Super Palmisano nella marcia 20km: oro e festa azzurra nell'atletica, a Tokyo 2020

Antonella Palmisano fa 20 km di marcia incredibile, sempre in testa dal primo all'ultimo metro. Per l'Italia è tripudio di record: poker d'oro nell'atletica, primato assoluto, e quota 36 medaglie, come non succedeva da Roma 1960 e Los Angeles 1932.

Foto di 2021 Getty Images

Compie oggi 30 anni Antonella Palmisano, ma il regalo più bello della sua carriera lo condivide con l'Italia intera, vincendo la medaglia d'oro nella marcia 20 km ai Giochi Estivi di Tokyo 2020.

Manca solo il mantello alla supereroina Palmisano, anche se ci ha provato a indossarlo quando ha sentito la vittoria a pochi metri dal traguardo, cingendosi al collo il tricolore. La bandiera italiana volerà nel vento ma poco importa, perchè Antonella Palmisano è stata fuori dall'ordinario, lasciandosi dietro favorite e campionesse del calibro di Liu, titolo Olimpico e mondiale in carica, la neo primatista del mondo Yang (1:23.49) e Qieyang, medaglia d'argento a Doha (1:24.45).

Lei, pugliese come Massimo Stano, da ieri re della marcia 20km di Tokyo 2020, mette record su record in questa giornata storica, dato che è anche la prima volta che l'Italia vince l'oro nella stessa Olimpiade sia nella marcia maschile che in quella femminile.

È una spedizione semplicemente trionfale quella dell'atletica azzurra in Giappone, che fa il migliore risultato assoluto nelle Olimpiadi moderne, con il bottino di quattro medaglie d'oro.

LEGGI ANCHE: 4x100, e l'Italia sogna un medagliere Olimpico da record.

GettyImages-1332649345
Foto di 2021 Getty Images

LA GARA

L'azzurra domina la gara sin da subito ma sferra l’attacco finale a 4 km dal traguardo, con Liu in difficoltà e l'altra cinese Yang che prova a seguirla, ma riceve subito un'ammonizione che la taglierà fuori dalla corsa alla medaglia. Arenas, prova a resistere alla carica della mottolese ma le è impossibile stare al passo di un treno che scava 10 metri di solco e 6 secondi di distanza. Il riferimento ormai è solo visivo, fisicamente c'è un abisso: l'assenza della cinese fa perdere riferimenti alla venezuelana che comincia ad annaspare, mentre Palmisano recupera ancora su tutte le inseguitrici dirette mantenendo una marcia grintosa e pulitissima.

“È il tuo momento!” si sente, in italiano, dalle transenne, quando suona la campana e manca un km all’arrivo e si contano +0.18 dalla colombiana.

Ormai dietro sono lontanissime e solo si avvicendano le squalifiche, a cui incappa anche Erica Sena.

La neotrentenne azzurra è sempre stata davanti, un'imperterrita gara d’attacco la sua e uno stile da accademia fino all’ultimo metro. Percorso netto senza una sbavatura: va a prendersi la quarta medaglia d’oro nell’atletica, ed entra nel record dei record dello sport italiano.

Scorpi tutto il programma delle gare del 6 agosto a Tokyo 2020.

ORDINE D'ARRIVO MARCIA 20 KM FEMMINILE A TOKYO 2020

  1. Palmisano Antonella 1:29.12
  2. ArenasSandra Lorena 1:29.37
  3. Liu Hong 1:29.57