Il resoconto del badminton alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Dal trionfo di Viktor Axelsen allo storico percorso di Taipei cinese, diamo uno sguardo ai momenti più belli del badminton a Tokyo 2020. Ecco un riepilogo delle medaglie e dei protagonisti, in attesa di Parigi 2024.

Foto di 2021 Getty Images

Il Badminton ha regalato vittorie inattese, rimonte incredibili e la scoperta di nuove stelle ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Viktor Axelsen è stato tra i tanti giocatori che hanno visto il loro sogno diventare realtà grazie alla vittoria dell’oro olimpico.

La cinese Chen Yu Fei è stata la più giovane campionessa di badminton a Tokyo, mentre Lee Yang e Wang Chi-Lin di Taipei Cinese hanno fatto la storia vincendo la prima medaglia Olimpica per la loro nazione.

Con Greysia Polii e Apriyani Rahayu che si sono portate a casa l'oro, l'Indonesia ha aggiunto i loro nomi alla lista di campioni che hanno partecipato ad ogni edizione dei Giochi Olimpici.

Rivediamo insieme i momenti più memorabili, facciamo un riepilogo dei vincitori di medaglie e vediamo chi tenere d’occhio alle Olimpiadi di Parigi 2024, dato che mancano ormai solo tre anni!

I 5 momenti imprescindibili del badminton a Tokyo 2020

Ecco alcuni dei momenti più belli dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020, che si sono svolti nel 2021.

1 - Viktor Axelsen sconfigge il campione Olimpico in carica e conquista il titolo

Il danese Viktor Axelsen è entrato nella storia diventando il secondo giocatore non proveniente da un paese asiatico a conquistare il titolo nel singolare maschile. Il 27enne, che ha vinto il bronzo a Rio 2016, era in ottima forma e ha conquistato l'oro Olimpico senza perdere una sola partita tra le sei disputate a Tokyo 2020.

Axelsen, Campione del mondo 2017 ha sconfitto entrambi i contendenti alla medaglia della Cina nel suo percorso verso il gradino più alto del podio, prima Shi Yu Qi nei quarti di finale e poi il campione di Rio 2016 Chen Long in finale.

Solo un altro giocatore non asiatico ha vinto il titolo nel singolare maschile prima di lui, il connazionale Poul-Erik Hoyer-Larsen ad Atlanta 1996; tra l'altro Hoyer -Larsen, presente alla cerimonia di premiazione a Tokyo, ha ricordato al neo-campione Olimpico che "Questo sarà un ricordo indelebile per il resto della sua vita” .

Tokyo 2020 badminton men's singles podium
Foto di 2021 Getty Images

2 - La Cina conferma il suo dominio: Chen Yu Fei vince l’oro nel singolare femminile

Chen Yu Fei è stata all'altezza delle aspettative: era l’atleta maggiormente quotata per vincere l'oro per la Cina nel singolare femminile.

La 23enne, al suo debutto Olimpico, è stata stellare e ha battuto in finale Tai Tzu-Ying, alla sua terza Olimpiade. È la quinta volta su otto occasioni in cui la Cina vince il titolo nel singolare femminile ai Giochi.

In vista di Tokyo 2020 nel 2021, c'erano diversi dubbi sul livello di preparazione della squadra cinese di badminton, principalmente perché non avevano partecipato a nessun torneo internazionale dall'inizio della pandemia all'inizio del 2020.

Nonostante ciò, hanno lasciato il Giappone con il maggior numero di medaglie, vincendo due ori e quattro argenti. Almeno un giocatore cinese è stato presente in ogni finale con tanto di un oro assicurato nel doppio misto in cui entrambe le loro coppie hanno raggiunto la finale con Wang Yi Lyu e Huang Dong Ping che sono usciti vittoriosi.

3 - Il Taipei Cinese conquista le sue prime medaglie nel badminton

Prima di Tokyo 2020, nessun giocatore di Taipei Cinese era mai salito sul podio Olimpico.

La coppia di doppio maschile, non considerata una testa di serie, composta da Lee Yang e Wang Chi-Lin non solo ha raggiunto il podio per la prima volta, ma ha anche conquistato il primo oro in questo sport.

