Cosa abbiamo imparato: i momenti più belli della pallacanestro ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020

Da Luka Doncic e il percorso da favola della Slovenia all'inevitabile similitudine tra Thanos e la squadra degli USA. Dai un'occhiata ai momenti migliori della pallacanestro a Tokyo, al riepilogo delle medaglie e a cosa aspettarsi a Parigi 2024.

Foto di 2021 Getty Images

Il torneo di Pallacanestro ai Giochi Olimpici raramente delude le aspettative e Tokyo 2020 non è stata un'eccezione.

Oltre all’azione elettrizzante del torneo maschile e femminile, abbiamo visto fare la storia sul campo della Saitama Super Arena.

Kevin Durant ha eclissato Carmelo Anthony come capocannoniere olimpico maschile nella storia degli Stati Uniti, Slovenia e Belgio hanno partecipato per la prima volta alle Olimpiadi di pallacanestro e Sue Bird e Diana Taurasi si sono confermate le due migliori giocatori di tutti i tempi, grazie alla vittoria della loro quinta medaglia d'oro olimpica.

Di seguito, diamo uno sguardo ai momenti più emozionanti della competizione di pallacanestro a Tokyo 2020, riepiloghiamo i vincitori di medaglie e consigliamo chi tenere d’occhio alle Olimpiadi di Parigi 2024, tra solo tre anni!

I 5 migliori momenti della Pallacanestro a Tokyo 2020 nel 2021

Ecco alcuni dei momenti più belli dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020, che si sono svolti nel 2021.

1 - La Francia batte gli USA il primo giorno

La squadra maschile degli Stati Uniti ha avuto un periodo di preparazione più duro del previsto in vista di Tokyo 2020, subendo una sconfitta in Nigeria (la prima volta che una nazione africana batte una squadra statunitense nella pallacanestro) e in Australia. Ma pochissimi tifosi degli USA - o chiunque abbia seguito la squadra nelle ultime tre edizioni dei Giochi Olimpici - sembravano preoccupati per la partita di apertura del girone olimpico contro la Francia.

Certo, la Francia aveva nel proprio roaster vari talenti NBA: il centro degli Utah Jazz Rudy Gobert e la guardia dei New York Knicks Evan Fournier, ma non sullo stesso livello dei loro avversari; il roster degli Stati Uniti comprendeva più campioni NBA, i migliori giocatori difensivi dell'anno, All-Stars e membri della squadra dell'All NBA selections.

In breve, gli Stati Uniti erano favoriti per questo incontro e avrebbero dovuto facilmente difendere le medaglie d'oro che avevano conquistato a Pechino 2008, Londra 2012 e Rio 2016.

La Francia, tuttavia, non ha tenuto in mente tutto ciò.

Dopo un primo tempo che sembrava sotto controllo per gli USA, in vantaggio di otto punti, la Francia ha rialzato la testa nella ripresa. Les Bleus hanno messo i freni all'attacco degli Stati Uniti e sono andati in vantaggio nel punteggio (la Francia ha superato gli Stati Uniti 42-36), sfruttando il tiro caldo di Fournier (28 punti nella partita, più di tutti) e ottenendo una grande vittoria per 83-76 che ha sconvolto il mondo della pallacanestro.

La sconfitta è stata la prima per gli Stati Uniti alle Olimpiadi da Atene 2004 e ha interrotto una serie di 25 vittorie consecutive.

Alla domanda se i giocatori statunitensi avessero avessero avuto difficoltà ad adeguarsi alle regole internazionali, Gobert ha detto a Olympics.com:

“Ci sono molte sfumature, specialmente nel modo in cui chiamano i flagrant (falli antisportivi). Gli arbitri qui chiamano un flagrant per ogni contatto che non coinvolge la palla. In NBA, a meno che tu non stia davvero cercando di far male a qualcuno, non lo chiamano. Penso che questi ragazzi (USA) si abitueranno durante il torneo. Penso che miglioreranno sempre di più".

Le parole di Gobert si sono rivelate vere; infatti, gli Stati Uniti hanno vinto il resto delle loro partite alle Olimpiadi; compresa la vittoria sulla Francia in finale.

Comunque, che bel modo di aprire il torneo maschile a Tokyo 2020! Ma forse la Francia e i suoi tifosi vorrebbero aver giocato contro gli Stati Uniti per la prima volta nella partita per la medaglia d'oro, piuttosto che nella fase a gironi. Ma anche così la Francia è tornata a casa con la medaglia d’argento; la loro prima medaglia olimpica da Atene 2004 (anche quella volta d'argento).

2 - Luka Doncic e l'incredibile debutto olimpico della Slovenia

Dopo che i Dallas Mavericks sono usciti dai playoff NBA del 2021 al primo turno, Doncic si è unito alla nazionale maschile della Slovenia per il loro importantissimo torneo di qualificazione olimpica (OQT) a Kaunas, in Lituania.

