Foto di 2021 Getty Images

Giochi Olimpici Invernali Pechino 2022: le principali cose da sapere

Scopri i punti chiave da conoscere riguardo alle prossime Olimpiadi Invernali ad appena un anno dall’inizio dei Giochi.
di ZK Goh

Ad appena un anno dall’inizio dei Giochi Olimpici Invernali di Pechino 2022, l’attesa sta crescendo tra gli interpreti degli sport invernali e gli appassionati di tutto il mondo.

Dal 4 al 20 febbraio 2022, i migliori interpreti delle discipline invernali si riuniranno nella capitale cinese e a Zhangjiakou per contendersi le 109 medaglie d’oro in palio.

Ecco le principali cose da sapere mentre il conto alla rovescia verso i prossimi Giochi Invernali è partito.

Eventi sportivi a Pechino 2022

Gli eventi dei Giochi di Pechino 2022 consteranno di 15 discipline e sette sport: biathlon, bob (comprende lo skeleton), curling, hockey su ghiaccio, slittino, pattinaggio (comprende pattinaggio di figura, short track, e patinaggio di velocità) e sci (comprende sci alpino, sci di fondo, sci freestyle, combinata nordica, salto con gli sci e snowboard).

In palio ci sono 109 set di medaglie, sette in più rispetto all’edizione di PyeongChang 2018. Nuovi eventi sono in programma nel bob, nello short track, nello sci freestyle, nel salto con gli sci e nello snowboard.

Tra questi spicca la prima gara olimpica di monobob femminile (bob a uno) a livello senior dopo il succeesso ottenuto dalla disciplina a Lillehammer 2016 e ai Giochi Olimpici Giovanili Invernali di Losanna 2020. Verranno inoltre introdotti il big air maschile e femminile nello sci freestyle, gli aerials a squadre miste nello sci freestyle, il salto con gli sci a squadre miste, la staffetta mista nello snowboard cross e la staffetta mista nello short track.

I Gioghi di Pechino saranno i più bilanciati a livello di genere nella storia dei Giochi Olimpici Invernali, con la quota di atlete femminili in crescita dal 41% di PyeongChang ad oltre il 45%.

Le stelle da ammirare a Pechino 2022

Aspettatevi una parata di stelle, come si conviene per ogni edizione dei Giochi Olimpici. Per la Cina organizzatrice, grandi speranze sono riposte nella sciatrice freestyle Gu Ailing Eileen, tre volte vincitrice della Coppa del Mondo FIS di Sci Freestyle e due volte campionessa Olimpica Giovanile a Losanna, e nella fortissima squadra di short track, guidata dal detentore del record maschile nei 500m, nonché campione olimpico in carica Wu Dajing.

Nel biathlon, l’asso norvegese nonché campione in carica nella 20km, Johannes Thingnes Boe, cercherà di emulare il suo storico rivale francese, ora ritiratosi, Martin Fourcade, cinque volte campione olimpico.

Assenti ai Giochi di PyeongChang, i giocatori della National Hockey League dovrebbero tornare nuovamente protagonisti a Pechino in virtù di un accordo tra la lega e l’associazione giocatori. La decisione definitiva sulla partecipazione dei giocatori della NHL deve ancora essere ratificata dalla Federazione Internazionale Hockey su Ghiaccio e dal CIO, ma avere tra i protagonisti i migliori atleti al mondo sul ghiaccio aumenterebbe lo spettacolo, con il Canada desideroso di confermarsi campione a livello maschile e gli USA a caccia del primo titolo dal 1980.

Il pattinaggio di figura sarà nuovamente fra le competizioni più seguite in tutto il mondo, con Hanyu Yuzuru a caccia del terzo titolo nel singolo maschile, un’impresa che non riesce a nessuno dal 1928. Punta al successo anche Nathan Chen, due volte campione del mondo.

Mikaela Shiffrin è una delle stelle dello sci alpino che dovrebbero essere protagoniste a Pechino. L’americana, che continua ad inseguire il record di Ingemar Stenmark di 86 successi in Coppa del Mondo, si è già laureata campionessa olimpica a Sochi e PyeongChang, e ora punta ad aggiungere un’altra medaglia olimpica alla sua collezione.

La connazionale della Shiffrin, l’americana Chloe Kim, la più giovane campionessa olimpica nello snowboard al momento del suo trionfo in Corea nel 2018, sarà nuovamente protagonista nell’halfpipe.

Le sedi olimpiche di Pechino 2022

Pechino sarà la città ospitante dei Giochi, ma le gare si disputeranno in tre comprensori differenti: quello di Pechino, quello di Yanqing, a nord-ovest della capitale, e quello di Zhangjiakou, a circa 200 km da Pechino, ma raggiungibile in un’ora grazie ai collegamenti ferroviari ad alta velocità.

La Cerimonia Inaugurale e la Cerimonia di Chiusura si svolgeranno entrambe al National Stadium, noto anche come Nido d’Uccello, lo stadio principale dei Giochi Olimpici di Pechino 2008. Tutti gli eventi sul ghiaccio si disputeranno nel comprensorio di Pechino, che comprende anche alcune sedi delle gare del 2008, come il National Aquatics Centre (Water Cube) riconvertito per il curling, il Capital Indoor Stadium per il pattinaggio di figura e lo short track, e il National Indoor Stadium e la Wukesong Arena per l’hockey su ghiaccio.

Le gare di pattinaggio di velocità si disputeranno presso il nuovo National Speed Skating Oval, mentre le gare di big air di snowboard e sci freestyle si disputeranno presso un impianto temporaneo ad ovest del centro di Pechino.

Lo sci alpino e le discipline da scivolamento avranno come teatro l’area montana di Xiaohaituo a Yanqing, mentre gli altri eventi sulla neve si disputeranno a Zhangjiakou, nella Provincia di Hebei.

Il programma di Pechino 2022

La Cerimonia Inaugurale è in programma il 4 febbraio 2022, la Cerimonia di Chiusura il 20 febbraio 2022. Le gare cominceranno due giorni prima della Cerimonia Inaugurale con i preliminari del curling.

La mascotte e l’emblema delle Olimpiadi di Pechino 2022

Un panda gigante di nome Bing Dwen Dwen (冰墩墩) sarà la mascotte ufficiale dei Giochi Olimpici Invernali di Pechino 2022.

“Bing” significa ghiaccio e simboleggia la purezza e la forza, mentre “Dwen Dwen” rappresenta i bambini. La mascotte incarna la forza e la determinazione degli atleti e contribuirà a promuovere lo spirito olimpico.

L’emblema dei Giochi è basato sul carattere cinese che significa inverno, 冬. Raffigurerà un pattinatore nella sua parte superiore e uno sciatore in quella inferiore, con le montagne della Cina, le sedi olimpiche, le piste da sci e quelle da pattinaggio al centro.