Dopo aver superato la fase a gironi con un margine minimo, la coppia di Taipei cinese ha trovato il suo ritmo nella fase ad eliminazione diretta. Hanno battuto i favoriti di casa, Watanabe Yuta ed Endo Hiroyuki nei quarti di finale e poi i Campioni del mondo in carica Mohammad Ahsan e Hendra Setiawan dell'Indonesia. I loro avversari nella finale, i Campioni del mondo 2018 Li Jun Hui e Liu Yu Chen (Cina), sono stati sconfitti in modo inatteso e così, Lee e Wang hanno portato a casa l'oro.

Il giorno successivo, la loro connazionale Tai Tzu-Ying ha vinto un argento nel singolare femminile. È stata la sua prima medaglia in tre presenze alle Olimpiadi e ha permesso di consolidare la forza di Taipei Cinese, con un’altra medaglia nel badminton, ai Giochi Estivi.

4 - Greysia Polii e Apriyani Rahayu confermano la medaglia d'oro per l’Indonesia

A parte Londra 2012, gli atleti indonesiani hanno portato a casa almeno una medaglia d'oro ad ogni edizione dei Giochi da quando questo sport ha fatto il suo debutto nel 1992.

Questa volta è stata la coppia di doppio femminile, Greysia Polii e Apriyani Rahayu, a battere la seconda testa di serie del torneo nella finale e ad aggiudicarsi il titolo.

Non è stato un percorso facile verso la vittoria per le indonesiane, che hanno dovuto far fronte alla fatica di un'epica partita di un'ora e 40 minuti nei quarti di finale. Hanno mostrato un grande spirito combattivo e il loro desiderio di vincere le ha portate alla vittoria finale, permettendo loro di diventare la prima coppia di doppio femminile indonesiana a vincere l'oro alle Olimpiadi.

Il loro successo significa che ora l'Indonesia è il secondo paese, dopo la Cina, ad aver vinto una medaglia d'oro in ciascuno dei cinque eventi di badminton alle Olimpiadi.

Tokyo 2020 women's doubles gold medallist
Foto di 2021 Getty Images

5 - Watanabe Yuta si aggiudica una medaglia per la nazione padrone di casa

Watanabe Yuta è stato uno dei pochi giocatori che ha partecipato a due eventi a Tokyo 2020. Ha giocato il doppio maschile con il compagno Endo Hiroyuki e il doppio misto con Higashino Arisa.

Le speranze di medaglia in entrambi gli eventi per il 24enne sono finite ai quarti di finale del doppio maschile contro i futuri campioni Lee Yang e Wang Chi-Lin di Taipei Cinese; tuttavia, è riuscito a passare alle semifinali del doppio misto con Higashino.

Nonostante abbiano vinto il primo game, Watanabe e Higashino alla fine hanno perso la partita contro le medaglie d'oro di Tokyo 2020, Wang e Huang (Cina). La coppia giapponese si è ripresa nella partita per la medaglia di bronzo, battendo Tang Chun Man e Tse Ying Suet di Hong Kong, e aggiudicandosi l'unica medaglia nel badminton per la nazione ospitante i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Teniamoli d'occhio: i giocatori che hanno sorpreso di più alle Olimpiadi Estive del 2021

Ci sono sempre grandi sorprese nei tornei internazionali più importanti, e Tokyo 2020 non è stato da meno.

Alcuni giocatori hanno attirato particolare attenzione in Giappone e uno di questi è Heo Kwanghee dalla Corea del Sud che ha ottenuto la vittoria più importante della sua carriera battendo il Campione del mondo in carica e testa di serie del torneo, Momota Kento. È stata una vittoria incredibile per il 25enne che ha eliminato uno dei favoriti per la corsa all'oro.

Lo stesso si può dire di Kevin Cordon dal Guatemala. Ha stupito tutti battendo Ng Ka Long di Hong Kong nella fase a gironi ed è passato alla fase ad eliminazione diretta, dove ha battuto i giocatori con un ranking superiore al suo, compreso Heo, nei quarti di finale.