Nonostante la presenza di Doncic, la Lituania era ancora la favorita per la vittoria del torneo sul campo di casa e, quindi, per ottenere la qualificazione per Tokyo 2020 come vincitrice di uno dei quattro OQT.

Tuttavia, nella finale, Doncic ha realizzato una tripla doppia mostruosa (31 punti, 11 rimbalzi, 13 assist) consentendo alla Slovenia di battere la Lituania per 96-85 e di poter partecipare al primo torneo olimpico di pallacanestro nella storia della nazione.

Una volta arrivati in Giappone, Junaki ("Gli Eroi") hanno dimostrato di non essere lì solo per fare da comparsa. Hanno vinto tutte e tre le partite del girone (comprese le impressionanti vittorie su Spagna e Argentina) e sono passati alla fase ad eliminazione diretta. Doncic ha dimostrato perchè è considerato una delle più grandi stelle dell’NBA e un probabile futuro vincitore del premio MVP; ha eguagliato il secondo punteggio olimpico più alto nella storia (48 punti nella vittoria per 118-100 contro l’Argentina) ed è diventato il primo giocatore dopo LeBron James, nel 2012, a registrare una tripla doppia ai Giochi (durante la semifinale persa contro la Francia ha realizzato 16 punti, 10 rimbalzi, 18 assist).

Doncic e la Slovenia, alla fine, non hanno conquistato alcuna medaglia a Tokyo, perdendo di un punto la semifinale contro la Francia prima di perdere contro l'Australia nella partita per la medaglia di bronzo.

È probabilmente troppo presto per dire se Doncic parteciperà al prossimo tentativo della Slovenia di qualificarsi per le Olimpiadi del 2024, ma in base alla loro prestazione di debutto a Tokyo, punteranno giustamente al podio a Parigi.

La Squadra Femminile Giapponese
Foto di 2021 Getty Images

3 – Il percorso del Giappone verso la finale

Prima di Tokyo 2020, il miglior risultato della squadra femminile giapponese ai Giochi Olimpici era il quinto posto nel 1976 a Montreal.

Il Giappone è arrivato alle Olimpiadi di Tokyo grazie alle ottime performance in FIBA ​​Asia Cup 2019, in cui ha vinto l'oro. L’ottima forma della squadra è rimasta costante anche alle Olimpiadi, dove ha battuto la Francia, medaglia d'argento di Londra 2012, finendo seconda nel girone e passando agli incontri ad eliminazione diretta.

Nei quarti di finale, hanno incontrato i debuttanti olimpici del Belgio in una partita che rimarrà nella storia; le due squadre sono rimaste in parità per quasi tutta la partita prima che una tripla di Hayashi Saki portasse il Giappone in vantaggio per 86-85 a 30 secondi dalla fine. Il tiro dell'ultimo secondo di Kim Mestdagh ha colpito il ferro posteriore e il Giappone è passato così alla semifinale.

Ancora una volta hanno affrontato la Francia, ma in questa occasione la partita non è stata tesa come nella fase a gironi (in cui il Giappone aveva vinto per 74-70). Grazie anche ad un'incredibile prestazione di Machida Rui (che ha fornito 18 assist nella gara, nuovo record olimpico di una singola partita), il Giappone ha vinto 87-71, raggiungendo così, per la prima volta, la finale.

Sebbene il Giappone non sia stato in grado di impedire agli Stati Uniti di rivendicare il settimo titolo olimpico consecutivo, hanno portato a casa la loro prima medaglia in assoluto nella competizione (argento) con quella che è stata una delle (se non la) migliori prestazioni di squadra di Tokyo 2020.

4 - Sue Bird e Diana Taurasi fanno la storia

Bird e Taurasi sono due tra le più grandi giocatrici di pallacanestro di sempre; questo fatto era già chiaro ben prima dell'inizio di Tokyo 2020, ma il settimo titolo olimpico consecutivo della squadra degli USA ha consolidato il posto della coppia nella Hall of Fame del basket.

Quando la squadra femminile statunitense è salita sul gradino più alto del podio dopo la vittoria sul Giappone, Bird e Taurasi (che sono due delle sole 11 giocatrici ad aver vinto l'oro olimpico, l'oro della Coppa del mondo FIBA, un titolo WNBA e un titolo NCAA) hanno ricevuto la loro quinta medaglia d'oro olimpica – nessun giocatore di basket ha mai fatto di meglio nella storia olimpica.

Senza dubbio, è stato un degno finale per le carriere olimpiche delle due; è improbabile, infatti, che faranno parte della squadra USA per Parigi 2024.

5 - Kevin Durant in cima alla classifica dei punteggi della squadra USA

Certo, gli Stati Uniti hanno perso un paio di partite di esibizione nella preparazione per le Olimpiadi e hanno persino perso la partita inaugurale di Tokyo 2020 contro la Francia, ma, dopo questi stop, Kevin Durant e la squadra maschile degli Stati Uniti sono tornati a lavoro.

