

Singolo Femminile

Oro - Emma Twigg (NZL)

Argento - Hanna Prakatsen (ROC)

Bronzo - Magdalena Lobnig (AUT)

Due di Coppia Femminile

Oro - Romania (Ancuta Bodnar e Simona Radis)

Argento - Nuova Zelanda (Brooke Donoghue e Hannah Osborne)

Bronzo - Paesi Bassi (Roos de Jong e Lisa Scheenaard)

Quattro di Coppia Femminile

Oro - Cina

Argento - Polonia

Bronzo - Australia

Due Senza Femminile

Oro - Nuova Zelanda (Grace Prendergast e Kerri Gowler)

Argento - ROC (Vasilisa Stepanova e Elena ORIABINSKAIA)

Bronzo - Canada (Caileigh Filmer e Hillary Janssens)

Quattro Senza Femminile

Oro - Australia

Argento - Paesi Bassi

Bronzo - Irlanda

Otto Femminile

Oro - Canada

Argento - Nuova Zelanda

Bronzo - Cina

Doppio Pesi Leggeri Femminile

Oro - Italia (Valentina Rodini e Federica Cesarini)

Argento - Francia (Laura Tarantola e Claire Bove)

Bronzo - Paesi Bassi (Marieke Keijser e Ilse Paulis)

Italia, Rodini e Cesarini oro nel Doppio Pesi Leggeri - Tokyo
Foto di 2021 Getty Images

Singolo Maschile

Oro - Stefanos Ntouskos (GRE)

Argento - Kjetil Borch (NOR)

Bronzo - Damir Martin (CRO)

Due di Coppia Maschile

Oro - Francia (Hugo Boucheron e Matthieu Androdias)

Argento - Paesi Bassi (Melvin Twellaar e Stef Broenink)

Bronzo - Cina (Liu Zhiyu e Zhang Liang)

Quattro di Coppia Maschile

Oro - Paesi Bassi

Argento - Gran Bretagna

Bronzo - Australia

Due Senza Maschile

Oro - Croazia (Martin e Valent Sinkovic)

Argento - Romania (Marius Cozmiuc e Ciprian Tudosa)

Bronzo - Danimarca (Frederic Vystavel e Joachim Sutton)

Quattro Senza Maschile

Oro - Australia

Argento - Romania

Bronzo - Italia

Otto Maschile

Oro - Nuova Zelanda

Argento - Germania

Bronzo - Gran Bretagna

Doppio Pesi Leggeri Maschile

Oro - Irlanda (Fintan McCarthy e Paul O'Donovan)

Argento - Germania (Jonathan Rommelmann e Jason Osborne)

Bronzo - Italia (Stefano Oppo e Pietro Ruta)

Francia - Boucheron e Androdias, Due di Coppia Maschile, Tokyo
Foto di 2021 Getty Images