Ecco la Diamond League 2022: si parte da Doha, il 13 maggio. Calendario e italiani in gara nel primo appuntamento della stagione di atletica leggera

Si apre la stagione all'aperto delle competizioni d’élite dell’atletica mondiale del 2022: il 13 maggio, in Qatar, ci sarà il primo appuntamento in cui potremo rivedere i campioni Olimpici e mondiali in carica.

di Gisella Fava
Foto di 2021 Getty Images

Il primo dei 13 meeting della Diamond League del 2022 andrà in scena a Doha venerdì 13 maggio, poco più di 70 giorni prima dei Campionati mondiali di atletica leggera di quest'estate, in Oregon.

Prima del fatidico appuntamento iridato, il circuito d'élite – insieme al Prefontain Classic di Eugene del 28 maggio – sarà l’occasione per assistere a emozionanti rivincite, conferme di peso, nonché ad alcuni momenti chiave prima dei Mondiali statunitensi.

La stagione 2022 della Wanda Diamond League è arrivata ed è pronta a riservarci prestazioni fenomenali e - perché no? - nuovi, grandiosi, record.

Olympics.com, come di consueto, ha stilato una mini-guida con le cose più importanti da sapere: gli italiani e le italiane in gara, gli atleti da tenere d’occhio, come seguire l'azione, e altro ancora.

LEGGI LA SINTESI E I RISULTATI DELLA TAPPA DI DOHA: Diamond League 2022: Lyles e Thomas più forti del vento, Doha amara per Tamberi e Tortu.

Gli italiani in gara a Doha 2022 - Diamond League

Saranno quattro, in totale, gli italiani presenti al primo appuntamento della 12ma edizione della Diamond League:

  • Filippo Tortu, 200m maschili
  • Gianmarco tamberi, salto in alto maschile
  • Nadia Battocletti, 3.000m femminili
  • Ahmed Abdelwahed, 3.000 siepi maschili

Le rivincite, Olimpiche della Diamond League 2022 iniziano a Doha. Ecco i 200m maschili: favoriti e italiani in gara

La prima tappa della serie, la Diamond League di Doha del 13 maggio, inizierà col botto: nelle corsie della capitale qatariota avrà luogo la grande sfida sui 200m maschili e l’azzurro Filippo Tortu, dopo la prestazione dello scorso meeting di Nairobi decisamente al di sotto delle aspettative, è chiamato al riscatto.

Alla lotta per il titolo parteciperà un parterre di peso: l'oro Olimpico in carica, Andre De Grasse, e il Campione del mondo in carica, Noah Lyles, che agli ultimi Giochi si è dovuto “accontentare” del bronzo. A non renderla facile a nessuno, il versatile Fred Kerley, medaglia d'argento sui 100 metri a Tokyo 2020 e il canadese Aaron Brown, sesto nei 200m dei Giochi giapponesi.

La reunion più attesa di sempre: Tamberi-Barshim, i partner in crime del salto in alto

I tifosi locali e italiani avranno molto di cui rallegrarsi...ritorna in pista la coppia più popolare dell’atletica, quella che ha fatto emozionare e saltare di gioia un intero pianeta: la stella dell'atletica leggera più medagliata, Mutaz Barshim, si riunirà per la prima volta in gara con Gianmarco Tamberi, dopo aver condiviso l'oro Olimpico del salto in alto, a Tokyo 2020.

"Abbiamo fatto la storia con il nostro oro Olimpico, ma ora la mia attenzione è tutta rivolta a difendere il mio titolo mondiale a Eugene quest'estate", ha dichiarato il 30enne del Qatar.

"Ho festeggiato con Mutaz il momento più bello della mia vita a Tokyo", ha aggiunto il campione italiano, "Ma è importante lasciarsi alle spalle questo momento e concentrarsi sui nuovi obiettivi che mi sono prefissato per i Campionati mondiali ed europei di quest'estate".

La saga Barshim-Taberi avrà un altro episodio per il Golden Gala di Roma del prossimo 9 giugno, ma occhio al terzo (e quarto…) incomodo: in quel di Doha ci saranno anche lo statunitense JuVaughn “Mr Jump” Harrison e Sanghyeok Woo, il coreano fresco di titolo iridato indoor e di un 2.34m fiammante - attualmente miglior prestazione mondiale dell’anno.

LEGGI ANCHE: Tamberi e Barshim a Doha 2022, pronti al nuovo episodio di un'amicizia oltre lo sport

3.000m donne: Battocletti in gran forma, nei 3.000 siepi è Abdelwahed l’azzurro in cerca di un posto tra i grandi

Nadia Battocletti sarà l’altra azzurra impegnata a Doha, la terza a scendere in pista in Qatar, e lo farà nella distanza dei 3.000. Qualche settimana fa, la trentina ha battuto il record italiano su strada delle 2 miglia, correndo in 15:13, frantumando il primato di Maura Viceconte che vigeva dalla stagione 2000/2001. La 22enne è anche primatista italiana indoor (8:41.72) nella distanza che correrà a Doha, un’occasione in cui sarà affiancata da pezzi da novanta come Faith Kipyegon, Beatrice Chepkoech, Francine Niyonsaba e Beatrice Chebet.

