Cosa abbiamo imparato: Beach volley ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020

Riguardiamo i momenti indimenticabili del beach volley a Tokyo 2020, le medaglie e cosa aspettarci in vista di Parigi 2024. 

Foto di 2021 Getty Images

Il Beach volley non ha certamente tradito le attese a Tokyo 2020, nel 2021.

La competizione, sempre segnata da eliminazioni e risultati a sorpresa, ha dimostrato che sul palcoscenico olimpico può succedere davvero di tutto.

Nell'evento maschile il 24enne Anders Mol e il 25enne Christian Sorum hanno fatto la storia conquistando l'oro sulle sabbie del Giappone. In una competizione piena zeppa di talento, i due norvegesi hanno marciato a testa bassa durante il torneo apparentemente impassibili.

Non c'era un solo medagliato di Rio 2016 impegnato nelle fasi finali della competizione, con nessuno dei detentori del titolo in Brasile capace di superare i quarti di finale.

Nella competizione femminile la veterana degli Stati Uniti April Ross e la sua partner Alix Klineman hanno portato a casa l'oro al termine di una prestazione olimpica quasi impeccabile. La coppia ha perso solo un set sulla strada per il titolo olimpico.

Di seguito, riguardiamo i momenti più memorabili, mostriamo un riepilogo dei vincitori delle medaglie e ti diciamo chi tenere d'occhio in vista delle Olimpiadi di Parigi 2024.

I cinque momenti più importanti del beach volley a Tokyo 2020

1- April Ross finalmente incoronata

Dopo aver vinto l'argento a Londra 2012 e il bronzo a Rio, l'americana April Ross è stata finalmente in grado di completare la sua collezione di medaglie con l'oro a Tokyo 2020.

Con la nuova partner, la debuttante olimpica Alix Klineman al suo fianco, il duo soprannominato "A-Team" ha dominato la finale assicurandosi l'oro.

Klineman ha portato una sfida personale con sé nella competizione.

Per tre volte la pallavolista nota per le sue capacità nel muro aveva cercato di entrare a far parte della squadra indoor. All'ennesima delusione, Klineman si è unita a Ross e le due non si sono più fermate.

Alix Klineman e April Ross
Foto di 2021 Getty Images

2- Vittoria per i giovani norvegesi

Da quando è iniziato il torneo l'aspirazione di Anders Mol era sempre quella di finire tra le prime otto coppie. Sua madre, che aveva gareggiato ad Atlanta nel 1996, era arrivata nona, migliorare quel risultato era il suo obiettivo.

Quando lui e il compagno Christian Sorum hanno raggiunto i quarti sapevano già di aver fatto qualcosa di grande. Poi è arrivata l'occasione di andare fino in fondo.

La finale stessa è un esempio di dramma sportivo.

I due norvegesi se la vedevano infatti con in campioni del mondo del ROC.

Neanche la pioggia intermittente ha fermato i tre volte campioni d'Europa. Hanno dominato gli avversari Viacheslav Krasilnikov e Oleg Stoyanovskiy vincendo l'oro con un 21-17 e 21-18 che non lascia spazio a dubbi.

Mol e Sorum formano anche la coppia più giovane di sempre ad aver vinto l'oro nel beach volley.

Christian Sorum e Anders Mol
Foto di 2021 Getty Images

3- L'australia sorprendere i numero 1 ai quarti

Mariafe Artacho del Solar e Taliqua Clancy hanno lasciato il Giappone con l'argento dopo aver perso in finale con Ross e Klineman ma le due si sono certamente fatte valere nel corso del torneo.

La più grande vittoria è stata quella contro le numero 1 al mondo Sarah Pavan e Melissa Humana-Paredes del Canada ai quarti.

Le favorite sono state eliminate in grande stile. Le australiane si sono imposte per 2-1 dopo 56 minuti (21-15 19-21 15-12).

Mariafe Artacho del Solar
Foto di 2021 Getty Images

4- Prima medaglia Olimpica per il Qatar nel beach volley

Non è stata solo la Norvegia a vincere la prima medaglia nel beach volley a Tokyo 2020.

Cherif Younousse e Ahmed Tijan hanno infatti battuto la Lettonia 21-12 21-18 nella finale per il bronzo.

La coppia del Qatar è sembrata solida per tutto il torneo battendo grandi avversari. La sconfitta contro Viacheslav Krasilnikov e Oleg Stoyanovskiy è però costata la finale per l'oro.

Cherif Younousse e Ahmed Tijan
Foto di 2021 Getty Images

5- Lettonia stellare al debutto

La coppia lettone formata da Tina Graudina e Anastasija Kravcenoka non ha conquistato medaglie ma lascia comunque il Giappone a testa alta.

Solo qualificandosi per il torneo ha stabilito un record diventando la prima coppia lettone alle Olimpiadi nel beach volley.

Graudina e Kravcenoka hanno volato nel corso del torneo, arrivando a sfiorare il bronzo.

Tina Graudina
Foto di 2021 Getty Images

Da tenere d'occhio

Il 45enne Jacob Gibb (USA) ha ufficialmente partecipato alla sua quarta e ultima Olimpiade a Tokyo 2020.

Il veterano del beach volley ha annunciato di aver chiuso la carriera Olimpica dopo aver perso insieme al partner Tri Bourne contro Julius Thole e Clemens Wickler (Germania) agli ottavi.

Alle prime due esperienze Olimpiche era arrivato quinto a Beijing 2008 e Londra 2012. A Rio 2016 era uscito nel girone.

Jacob Gibb 
Foto di 2021 Getty Images

Hello Paris

L'età gioca a favore della coppia norvegese Mol e Sorum: i due sembrano già essere i grandi favoriti per la medaglia a Parigi 2024.

E con il palcoscenico di beach volley che sarà eretto appena sotto la Torre Eiffel , il punto di riferimento più iconico della Francia, i vincitori delle medaglie d'oro non saranno gli unici che tra tre anni cercano con impazienza di prendere a pugni il loro biglietto per Parigi.

Quando e dove vedere le repliche su Olympics.com?

La risposta è: olympics.com/tokyo2020-replays

Quando ci saranno le prossime sfide?

Puoi rivedere i tuoi giocatori preferiti di beach volley alle finali del World Tour 2021 a Cagliari (6-10 ottobre) o ai Campionati mondiali di beach volley FIVB che si svolgeranno a giugno 2022 a Roma.

Medagliere del beach volley a Tokyo 2020

Donne

Oro: Alix Klineman e April Ross (USA)

Argento: Taliqua Clancy e Mariafe Artacho del Solar (AUS)

Bronzo: Joana Heidrich e Anouk Verge-Depre (SUI)

Uomini

Oro: Anders Mol e Christian Sørum (NOR)

Argento: Viacheslav Krasilnikov e Oleg Stoyanovskiy (ROC)

Bronzo: Cherif Younousse e Ahmed Tijan (QAT)