La corsa da favola del 34enne alle Olimpiadi si è interrotta quando ha perso contro il futuro campione Viktor Axelsen, in semifinale, e non è stato in grado di battere l'indonesiano Anthony Sinisuka Ginting nella partita per la medaglia di bronzo.

Nonostante abbiano lasciato Tokyo senza una medaglia, Cordon e Heo hanno dimostrato che il ranking non è affatto un indicatore rigido di chi trionferà poi in campo.

Viktor Axelsen(right) and Kevin Cordon after the men's semi-finals
Foto di 2021 Getty Images

Arrivederci a Parigi 2024

Con tutte le medaglie d'oro (tranne una) vinte da atleti di un'età intorno ai vent’anni, molte delle sfide che abbiamo visto in Giappone saranno probabilmente riproposte ai Giochi Olimpici di Parigi 2024.

Possiamo aspettarci che grandi nomi come Momota Kento tornino in campo in cerca di riscatto, mentre i giocatori più giovani come Lee Zii Jia dalla Malesia, Shi Yu Qi dalla Cina e l'Indonesiano Jonatan Christie, che hanno imparato molto dalla loro prima uscita olimpica, saranno anche più forti a Parigi.

La 23enne Chen Yu Fei è la più giovane tra i campioni di Tokyo 2020 e, con il peso di un titolo olimpico alle spalle, è libera di concentrarsi su come migliorarsi ancora in futuro e, senza dubbio, cercherà di difendere il titolo per scrivere di nuovo il suo nome nei libri di storia.

Anche An Seyoung della Corea del Sud è da tenere d'occhio. La diciannovenne sta scalando costantemente il ranking e dovrebbe avere più o meno l'età di Chen quando parteciperà ai prossimi Giochi in cui, potenzialmente, sarà una contendente molto forte per una medaglia.

L'indonesiana Greysia Polli è la medaglia d'oro più esperta di questi Giochi. Avrà quasi 37 anni quando si terranno i prossimi Giochi, mentre la sua compagna Apriyani Rahayu, al momento, ha solo 23 anni. Sarà interessante vedere se continueranno come coppia o se Polii deciderà di ritirarsi ai suoi massimi livelli, lasciando Rahayu la possibilità di formare un’altra squadra con lo scopo di difendere il titolo.

Quando e dove guardare i replay del badminton di Tokyo 2020 su Olympics.com

La risposta è: Olympics.com/tokyo2020-replays

I video dei momenti migliori e le sessioni complete saranno disponibili poco dopo i Giochi di Tokyo.

Quando gareggeranno di nuovo i migliori giocatori di badminton?

Il BWF World Tour riprende il 7 settembre con il Taipei Open, ma i principali tornei in programma sono i Campionati del mondo a squadre miste Sudirman Cup che iniziano il 26 settembre in Finlandia seguiti dalle finali della Thomas e Uber Cup in programma il 9 ottobre in Danimarca.

Elenco completo delle medaglie nel badminton a Tokyo 2020 nel 2021

Singolare Maschile

Oro: Viktor Axelsen (DEN)

Argento: Chen Long (CHN)

Bronzo: Anthony Sinisuka Ginting (INA)

Singolare Femminile

Oro: Chen Yu Fei (CHN)

Argento: Tai Tzu-Ying (TPE)

Bronzo: Pusarla V. Sindhu (IND)

Doppio Maschile

Oro: Lee Yang & Wang Chi-Lin (TPE)

Argento: Li Jun Hui & Liu Yu Chen (CHN)

Bronzo: Aaron Chia & Soh Wooi Yik (MAS)

Doppio Femminile

Oro: Greysia Polii & Apriyani Rahayu (INA)

Argento: Chen Qing Chen & Jia Yi Fan (CHN)

Bronzo: Kim Soyeong & Kong Heeyong (KOR)

Doppio Misto

Oro: Wang Yi Lyu & Huang Dong Ping (CHN)

Argento: Zheng Si Wei & Huang Ya Qiong (CHN)

Bronzo: Watanabe Yuta & Higashino Arisa (JPN)