Ci penserà Ahmed Abdelwahed a chiudere le danze degli azzurri nella serata di atletica qatariota: nella recente specialità in cui ancora i contendenti sono in fase esplorativa, l’azzurro potrà certamente contare su una entry list ad alto tasso di motivazione: con lui ci sarà il podio di Tokyo al completo, l’oro Soufiane El Bakkali (Marocco), l’argento Lamecha Girma (Etiopia) e il bronzo Benjamin Kigen (Kenya).

Le stelle da tenere d'occhio per i possibili record della Diamond League

  • Quanto può arrivare in alto il detentore del record mondiale Mondo Duplantis nel salto con l'asta? Questo sarà l'interrogativo, quando lo svedese - che ha battuto due volte il suo record mondiale nel marzo di quest'anno - inizierà la sua stagione a Doha. Dopo aver vinto il titolo Olimpico con un salto di 6.02 m, ha conquistato il titolo mondiale indoor con un sorprendente 6.20 m. In una stagione in cui ambisce anche al primo titolo mondiale, il 22enne vorrà migliorare il suo massimo salto outdoor di 6.15m, ottenuto alla Diamond League di Roma del 2020.
  • La faccenda si farà sicuramente incandescente quando la saltatrice Yulimar Rojas gareggerà in questa stagione. La stella venezuelana è reduce dall'aver battuto il suo record del mondo a Belgrado, con un salto di 15.74 metri.
  • Dopo il suo eccezionale momento Olimpico ai Giochi di Tokyo, la tappa in cui Karsten Warholm sceglierà di fare il suo debutto nella Diamond League, sarà uno dei punti salienti della stagione pre-mondiale.
  • I primatisti sulla distanza Joshua Cheptegei e Letesenbet Gidey saranno protagonisti dell'appuntamento statunitense di fine maggio. L'ugandese vuole abbassare il suo record mondiale sui 5.000m (12:35.36) al Prefontaine Classic, lo stesso luogo in cui l'etiope, detentrice del doppio record mondiale, tenterà di raggiungere la distanza di un'ora (1:02:52).
  • Il ritorno dell'olandese “tuttofare” Sifan Hassan, che ha vinto due ori e un bronzo a Tokyo, potrebbe essere un altro momento chiave in pista.

Il nuovo programma della Diamond League per il 2022

La serie di quest'anno è stata ristrutturata per via dell'esclusione dei meeting cinesi, a causa della loro cancellazione per problemi dovuti alle conseguenze della pandemia da Covid. Il Memorial Kamila Skolimowska di Chorzow, in Polonia, si trasformerà in tappa della Diamond League, per sostituire quella di Shanghai del 30 luglio.

L'altro incontro della Diamond League in Cina, previsto per il 6 agosto a Shenzhen, quest'anno non avrà luogo.

Questi cambiamenti si sono resi necessari a causa delle restrizioni di viaggio e dei rigidi requisiti di quarantena attualmente in vigore per l'ingresso in Cina al fine di contenere la diffusione del contagio.

L'atleta con il miglior record in ogni evento, alla fine della stagione, viene incoronato campione della Diamond League.

Programma della Diamond League a Doha e atleti italiani in gara (ora italiana)

  • 17:10 Salto con l’asta maschile
  • 17:23 Salto triplo femminile
  • 17:25 Getto del peso femminile
  • 18:04 400m femminile
  • 18:15 Salto in alto maschile – GIANMARCO TAMBERI
  • 18:17 3.000m femminile – NADIA BATTOCLETTI
  • 18:35 400m ostacoli maschile
  • 18:43 Tiro del giavellotto maschile
  • 18:49 800m maschile
  • 19:02 100m ostacoli femminile
  • 19:12 200m maschile – FILIPPO TORTU
  • 19:23 1.500m maschile
  • 19:36 200m femminile
  • 19:47 3.000m siepi maschile – AHMED ABDELWAHED

Calendario della Diamond League 2022

  • 13 maggio - Doha (QAT)
  • 21 maggio - Birmingham (GBR)
  • 28 maggio - Eugene (USA)
  • 5 giugno - Rabat (MAR)
  • 9 giugno - Roma (ITA)
  • 16 giugno - Oslo (NOR)
  • 18 giugno - Parigi (FRA)
  • 30 giugno - Stoccolma (SWE)
  • 6 agosto - Slesia (POL)
  • 10 agosto - Monaco (MON)
  • 26 agosto - Losanna (SUI)
  • 2 settembre - Bruxelles (BEL)
  • 7-8 settembre - Zurigo (SUI) - Finale della Diamond League
Diamond League winners trophy
Foto di 2010 Getty Images

SEGUI LE OLIMPIADI IN MODO UNICO.

Eventi sportivi in diretta gratis. Accesso illimitato alle serie. Novità e momenti salienti in esclusiva dalle Olimpiadi