Durant è diventato il capocannoniere nella storia del basket olimpico maschile degli Stati Uniti durante il torneo, dopo aver superato i 336 punti di Carmelo Anthony nell'ultima partita del girone degli Stati Uniti contro la Repubblica Ceca (Durant nella partita ha realizzato 23 punti e 8 rimbalzi e 6 assist).

Kevin Durant (2)
Foto di 2021 Getty Images

La superstar dei Brooklyn Nets è stata eccezionale anche nella finale per la medaglia d'oro contro la Francia: ha realizzato 29 punti e 6 rimbalzi e si è unito ad Anthony come l'unico giocatore ad aver vinto tre volte la medaglia d'oro nella storia della pallacanestro maschile alle Olimpiadi.

Dopo la partita contro la Francia, Durant ha realizzato complessivamente 435 punti nella sua carriera Olimpica ed è diventato il primo giocatore a segnare 100 o più punti in tre tornei olimpici.

Se Durant decidesse far parte della squadra USA anche a Parigi 2024, avrebbe l'opportunità di vincere una quarta medaglia d'oro e diventare il giocatore maschile di maggior successo nella storia delle Olimpiadi.

Un ultimo sguardo

Tokyo 2020 ha visto il ritiro internazionale di tre leggende del basket: Pau, Marc Gasol e Luis Scola.

Scola ha partecipato alla sua quinta Olimpiade, dopo aver vinto l'oro ad Atene 2004 e il bronzo quattro anni dopo a Beijing.

Tuttavia, la sconfitta dell'Argentina contro l'Australia nei quarti di finale in Giappone ha segnato la fine della grandiosa carriera del 41enne con l'Albiceleste.

Dopo la sconfitta, il 41enne Scola, che è stato sostituito a meno di un minuto dalla fine, ricevendo una standing ovation da parte di tutti i presenti all'interno della Saitama Super Arena, ha dichiarato: "È stato divertente. È tempo che arrivino nuovi volti. È il nostro momento di andare."

Scola si riferiva anche ai due fratelli Gasol che, anche loro, hanno annunciato il ritiro internazionale dopo la sconfitta della Spagna contro gli Stati Uniti nella partita dei quarti di finale.

Pau Gasol, 41 anni, ha avuto una brillante carriera con la nazionale spagnola, vincendo 11 medaglie in tre diverse competizioni internazionali, tra cui l'oro nella Coppa del Mondo FIBA ​​2006 e tre medaglie olimpiche (argento nel 2008 e 2012 e bronzo nel 2016).

Marc Gasol, 36 anni, ha concluso la sua carriera nazionale con nove medaglie, tra cui due campionati FIBA ​​World Cup e l'argento olimpico nel 2008 e 2012.

Ciao Parigi 2024

Gli Stati Uniti torneranno a Parigi 2024 come campioni in carica sia nel torneo maschile sia in quello femminile e potrebbero portare Francia, in difesa dei loro titoli olimpici, un gran numero dei loro migliori talenti.

Per quanto riguarda gli uomini, Durant potrebbe cercare di vincere la quarta medaglia d'oro, che lo renderebbe il giocatore maschile di maggior successo nella storia delle Olimpiadi. Gli Stati Uniti hanno anche molti giovani giocatori interessanti che attualmente giocano nella NBA, tra cui Ja Morant dei Memphis Grizzlies e Zion Williamson dei New Orleans Pelicans.

Al di fuori degli Stati Uniti, gli occhi saranno puntati sulla Slovenia (se si qualifica, ovviamente), e più specificamente su Luka Doncic, per capire se potranno fare meglio rispetto a Tokyo e conquistare una prima medaglia olimpica nella pallacanestro.

Per quanto riguarda le donne, c'è una possibilità che Taurasi possa provare a vincere una sesta medaglia d'oro, mentre Bird ha confermato che Tokyo 2020 è stata la sua ultima Olimpiade. Gli Stati Uniti, comunque, non saranno a corto di talenti tra cui scegliere: sia A'Ja Wilson ha avuto un ruolo da protagonista nel suo debutto olimpico a Tokyo; Breanna Stewart, invece, ha dimostrano perché è una delle migliori giocatrici al mondo, vincendo la sua seconda medaglia d'oro (oltre ai suoi due titoli WNBA e World Championship).

Quando e dove vedere i replay della pallacanestro online su Olympics.com

I replay sono proprio qui.

Quando gareggeranno di nuovo i migliori giocatori di pallacanestro?

La più grande lega femminile è già tornata - La WNBA è ripresa giovedì 12 agosto, dopo la pausa per i Giochi Olimpici di Tokyo.

Per gli uomini la nuova stagione NBA prende il via il 19 ottobre, mentre la prima settimana di EuroLeague inizia il 30 settembre.

Elenco completo delle medaglie nella pallacanestro a Tokyo 2020 nel 2021

Torneo Femminile

Oro: Stati Uniti

Argento: Giappone

Bronzo: Francia

Torneo Maschile

Oro: Stati Uniti

Argento: Francia

Bronzo: Australia