Ultime notizie su Biathlon

Biathlon Olimpico a Beijing 2022: cinque cose da sapere

Il biathlon ha fatto il suo debutto alle Olimpiadi Invernali del 1960 a Squaw Valley, California, e da allora fa parte del programma Olimpico, con nuovi eventi aggiunti alla competizione a ogni edizione dei Giochi.

Ci sono 33 medaglie a disposizione nel biathlon, con 11 eventi in totale – cinque ciascuno per uomini e donne, più un evento di staffetta mista.

Dai un’occhiata alla nostra anteprima per il biathlon a Beijing 2022, tra cui la storia di questo sport, i migliori atleti, le informazioni sulla sede di gara e altro ancora.

Biathlon | spiegazione sport - Losanna 2020

I migliori biatleti Olimpici a Beijing 2022

La biatleta norvegese Tiril Eckhoff vanta il maggior numero di medaglie Olimpiche nel biathlon tra le atlete femminili in attività (cinque con un oro, un argento e tre bronzi), e sarà una delle favorite a Pechino visto che punta a competere con decisione alla sua terza Olimpiade Invernale. Ha dominato i Campionati del mondo 2021, vincendo quattro gare e finendo con sei medaglie totali – due in più rispetto alla seconda miglior atleta in gara.

Altri nomi da tenere d’occhio nelle discipline femminili includono la medaglia d'oro individuale 2018 Hanna Öberg (SWE) (argento ai Mondiali 2021), e la medaglia d’argento nello sprint 2018 Marte Olsbu Røiseland (NOR). Con diverse campionesse Olimpiche che si ritirano da questo sport (compresa la doppia medaglia d’oro di PyeongChang, la tedesca Laura Dahlmeier), la caccia alle medaglie femminile sembra essere molto aperta in vista di Pechino.

Eckhoff ha fatto anche parte della staffetta norvegese che ha vinto l'oro ai Mondiali 2021, e anche se agli ultimi tre Giochi si sono visti tre diversi vincitori nell’evento (Russia nel 2010, Ucraina nel 2014 e Bielorussia nel 2018) – la Norvegia è una delle grandi favorite.

Staffetta biathlon D | PyeongChang 2018 | Grandi Momenti Olimpici Invernali

Venendo agli uomini, i candidati a una medaglia a Pechino avranno probabilmente sorriso dopo aver saputo che Martin Fourcade (FRA) non sarà in gara. Il triplice oro di PyeongChang (e cinque volte campione Olimpico) ha infatti annunciato il suo ritiro dallo sport nel 2020.

Tuttavia, Johannes Thingnes Bø (NOR) – vincitore dell'oro nell'inseguimento 12,5 km ai Campionati mondiali del 2021 – a Pechino cercherà senza dubbio di difendere il titolo del 2018 nella 20 km individuale. Bø ha vinto anche il bronzo nell'inseguimento di 12,5 km ai Campionati mondiali del 2021. Da tener d'occhio anche l'altro norvegese Sturla Holm Lægreid, che ha vinto quattro medaglie d'oro ai Mondiali del 2021: nella 20 km individuale, mass start, staffetta e staffetta mista. Non ha ancora preso parte ai Giochi Olimpici, ma, sulla base delle sue prestazioni ai Campionati mondiali è verosimile che sarà uno dei protagonisti in Cina.

La staffetta maschile a Pechino potrebbe arrivare alla battaglia tra la Svezia, i campioni del 2018, e la Norvegia, i campioni del mondo del 2021. La Norvegia è arrivata seconda nel 2018, mentre è stata la Svezia a classificarsi al secondo posto nel 2021. Si prevedono scintille in occasione del terzo round nel 2022.

Martin Fourcade: I miei highlights a PyeongChang

Programma del biathlon Olimpico a Beijing 2022

La competizione di biathlon si svolgerà dal 5 febbraio al 19 febbraio 2022.

Sede del biathlon Olimpico a Beijing 2022

Tutti gli eventi del biathlon andranno in scena al Centro Nazionale di Biathlon nella zona di competizione di Zhangjiakou. È’ una delle tre nuove sedi costruite nel Guyangshu Cluster e ha una capacità di 6.000 spettatori.

Format del biathlon Olimpico a Beijing 2022

La competizione di biathlon alle Olimpiadi invernali prevede 11 eventi:

Uomini

  • 10 km sprint
  • 20 km Individuale
  • 12,5 km di inseguimento
  • 15 km mass start
  • 4 x 7,5 km a staffetta

Donne

  • 7,5 km sprint
  • 15 km individuale
  • 10 km inseguimento
  • 12,5 km mass start
  • Staffetta 4 x 6 km

Misto

  • 4 x 6 km staffetta mista

Per gli atleti del biathlon ai giochi è previsto un massimo di 210 posti a Pechino 2022. Quindi, possono qualificarsi 105 uomini e 105 donne.

Ogni evento del biathlon è considerato come una gara singola, con gli atleti che sciano lungo una pista la cui lunghezza è divisa in base ai turni di tiro. A seconda dell'evento, i tiri sbagliati comportano l'aggiunta di tempo o di distanza al tempo totale dell’atleta.

Bjørndalen diventa il "re del biathlon"

Storia del biathlon Olimpico

La parola "biathlon" deriva dalla parola greca che significa "due prove", ed è oggi vista come l'unione di due sport: sci e tiro.

Il biathlon ha le sue radici nelle foreste innevate della Scandinavia, dove la gente andava a caccia sugli sci con i fucili imbracciati sulle spalle. Nel XVIII° secolo, i reggimenti di sci norvegesi iniziarono a organizzare gare di sci militari, precursori del biathlon moderno.

Prima del debutto del biathlon alle Olimpiadi Invernali del 1960, alle Olimpiadi Invernali del 1924, 1928, 1936 e 1948 era presente una forma antiquata di questo sport: la pattuglia militare. L'evento consisteva in atleti che gareggiavano in sci di fondo, sci alpinismo e tiro al fucile. Le medaglie sono state assegnate per l'evento nel 1924, ma è valso come evento dimostrativo per gli altri tre Giochi Invernali.

Ai Giochi di Squaw Valley del 1960, il biathlon fece il suo debutto con la gara individuale maschile di 20 km. Il biathlon femminile, invece, fece la sua prima apparizione nel programma Olimpico di Albertville 1992. Nel corso degli anni, nuovi eventi sono stati aggiunti alla competizione di biathlon ai Giochi. L'aggiunta più recente è la staffetta mista, introdotta a Sochi 2014.

Germania e Norvegia hanno dominato la competizione di biathlon alle Olimpiadi Invernali, raccogliendo rispettivamente 52 (19 ori) e 41 (16 ori) medaglie.

Ole Einar Bjørndalen (NOR) non è solo il biatleta di maggior successo nella storia delle Olimpiadi Invernali: con 13 medaglie, il "re del biathlon" è uno dei tre Olimpionici invernali (e unico biatleta) a vincere otto medaglie d'oro.

La cinque volte Olimpionica Ursula "Uschi" Disl (GER) è invece in vetta alla classifica delle donne, con nove medaglie.

L'evoluzione del biathlon